riflettere bene ?


Tu hai dei diritti !
ma hai anche dei doveri.

La libertà è un limite tra i diritti e doveri dell'uomo

lo Spirito dell'altro Messia che ha risuscitato Gesù cristo dai morti!
(my simple and humble opinion). Russo Stefano

Geremia 11:19 Ero come un agnello mansueto che viene portato al macello, non sapevo che essi tramavano contro di me, dicendo: «Abbattiamo l'albero nel suo rigoglio, strappiamolo dalla terra dei viventi; il suo nome non sia più ricordato» (C.E.I.).
Isaia 42:1 «Ecco il mio servo, che io sostengo, il mio eletto in cui la mia anima si compiace. Ho posto il mio Spirito su di lui; egli porterà la giustizia alle nazioni.
Isaia 42:2 Non griderà, non alzerà la voce, non farà udire la sua voce per le strade.
Isaia 42:3 Non spezzerà la canna rotta e non spegnerà il lucignolo fumante; presenterà la giustizia secondo verità.(Nuova Diodati)

Giovanni 16:13 Quando però verrà lo Spirito di verità, egli vi guiderà alla verità tutta intera, perché non parlerà da sé, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annunzierà le cose future.
Giovanni 16:8 E quando sarà venuto, egli convincerà il mondo quanto al peccato, alla giustizia e al giudizio. (C.E.I.).

Romani 8:11 E se lo Spirito di colui che ha risuscitato Gesù dai morti abita in voi, colui che ha risuscitato Cristo dai morti darà la vita anche ai vostri corpi mortali per mezzo del suo Spirito che abita in voi. (C.E.I.).
Matteo 12:19 Non contenderà, né griderà, né si udrà sulle piazze la sua voce.  (C.E.I.). 

Era d'inverno: splendevano le luci del sabato (my simple and humble opinion).

Caterva d'atei credenti;
il natale è la festa delle luci dei morti che ritornano tra i vivi si apre la porta della vita sono festività universali punti di riflessione e contatti con l'aldilà dell'anima e spirito d'ogni corpo, ricordati di santificare le feste, del Natale e della Pasqua ecc., la sua legge eterna insita nella natura, perenne custode del diritto di vivere d'ogni essere, è l'inverno sia della Natura sia della Vita. è la nascita dell'altro Messia colui che ha risuscitato Gesù cristo dai morti etc.

(Russo Stefano ‎‎2 ‎dicembre ‎2017, Poesia ermetica - my simple and humble opinion).
~morning Castroregio.

Luca 23:54 Era il giorno della parascève e già splendevano le luci del sabato. (C.E.I.).
Giovanni 10:22 Ricorreva in quei giorni a Gerusalemme la festa della Dedicazione. Era d'inverno. (C.E.I.).
Neemia 13:32 Ricordati di me, mio Dio, per il mio bene! (C.E.I.). 
1Corinzi 15:35 Ma qualcuno dirà: «Come risuscitano i morti? Con quale corpo verranno?». (C.E.I.).

Geremia 11:19 Ero come un agnello mansueto che viene portato al macello, non sapevo che essi tramavano contro di me, dicendo: «Abbattiamo l'albero nel suo rigoglio, strappiamolo dalla terra dei viventi; il suo nome non sia più ricordato» (C.E.I.).
Romani 8:11 E se lo Spirito di colui che ha risuscitato Gesù dai morti abita in voi, colui che ha risuscitato Cristo dai morti darà la vita anche ai vostri corpi mortali per mezzo del suo Spirito che abita in voi. (C.E.I.).
Matteo 12:19 Non contenderà, né griderà, né si udrà sulle piazze la sua voce. (C.E.I.).
Isaia 42:2 Egli non griderà, e non alzerà, nè farà udir la sua voce per le piazze. (C.E.I.).
               niyama dharma:

    - il vero scopo della vita è
    informarsi sulla verità assoluta.
      questa verità deve risvegliare in
    ognuno la
sua verità interiore,
    le scelte che ognuno compie nel
    proprio libero arbitrio
    condizionano la coscienza sul
    modo di agire nella realtà di questo
    mondo
    
  * il consenso informato e le
    tendenze inconscie
    -
agraha "evitare di accettare" ciò
    che e
nocivo alla propria coscienza
    ed evoluzione

   
 - * Tutti hanno diritto di vivere
    utilizzando le ricchezze nel Signore
    ed il dovere di non privare gli altri
    dei loro diritti e ogni essere vivente,
    uomo, o animale o pianta per diritto
    di nascita   può usare la proprietà di
    Dio per vivere  ciò non toglie a
    nessuno il diritto di possedere la
    proprietà privata nel rispetto della
    proprietà pubblica.
... Senza lo Spirito Santo, Dio è lontano, Cristo resta nel passato, il Vangelo è una lettera morta, la chiesa una semplice organizzazione, l'autorità un potere, la missione una propaganda, il culto un ricordo, e l'agire cristiano una morale di schiavi. (Patriarca Atenagora I) ... http://it.wikiquote.org/wiki/Spirito_Santo
(da Umanesimo Spirituale. Dialoghi tra Oriente e Occidente (San Paolo Edizioni),  pag. 564 ISBN 978-88-215-7706-2).

OMELIA DI PAOLO VI. ...afferma di avere la sensazione che «da qualche fessura sia entrato il fumo di Satana nel tempio di Dio  http://w2.vatican.va/content/paul-vi/it/homilies/1972/documents/hf_p-vi_hom_19720629.html  

History: dal peccato che esiste nella Chiesa. ( BENEDETTO XVI AI GIORNALISTI DURANTE IL VOLO VERSO IL PORTOGALLO )
Volo Papale - Martedì, 11 maggio 2010

  ...ma
le sofferenze della Chiesa vengono proprio dall’interno della Chiesa, dal peccato che esiste nella Chiesa. Anche questo si è sempre saputo, ma oggi lo vediamo in modo realmente terrificante: che la più grande persecuzione della Chiesa non viene dai nemici fuori, ma nasce dal peccato nella Chiesa e che la Chiesa quindi ha profondo bisogno di ri-imparare la penitenza, di accettare la purificazione, di imparare da una parte il perdono, ma anche la necessità della giustizia.   Il perdono non sostituisce la giustizia. ...
  http://w2.vatican.va/…/hf_ben-xvi_spe_20100511_portogallo-i…


Matteo 24:5 molti verranno nel mio nome, dicendo: Io sono il Cristo, e trarranno molti in inganno. (C.E.I.).

  
Carlo Maria Martini ... (...non è che abbiamo sbagliato Dio ?...)

https://books.google.it/books

Martini dice: "Gli uomini si allontanano dai [...] dieci comandamenti e si costruiscono una propria religione; questo rischio esiste anche per noi. Non puoi rendere Dio cattolico. Dio è al di là dei limiti e delle definizioni che noi stabiliamo.

Nascono per noi alcune domande.
Ho una giusta idea di Dio? Lo incontro così com’è?
È importante questa prima domanda perché
chi non ha una giusta idea di Dio non ha neanche una giusta idea di sé, né degli altri.

Seconda domanda: ho qualche idea sbagliata su Dio ?
Abbiamo detto che i farisei e gli scribi che mormoravano di Gesù avevano un’idea sbagliata di Dio. 
Emerge in noi, con frequenza, qualche lamentela profonda, che magari non osiamo dire a nessuno e di cui ci vergogniamo?

Terza domanda: che cosa posso fare per correggere l’idea sbagliata che ho di Dio ? Per correggere quei sentimenti deformati della mia coscienza a suo riguardo ?

Infine, l’ultima domanda: ho qualche idea sbagliata sul prossimo ? Come posso fare per correggerla?
L’idea sbagliata che possiamo avere su Dio si ripercuote sull’idea sbagliata che abbiamo sul prossimo.

www.upnoventasaline.it/documenti-e-links/item/131-il-miserere

- Vivo l'accusa dei peccati come vero dialogo con la Chiesa nell'ambito dell'Alleanza? O la vivo, invece, come monologo affrettato in cui faccio semplicemente un'autoaccusa, un autolesionismo che mi lascia freddo e amaro?

http://www.atma-o-jibon.org/italiano7/martini_miserere5.htm

Quando Papa Francesco dice a Scalfari: "Io credo in Dio. Non in un Dio cattolico, non esiste un Dio cattolico, esiste Dio", cosa vuol dire?

Padre Pasquale: Anche l’affermazione di Papa Francesco va interpretata tenendo presente che l’attributo «cattolico» è una caratteristica della Chiesa, non di Dio. Il Santo Padre ha ragione di ribadire che «esiste Dio» e, infatti, precisa tutti i nomi attributivi che la fede cattolica, leggendo fedelmente la Sacra Scrittura, ha imparato ad utilizzare per “chiamare” Dio sono: «il Padre, Abbà, la luce, il Creatore»

http://it.aleteia.org/2014/11/17/e-giusto-dire-che-dio-non-e-cattolico/


segue :

Stamati Domenico Basile  <<osservazioni>>  :

Voi non potete prendervi cura di alcun povero, se prima non scegliete la via del bene senza tentennamenti.
Dovete decidervi di scegliere o Dio o mammona.

L'esorcista: quando Satana si chiama Gesù Cristo? (my simple and humble opinion)

Se nelle vostre chiese voi continuate,
ancora, a predicare il Gesù satanico che parla nel modo seguente :

Giovanni 13:26 Rispose allora Gesù: «È colui per il quale intingerò un boccone e glielo darò». E intinto il boccone, lo prese e lo diede a Giuda Iscariota, figlio di Simone. (C.E.I.).
Giovanni 13:27 E allora, dopo quel boccone, satana entrò in lui. Gesù quindi gli disse: «Quello che devi fare fallo al più presto». (C.E.I.).

Lo spirito natalizio del serpente Gesù ? (my simple and humble opinion)

Luca 14:26, «Se uno viene a me e non odia suo padre, sua madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle e perfino la propria vita, non può essere mio discepolo. (C.E.I.).
Luca 12:51 Pensate che io sia venuto a portare la pace sulla terra? No, vi dico, ma la divisione. (C.E.I.).
Luca 12:52 D'ora innanzi in una casa di cinque persone (C.E.I.).
Luca 12:53 si divideranno tre contro due e due contro tre; padre contro figlio e figlio contro padre, madre contro figlia e figlia contro madre, suocera contro nuora e nuora contro suocera». (C.E.I.).
Luca 14:33 Così chiunque di voi non rinunzia a tutti i suoi averi, non può essere mio discepolo. (C.E.I.).
Luca 16:9 Ebbene, io vi dico: Procuratevi amici con la disonesta ricchezza, perché, quand'essa verrà a mancare, vi accolgano nelle dimore eterne. (C.E.I.).

Luca 12:49 Sono venuto a portare il fuoco sulla terra; e come vorrei che fosse già acceso! (C.E.I.).

The Exorcist: anche i sacerdoti vanno all'inferno ? (my simple and humble opinion)
Caterva d'atei credenti visitors
turisti della fede che non credono in nulla estranei a Dio,
cercano di ingraziarsi il celestiale serpente Gesù, surrogato del vero Maestro e Profeta esorcista, costoro ricercano nella schiavitù dell'oscuro inganno del Mondo il paradiso perduto forse essi sono ignari di percorrere la via della seconda morte ed attraversano con leggerezza la porta senza ritorno dell'inferno ?

(Russo Stefano 8 giugno 2017, Poesia ermetica - my simple and humble opinion).

Isaia 28:15  «Voi dite: Abbiamo concluso un'alleanza con la morte, e con gli inferi abbiamo fatto lega; il flagello del distruttore, quando passerà , non ci raggiungerà ; perchè ci siamo fatti della menzogna un rifugio e nella falsità  ci siamo nascosti». (C.E.I.).

Voi state dimostrando,
o di non essere in grado di distinguere Dio dal demonio,
o di aver scelto satana
che a sua volta ha scelto il nome di Gesù cristo per la sua predicazione.

State dimostrando di non essere in grado di separare il bene dal male, e di continuare, quindi, a seguire la cattiva strada ancora oggi.
Si ricorda che per quella strada negli ultimi duemila anni sono state discriminate e messe al rogo persone innocenti.

La filastrocca si ripete ogni volta che fa comodo ?

Conservando nei vostri testi e perpetrando frasi come le seguenti :

Matteo 24:6 Sentirete poi parlare di guerre e di rumori di guerre. Guardate di non allarmarvi; è necessario che tutto questo avvenga, ma non è ancora la fine. (C.E.I.).
Mt 10:34 Non crediate che io sia venuto a portare pace sulla terra; non sono venuto a portare pace, ma una spada. (C.E.I.).
Luca 16:9 Ebbene, io vi dico: Procuratevi amici con la disonesta ricchezza, perché, quand'essa verrà a mancare, vi accolgano nelle dimore eterne. (C.E.I.)

(state divulgando solo l'alibi per le guerre)
(come ognuno può leggere e verificare) Non c'è in tutto questo alcuna buona novella, se le guerre sono necessarie.

Diventa, quindi, chiaro che chi predica in tale maniera non propone alcuna redenzione o alcuna salvezza, ma solo la schiavitù e la perdizione dell'anima:

Il redentore di che ?

Giovanni 12:40 Ha reso ciechi i loro occhi e ha indurito il loro cuore, perché non vedano con gli occhi e non comprendano con il cuore, e si convertano e io li guarisca! (C.E.I.)
Marco 4:12 perché: guardino, ma non vedano, ascoltino, ma non intendano, perché non si convertano e venga loro perdonato». (C.E.I.).

Efesini 6:5 Schiavi, obbedite ai vostri padroni secondo la carne con timore e tremore, con semplicità di spirito, come a Cristo, (C.E.I.).
Tito 2:9 Esorta gli schiavi a esser sottomessi in tutto ai loro padroni; li accontentino e non li contraddicano, (C.E.I.).

Per quello che mi riguarda non posso che ribadire che siamo in presenza di un falso predicatore, ma ciò che è grave e che questi scritti vengano osservati e attribuiti al maestro e profeta della legge Gesù  (il Maestro e profeta Jeoshua) :

Dato che storicamente, finalmente, è venuta a galla che sono esistite tre persone con il nome di Gesù,
                                                                                     - come ho chiaramente rilevato nella pagina - il terzo pensiero -

a ) - Gesù bambino - comunemente noto come lo Spirito Santo, nato il giorno di Natale;
b ) - Gesù maestro e profeta - comunemente noto come il profeta che ha completato la legge (Profeta maestro
         Yeoshua);
c ) - Gesù - comunemente noto come Gesù Cristo;

e dato che l'identità di questi tre personaggi, vissuti 2000 anni fa con il nome di Gesù, è stata continuamente sovrapposta e confusa l'una con le altre due.
   - Ricordo, inoltre, che a quell'epoca, in Palestina, questo era un nome comune che avevano molte persone -

  - invito chiunque legge a interpretare bene quello che scrivo, cercando di capire, attraverso la propria ragione, chi di questi tre personaggi sta parlando, e i discepoli di quali di queste tre persone stanno a loro volta parlando nei testi evangelici.

Dico questo, perchè duemila anni di scritture basate su falsi presupposti, hanno totalmente alterato la storia e creato nella memoria delle generazioni, fino ad oggi, una leggenda che non corrisponde alla verità e realtà dei fatti.

( ................. Ricordo che questi presupposti hanno sempre indicato e fatto pensare a tutti, che ciò che sta scritto nei vangeli era riferito a un solo uomo, e cioè a quello che comunemente viene indicato con il nome di Gesù Cristo, che a sua volta, ha letteralmente fagocitato e fatto sparire gli altri due, e cioè, sia il Maestro e Profeta e sia lo Spirito Santo ....................)

  - Mi trovo, quindi, spesso, a dover citare passi e brani dei testi biblici, ribadendo, però, che sto cercando in tutti i modi di far risaltare la verità attraverso il loro confronto, con l'obiettivo di stimolare l'intelligenza per discernere ciò che e vero da ciò che è falso, augurandomi di riuscire, sufficientemente, a portare questi fatti alla portata e comprensione di tutti.

Conviene in ogni caso fare riferimento alle poesie e note di Stefano, dove i fatti vengono svelati con estrema semplicità e dove ogni singola persona può direttamente con la propria coscienza comprendere la valenza delle rivelazioni, attraverso la propria ragione, nel proprio libero arbitrio.

Lascio ad ognuno, quindi, di capire dove soffia lo Spirito della Verità. -          Stamati Domenico Basile


Da parte mia posso solo sottolineare la notevole capacità interpretativa  <<e correttiva>>  di Stefano del testo biblico, e le sue note esplicative, che mettono in chiara e palese evidenza, gli errori e le manipolazioni avvenute negli ultimi 2000 anni, e ciò che nessuno fino ad ora aveva notato ed evidenziato.

L'esorcista: pregare Dio non il padre o la madre ecc. ? (my simple and humble opinion)

Matteo 19:19 onora il padre e la madre, ama il prossimo tuo come te stesso» (C.E.I.).
Matteo 19:5 Per questo l'uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due saranno una carne sola? (C.E.I.).
Giobbe 34:12 In verità, Dio non agisce da ingiusto e l'Onnipotente non sovverte il diritto! (C.E.I.).
Genesi 5:2 li creò maschio e femmina, li benedisse e diede loro il nome di «uomo», nel giorno che furono creati. (Nuova Riveduta).

Marco 12:29 Gesù rispose: «Il primo è: Ascolta, Israele. Il Signore Dio nostro è l'unico Signore; (C.E.I.).
Giobbe 31:18 poiché Dio, << come >> un padre, mi ha allevato fin dall'infanzia e fin dal ventre di mia madre mi ha guidato. (C.E.I.).
Isaia 66:13 Come una madre consola un figlio così io vi consolerò; in Gerusalemme sarete consolati. (C.E.I.).

Giovanni 4:24 Dio è spirito, e quelli che lo adorano devono adorarlo in spirito e verità». (C.E.I.).
Marco 11:22 Gesù allora disse loro: «Abbiate fede in Dio! (C.E.I.).

-Oggi ‎11 ‎novembre ‎2016, ~morning Castroregio (Cs.).

   
Devo aggiungere e ripetere che :

 I testi costituzionali, fino adesso, così formulati e praticati, nelle varie nazioni di questo pianeta, mettono a rischio l'esistenza e la sopravivenza di ogni singolo essere umano, perché, nelle espressioni legislative, propongono un uomo che non è a immagine di Dio ma, è, ancora, a immagine del demonio.
- Tutto ciò avviene nella più grande indolenza, ignoranza, inconsapevolezza o connivenza autolesionistica della maggior parte degli abitanti di questo pianeta e dei loro governi.

Vediamo così, che in questi sistemi aberranti, vengono individuati e candidati solo pochi soggetti a dirigere.
Tali soggetti, <<spesso, sono individui totalmente inadeguati>>, scelti da gruppi di potere negativi, privi di alcun acume evolutivo e che sono riusciti ingannevolmente a intrufolarsi nei posti di comando importanti, nascondendosi e occultandosi con la furbizia alla società civile.
Questo accade perchè la società di questo pianeta è impreparata da una cultura insufficiente e deviata, come ognuno può vedere, e può essere presa in giro anche dal più stupido demonio di turno.

Tutto ciò succede di fronte a popolazioni di centinaia di milioni di persone, dove, al posto di uomini (maschi e femmine), adatti alla gestione della cosa pubblica, si intrufolano impostori e manipolatori, che oggi, purtroppo e troppo spesso stanno solo danneggiano le istituzioni civili.

- Dopo tutti questi anni di spiegazioni, penso di aver dato ampia dimostrazione di quello che sto esponendo e dei fatti e delle gravi conseguenze che producono i falsi insegnamenti dei tentatori incalliti, che una società evoluta dovrebbe facilmente individuare e scartare senza esitazioni.

Ora, penso sia totalmente inadeguato che uomini (femmine e maschi) privi di autocontrollo, di valori familiari e sociali, di capacità effettiva di decidere il proprio pensiero, la propria azione oltre che seguire i propri sentimenti, si trovano o possono trovarsi in posti di comando, di governo, o che vengano proposti a ricoprire ruoli istituzionali da cui dipende la vita delle altre persone.

Si sta pienamente appalesando che in questo pianeta esistono linee di comando che non provengono dal buon senso del dovere e del diritto naturale, ma da una violazione del codice morale, etico e temporale, che indica una chiara forzatura nella popolazione umana, che risulta in queste condizioni, degradata nella genetica e defraudata nella sua aspirazione evolutiva.

Come ho già detto:

mi dissocio decisamente dai capi di Stato, di Governo, dalle classi dirigenti, e da ogni persona che può fare qualcosa e non
compie il proprio dovere
, assumendo così la maggiore responsabilità per i disastri che accadono e che possono accadere. 

 A scanso di equivoci dico chiaramente che come primo punto
è assolutamente necessario:

a ) -
Garantire ad ogni bambino maschio o femmina per diritto naturale, di nascere libero e senza alcun debito.
b ) -
Garantire ad ogni individuo, sia maschio che femmina, un salario o stipendio minimo, un lavoro o un attività nel rispetto
       della dignità di ognuno e la giusta e veloce punizione per chiunque, abusa della propria posizione, per calpestare, la
       dignità, la libertà e i diritti universali delle persone;
c ) -
rinnovare bene il tessuto urbano dell'intero pianeta senza produrre alcuna forma di inquinamento;
d ) - imparare a riconoscere il dovere ed il diritto naturale di ogni singolo essere vivente;
e ) -
comprendere e separare in modo preciso :
                                                                
ciò che è proprio e ciò che non è proprio;
                                                                 ciò che si può dare e ciò che non si può dare;
                                                                 ciò che si può ricevere e ciò che non si può ricevere;
                                                                 ciò che si può restituire e ciò che non si può restituire;
                                                                 ciò che si possiede e ciò che non si possiede.


Diventa, pertanto, chiaro ed evidente che questi tipi di lider <<così come vengono attualmente selezionati>> e queste classi dirigenti (immature e ignoranti):
- non sono più in grado di svolgere le funzioni che tali cariche richiedono e quindi di ricoprire i ruoli che ricoprono;
- non sono all'altezza del compito richiesto;
- non possono più essere scelti con gli attuali metodi antidemocratici e lobbistici,
- non possono essere scelti con metodi da giocatori di dadi. ( Dio non gioca ai dadi )

perchè le conseguenze sono disastrose, con tutte le annesse e connesse catastrofi e tragedie che si stanno verificando tra le nazioni di questo pianeta.

Risulta comprensibile a chiunque
che qualsiasi ruolo, che richiede serietà, responsabilità e capacità di difendere la propria integrità, quella degli altri e di tutto l'ecosistema, può essere ricoperto solo da persone consapevoli, mature e che hanno sviluppato la capacità di vivere e praticare - in umiltà, castità, dignità - la verità, la giustizia, la libertà, il diritto ed il dovere.

Lo Spirito Santo è Dio ! (my simple and humble opinion).

Caterva d'atei credenti: lo Spirito Santo è Dio! Non il sacrestano del vostro Gesù cristo deve fare i conti con la giustizia di Dio, poiché Dio non fa preferenze, di persone, infatti, non risparmiò gli angeli che avevano peccato, ed In verità, Dio non agisce da ingiusto e l'Onnipotente non sovverte il diritto questo vale anche per i fedeli d'ogni Religione Infatti, Dio citerà in giudizio ogni azione, tutto ciò che è occulto, bene o male ed è pronto a giudicare i vivi e i morti, se il Maestro ha cambiato nome ci sarà qualche motivo, Quindi ciascuno di noi renderà conto a Dio di se stesso/a, ecc. 

(Russo Stefano 20 novembre 2017, Poesia ermetica - my simple and humble opinion). ~morning Castroregio (Cs.).

Catechismo della Chiesa Cattolica

Nella creazione 703 La Parola di Dio e il suo Soffio sono all'origine dell'essere e della vita di ogni creatura:54   « È proprio dello Spirito Santo governare, santificare e animare la creazione, perché egli è Dio consostanziale al Padre e al Figlio [...]. Egli ha potere sulla vita, perché, essendo Dio, custodisce la creazione nel Padre per mezzo del Figlio ».55

  http://www.vatican.va/archive/catechism_it/p1s2c3a8_it.htm

GIOVANNI PAOLO I ANGELUS DOMINI Domenica 10 settembre 1978 ...noi siamo oggetti da parte di Dio di un amore intramontabile. Sappiamo: ha sempre gli occhi aperti su di noi, anche quando sembra ci sia notte. E' papà; più ancora è madre. ...  

http://w2.vatican.va/content/john-paul-i/it/angelus/documents/hf_jp-i_ang_10091978.html


Come ho già detto tanti anni fa nella pagina dedicata allo Stato ripeto e spiego:

Premessa:
                    Penso sia ora di individuare <<e scartare>> immediatamente gli ipocriti, gli usurai e i parassiti, e di mettere fuori dalle istituzioni tutti coloro che creano falsità e brogli elettorali di ogni genere, che producono risultati aberranti, necessari, solo, a coloro che tramano di nascosto per deteriorare la società civile.

     E' ora che tutte le persone si rendano conto di:
a - tutti gli inganni che avvengono quotidianamente in questo pianeta;
b - tutte le manipolazioni che vengono fatte a loro discapito ;

     E' ora che tutte le persone incomincino :
1 - ad osservare << bene >> i fatti che accadono,
2 - a osservare attentamente tutti coloro che occultano,
                                                         che non vogliono la trasparenza,
                                                         che propongono immunità parlamentari al di fuori delle leggi comuni a tutti,
                                                         che mettono segreti di Stato e instaurano discriminazioni nella Giustizia,
                                                         che pensano di imporre la loro visione della vita agli altri
                                                         e che pretendono di appropriarsi di ciò che non gli appartiene.

Penso che tutte le persone devono imparare a riconoscere gli individui pericolosi, per metterli nel posto che a loro spetta, perchè il demonio e sfrontato, non ha alcun rispetto per nessuno, non ha alcuna educazione, e se lo lasci fare ti distrugge totalmente.

Inoltre, voglio ribadire <<bene>> alcuni concetti, qualora, ancora non fossero chiari.  
                                                                                                    - Dice Stefano :    Pluralità Uno contro Uno -

- Pluralità Uno contro Uno.
Significa che se da una parte c'è anche una sola persona vera e giusta e dall'altra parte ci sono miliardi di persone che sono false e ingiuste, tutte queste saranno spazzate via e scompariranno, proprio perchè non sono vere.

Se tutto il mondo si mette contro un innocente tutto l'universo si mette contro il mondo.

Citiamo anche un piccolo articolo preso dalla cultura ebraica che ha il seguente titolo:

Maggioranza e Ragione

4 giugno, 2010 di ravblog
Cari Amici,
Il mondo democratico nel quale viviamo trova il suo riscontro non solo nella maniera di governare ma anche nel nostro modo di pensare. La democrazia, che in greco vuol dire “governo del popolo”, vuole rispecchiare la volontà della maggioranza.
Ma la maggioranza ha sempre ragione ?
Dal racconto della nostra Parashà sembra che non sia così. Il popolo manda 12 esploratori in Israele i quali ritornano e dieci su dodici esprimono un parere contrario al proseguimento del viaggio in Israele, citando problemi che avrebbero impossibilitato tale progetto.
Col senno di poi sappiamo che in quel caso la minoranza aveva ragione. Gli obbiettivi erano stati raggiunti nonostante le paure.
Secondo la Torà, “seguire la maggioranzanon è una formula per decidere qualsiasi cosa; vi sono delle verità immutabili, a prescindere di quale sia l’opinione maggioritaria in riguardo.
La formula “segui la maggioranza si riferisce a delle situazioni di dubbio sulle quali ci potrebbe essere una mancanza di informazioni sufficienti per decidere secondo delle logiche o delle verità assolute. In casi di questo genere si segue la maggioranza.
Proprio in momenti come questi, quando la grande maggioranza prende delle posizioni contro ogni logica e verità, conviene ricordarsi dei due esploratori Yehoshua (Giosuè) e Calèv che con convinzione e fierezza hanno issato la bandiera della ragione e della verità.
Shabbat Shalom,
Rav Shalom Hazan
http://www.ravblog.it/

A titolo esplicativo suggerisco uno dei tanti concetti e metodi che si potrebbero utilizzare per scegliere le persone da candidare nella politica, che ho anche esposto nella mia bozza di articoli costituzionali:

76 - La politica non ha bisogno di essere finanziata, deve solo essere estesa nel diritto ad ogni persona, attraverso un sistema obiettivo:
77 - I candidati devono essere espressi dalla gente ed essere scelti tra tutta la gente, direttamente da tutta la popolazione, attraverso regolari indicazioni primarie e successivamente, per poter concorrere nelle elezioni politiche, messi in condizioni paritarie di pubblica pubblicità, votati nei vari collegi.

78 - Ogni candidato partecipa nelle primarie in un territorio in cui vi sono almeno 60.000 abitanti.
79 - Quando il numero degli abitanti di un territorio o di un comune è inferiore a 60.000, i candidati hanno diritto di scegliere i territori e i comuni contigui su cui deve essere estesa la loro partecipazione.
80 - Per evitare discriminazioni, esclusioni e menzogne, chiunque intende candidarsi, elabora un documento di programma e lo deposita nel comune di residenza.
Tutti i documenti vengono accolti senza discriminazioni e censure di alcun tipo e successivamente esposti pubblicamente in tutti i comuni facenti parte del collegio in cui i candidati possono essere votati.
Tali documenti che riguardano i candidati e i loro programmi vengono in modo paritario pubblicizzati da tutti i mezzi di stampa.
I candidati, senza discriminazione alcuna, vengono sostenuti economicamente e socialmente dalla struttura pubblica e accolti nelle piazze, nei programmi televisivi e di comunicazione, dove si confrontano tra di loro in pubblici dibattiti dando chiara visibilità e testimonianza delle loro idee, dei loro programmi e della loro persona.
81 - Ogni territorio esprime un numero di rappresentanti proporzionali al numero delle persone residenti.

82 - Altri parametri validi, per identificare e distinguere ciò che è utile da ciò che inutile, nocivo e da scartare, sono:

  a) - è negativo e nocivo qualsiasi amministratore che pretende di imporre tasse, e che esprime tali concetti.
      - perchè non è in grado di trovare altre soluzioni, quindi appartiene a una categoria di persone estremamente impreparate ed
        ignoranti.
      - perchè sta mettendo un peso su altre persone oltre che su se stesso, quindi è malato di schiavismo.
      - perchè questo modo di vedere l'economia è ormai superato ed estremamente dannoso.


  b) - è negativo e nocivo qualsiasi amministratore che non si rende conto delle risorse dell'ecosistema e pretende imporre una
        visione della vita deleteria alla natura e all'uomo stesso.
      - perchè non ha ricevuto una necessaria educazione ed istruzione
      - perchè non ha cercato di risvegliare in se impulsi e stimoli positivi e benefici
      - perchè può essere facile veicolo di pensieri nocivi e negativi.

  c) - è negativo e nocivo qualsiasi amministratore che non si rende conto di ciò che è suo e di ciò che non è suo.

  
d) - è negativo e nocivo qualsiasi amministratore che non si rende conto di ciò che è privato e di ciò che è pubblico.

  e) - è nocivo e negativo qualsiasi amministratore che non si rende conto di ciò che è personale e di ciò che non lo è.

  f) - è nocivo e negativo qualsiasi amministratore che non si rende conto dei valori che non vanno mai persi di vista.

83 - Sono preferibili le candidature corte.
Si ritiene utile stabilire un metodo che richiede la verifica puntuale, del consenso concesso agli eletti, in relazione ai loro punti di programma.
E' cosa buona abituarsi alla rotazione delle cariche, al ricambio e alla democrazia.
Tutto questo, perchè, mentre delle cose private e personali è auspicabile che ognuno-a ne goda per tutta la vita ininterrottamente, per gli incarichi pubblici di governo è bene che ogni uno conservi sempre la possibilità di cambiare rappresentante (quando il rappresentante è utile, altrimenti conviene rappresentarsi direttamente <<autarchia>>) in ogni momento.
Sono presi in considerazione i seguenti concetti:
   a ) - Quando un qualsiasi sistema organizzativo o un istituzione, sia esso
un organo pubblico eletto, un partito,
          un movimento od altro,
          perde il contatto reale e non risponde più, anche ad una sola singola persona, che pone un quesito e che cerca di
          comunicare qualcosa con il sistema di riferimento, questo sistema non rappresenta più il soggetto che chiede di
          comunicare e di essere ascoltato.
   b ) - Questo può avvenire in particolare, anche, quando una singola persona non riceve risposta entro un tempo accettabile.
          In questo caso il sistema e le persone che lo rappresentano sono inutili.
          Infatti nel caso specifico, in caso di pericolo, si configurerebbe il reato di negligenza per l'atteggiamento passivo e
          irresponsabile nei confronti dei compiti, degli obblighi e dei doveri che il ruolo e le persone del sistema rappresentano.
   c ) - Ne consegue che, per diritto e dovere di autodifesa, la persona proponente la comunicazione, il quesito e la richiesta
          di una risposta, è libera di mettere in atto l'azione che ritiene opportuna in Verità-Giustizia-Libertà-Diritto-Dovere.
          E' chiaro, che nello stesso istante in cui si verifica questo evento il sistema decade, perchè non è in grado di assolvere al
          proprio compito, i suoi componenti perdono la loro funzione e non rappresentano più nessuno.
   d ) - Buon senso vorrebbe che in questi casi si riaprissero le elezioni per la scelta e il rinnovo dei nuovi organi.
   e ) - Tutto ciò indica e fa capire il grado di responsabilità a cui si è chiamati quando si assumono compiti pubblici o ruoli da
          cui dipende la vita di altre persone, oltre alla propria. - CAUSE ED EFFETTI -.
   f ) - La dignità del singolo, la sua libertà e la sua responsabilità, ponendo in primo piano la reciproca consapevolezza e il
          reciproco riconoscimento delle istituzioni e delle persone in ogni momento della vita, evidenziano e risaltano l'importanza
          della presenza viva e vigile di ognuno.
          Questa consapevolezza deve controllare in ogni momento eventuali punti di indifferenza e indolenza nei propri
          diritti-doveri e in quelli degli altri.
          Inoltre, per dovere e diritto di giustizia in ogni momento deve sempre emergere la presenza della ragione e
          dell'uomo responsabile con la perfetta eliminazione di qualsiasi automatismo, che può funzionare per le macchine,
          ma non è assolutamente in grado di sostituire i processi intellettivi umani, che quando vengono sostituiti o alterati,
          lasciano spazio solo a giganteschi disastri.
   g ) - E' il sigillo della coscienza che si evolve bene e che investe di sovranità l'individuo, che si rialza dalle miserie.
          Qui l'essere umano risorge in tutta la sua essenza nella verità-giustizia-libertà-diritto-dovere
          e compare il principio di responsabilità.

84 - il potere di controllo e garanzia, tutela in modo preciso ed efficace tutti gli organi di informazione e comunicazione, verificando e promuovendo quotidianamente la loro effettiva libertà ed indipendenza.

85 - Per evitare qualsiasi disinformazione, ogni singolo operatore del settore della comunicazione ( giornalisti e tutte le altre categorie similari ) deve avere la massima autorità sui propri scritti e non deve subire alcuna censura da alcun editore. Ne consegue che gli editori possono solo segnalare eventuali abusi agli organi di tutela, ma l'informazione deve essere esclusiva di chi la dichiara, senza ulteriori alterazioni.
Agli articoli dichiarati possono comunque essere aggiunte eventuali osservazioni.

86 - E evidente che se l'informazione viene proposta in forma viziata o carente ed è controllata a discapito della verità, della giustizia e della libertà, perde il suo significato e il suo ruolo sociale e diventa reato.
Gli organi d'informazione e i giornalisti che presentano e divulgano solo le notizie funzionali a poche persone o pochi gruppi, ai monopoli o alla corruzione, evitando di mettere in risalto le alternative e le risorse sane della società, si rendono complici dei disastri del sistema e sono responsabili alla pari con gli esponenti della politica, delle ideologie e delle religioni.

Ne consegue, che tra i doveri degli organi d'informazione e dei giornalisti vi è anche quello di portare a conoscenza della popolazione e di tutti, non solo la cultura o i fatti che fanno tendenza e apparenza in quel momento, ma anche le eventuali realtà invisibili, nascoste, occultate e tutte le proposte alternative esistenti.

87 - Ogni singola persona ed ogni forma di esistenza è realmente tutelata in tutta la sua realtà e dignità, dalla nascita fino alla morte, dalle  leggi e dalle istituzioni preposte, con azioni reali e non con semplici proclami.

88 - io sono io
89 - tu sei tu
90 - lui è lui


91 - DIRITTO SACRO DI INTERPRETARE. ELABORARE RIELABORARE SCARTARE  ADATTARE  AL PROPIO USO E CONSUMO PERSONALE USANDO LA RAGIONE FEDE ED SENTIMENTO ED BUON SENSO. Chi – che cosa – come – dove – quando – perché  ecc.

Stamati Domenico Basile ( questa è la mia modesta opinione )

Si può essere schiavo di Cristo ? (my simple and humble opinion).
Luca 14:26 «Se uno viene a me e non odia suo padre, sua madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle e perfino la propria vita, non può essere mio discepolo. (C.E.I.).
Luca 14:33 Così chiunque di voi non rinunzia a tutti i suoi averi, non può essere mio discepolo. (C.E.I.)
Efesini 6:5 Schiavi, obbedite ai vostri padroni secondo la carne con timore e tremore, con semplicità di spirito, come a Cristo, (C.E.I.).
Tito 2:9 Esorta gli schiavi a esser sottomessi in tutto ai loro padroni; li accontentino e non li contraddicano, (C.E.I.).
1Corinzi 7:22 Perché lo schiavo che è stato chiamato nel Signore, è un liberto affrancato del Signore! Similmente chi è stato chiamato da libero, è schiavo di Cristo. (C.E.I.).

( Il vero Maestro e Profeta : proclama la libertà degli schiavi ! my simple and humble opinion).
2Corinzi 3:17 Il Signore è lo Spirito e dove c'è lo Spirito del Signore c'è libertà. (C.E.I.).
Marco 12:29 Gesù rispose: «Il primo è: Ascolta, Israele. Il Signore Dio nostro è l'unico Signore; (C.E.I.).
Giovanni 8:34 Gesù rispose: «In verità, in verità vi dico: chiunque commette il peccato è schiavo del peccato. (C.E.I.). Isaia 61:1 Lo spirito del Signore Dio è su di me perché il Signore mi ha consacrato con l'unzione; mi ha mandato a portare il lieto annunzio ai miseri, a fasciare le piaghe dei cuori spezzati, a proclamare la libertà degli schiavi, la scarcerazione dei prigionieri, (C.E.I.).

schiavitù Condizione propria di chi è giuridicamente considerato come proprietà privata e quindi privo di ogni diritto umano e completamente soggetto alla volontà e all’arbitrio del legittimo proprietario. http://www.treccani.it/enciclopedia/schiavitu/

foto - Oggi ‎19 ‎novembre ‎2016, ~morning Castroregio (Cs.).

Pregate: chi, cosa, come etc.? (my simple and humble opinion).
Il giardino dei sogni aspetta il tempo del risveglio realtà e ricordi giacciono nel silenzio della vita di un mondo indifferente, maschere esistenziali vuote e prive d'acume rincorrono il vento, pregano, chiedono al nulla
conforto e miseria senza risposta se non l'eco della loro ipocrisia.
(Russo Stefano Oggi 16 novembre 2014, Poesia ermetica -
my simple and humble opinion).

......................................................................................................................................................................................................................

segue .... breve commento .... Stamati Domenico Basile

- è chiaro che il vangelo è stato alterato per far passare il vero Maestro e Profeta come un ipocrita.-

L'impero Romano ha completamente esagerato e stravolto il significato della storia .

- fin dall'inizio, 2000 anni fa, diversi discepoli si sono discostati dall'insegnamento del vero maestro subendo il fascino delle loro proprie cattive inclinazioni, non ancora purificate.
Costoro, hanno iniziando così a deviare l'insegnamento del maestro e profeta Jeoshua esponendo il significato delle scritture secondo le loro convinzioni e secondo la loro propria coscienza.

mentre i pochi che hanno cercato di trasmettere integralmente il messaggio sono stati eliminati, vedesi Giacomo ecc. :

Un interessante ed utile strumento di misura è costituito dal confronto tra il vecchio ed il nuovo testamento.

    vedere ISAIA 61     

Isaia 61:1 Lo spirito del Signore Dio è su di me perché il Signore mi ha consacrato con l'unzione;
1 - mi ha mandato a portare il lieto annunzio ai miseri,
2 - a fasciare le piaghe dei cuori spezzati,  ( Quì, come si vede il Profeta parla anche di guarigione sentimentale, da tradimenti coniugali  ecc. )
3 - a proclamare la libertà degli schiavi, la scarcerazione dei prigionieri, (C.E.I.).
  Come ognuno può vedere :
( si parla ( a ) di schiavitù  ( b ) di prigionieri  ecc. )  Differenzia, quindi, prima la schiavitù (liberazione degli schiavi), poi, la scarcerazione dei prigionieri ( che è un'altra cosa, scarcerazione dal carcere ecc. )

      confrontato con Luca 4:18  si vede chiaramente la deviazione

Luca 4:18 Lo Spirito del Signore è sopra di me; per questo mi ha consacrato con l'unzione,

1 - e mi ha mandato per annunziare ai poveri un lieto messaggio,

2 - per proclamare ai prigionieri la liberazione e ai ciechi la vista;

3 - per rimettere in libertà gli oppressi,   - C.E.I.:

( quì si sostituisce il termine <<schiavitù>> con la parola <<oppressione>>, che definisce un'altro concetto : oppresione politica, oppressione religiosa, oppressione culturale ecc. )
ma, soprattutto, è importante sottolineare che, questa sostituzione fa sparire il termine di schiavitù tanto caro all'impero Romano e a molti altri popoli e persone di quell'epoca che erano ancora fortemente attaccati ai loro privilegi.


la libertà è un diritto e un dovere, cui non si può e non si deve rinunciare.

.........................................................................................................................................................................

Si può essere schiavo di Cristo ? (my simple and humble opinion).
Luca 14:26 «Se uno viene a me e non odia suo padre, sua madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle e perfino la propria vita, non può essere mio discepolo. (C.E.I.).
Luca 14:33 Così chiunque di voi non rinunzia a tutti i suoi averi, non può essere mio discepolo. (C.E.I.)

Efesini 6:5 Schiavi, obbedite ai vostri padroni secondo la carne con timore e tremore, con semplicità di spirito, come a Cristo, (C.E.I.).

Tito 2:9 Esorta gli schiavi a esser sottomessi in tutto ai loro padroni; li accontentino e non li contraddicano, (C.E.I.).

1Corinzi 7:22 Perché lo schiavo che è stato chiamato nel Signore, è un liberto affrancato del Signore! Similmente chi è stato chiamato da libero, è schiavo di Cristo. (C.E.I.).

Si può essere schiavo di Cristo? (my simple and humble opinion).

Risulta chiaro che Atenagora si è reso conto di tutto ciò, e ha detto chiaramente che senza lo Spirito Santo  l'agire cristiano è una morale da schiavi.

- l'agire cristiano una morale da schiavi

... Senza lo Spirito Santo, Dio è lontano, Cristo resta nel passato, il Vangelo è una lettera morta, la chiesa una semplice organizzazione, l'autorità un potere, la missione una propaganda, il culto un ricordo, e l'agire cristiano una morale di schiavi. (Patriarca Atenagora I) ... http://it.wikiquote.org/wiki/Spirito_Santo
(da Umanesimo Spirituale. Dialoghi tra Oriente e Occidente (San Paolo Edizioni),  pag. 564 ISBN 978-88-215-7706-2).

1Corinzi 7:23 Siete stati comprati a caro prezzo: non fatevi schiavi degli uomini ! (C.E.I.).

inalienàbile agg. [comp. di in-2 e alienabile]. – Che non può essere alienato, cioè venduto, ceduto, trasferito ad altri: proprietà, patrimonio i.; i beni dei minori sono inalienabili. Anche fig.: la libertà è un diritto i., cui non si può e non si deve rinunciare.

http://www.treccani.it/vocabolario/inalienabile/

Che cristo e che cristianesimo è questo ?

e, se lo schiavo compie il peccato, perchè deve accontentare il padrone :  deve peccare, senza doversi chiedersi cosa stia facendo ?

..... Schiavi, obbedite ai vostri padroni secondo la carne con timore e tremore... con semplicità di spirito, come a Cristo

e se il padrone ti dice di andare ad amazzare, bisogna andare, quindi,  ad amazzare ?

...... Esorta gli schiavi a esser sottomessi in tutto ai loro padroni; li accontentino e non li contraddicano .....

secondo questo versetto, bisogna, quindi, agire senza coscienza e senza chiedersi il perchè.

Trasgredendo così anche alla legge di DIO.

schiavitù Condizione propria di chi è giuridicamente considerato come proprietà privata e quindi privo di ogni diritto umano e completamente soggetto alla volontà e all’arbitrio del legittimo proprietario. http://www.treccani.it/enciclopedia/schiavitu/

..... a questo punto è chiaro, penso per chiunque, che e meglio difendersi senza peccare ........... da tutte queste porcherie scritturali.

Invito ogni singolo abitante di questo pianeta a rendersi conto di tutte queste cattiverie e aberrazioni, perchè, se nei principali testi "biblici" troviamo simili esortazioni, immaginatevi cosa si può trovare in altri testi.

Penso che è proprio ora di smetterla di insegnare ed imporre la schiavitù alla popolazione di questo pianeta.