uno mi - pensiero 6
( uno - stamati domenico basile - pensiero 6 )
  l'evoluzione del pensiero "trasformazione" ?



































Hanukkah.

1Tessalonicesi 5:19 Non spegnete lo Spirito, (C.E.I.).
Genesi 11:1 Tutta la terra aveva una sola lingua e le stesse parole. (C.E.I.).
Giovanni 10:22 Ricorreva in quei giorni a Gerusalemme la festa della Dedicazione. Era d'inverno. (C.E.I.).

Foto -Oggi 19 dicembre 2011,21:05 Castroregio (Cs.).
Chanukkà

o Hanukkah (in ebraico חנכה, ḥănukkāh) è una festività ebraica, conosciuta anche con il nome di Festa delle Luci.
http://it.wikipedia.org/wiki/Chanukk%C3%A0

questo documento, come tutti gli altri presente in questo sito, è il risultato di decenni di studio, svolti attraverso una sperimentazione continua sul mio corpo e sulla mia mhente.
Nella nostra attuale società
una ricerca di questo genere viene considerata inutile.
Per cui non potendo accedere a
risorse scientifiche, che le istituzioni delle nazioni di questo pianeta destinano ad altri scopi, ho utilizzato la mia vita e il mio lavoro sociale quotidiano per autofinanziarmi il tempo necessario per compiere questo tipo di ricerca.
Tutto ciò che la nostra società non da o non è in grado di dare, e di cui << a mio avviso>> ha bisogno una coscienza che si incarna in un corpo umano di questo pianeta, io l'ho sviluppato dentro di me grazie alla misericordia di Dio e alla presenza della mia famiglia naturale (madre-padre, sorella e parenti) e di mio fratello acquisito (Stefano Russo).
La presenza di
Stefano ha rappresentato per me un parametro notevole e un valore di riferimento unico nel suo genere.
In questo contesto ho utilizzato come meglio potevo tutte le risorse a mia disposizione per sviluppare un miglioramento, condividendo contestualmente <<gratuitamente>> le scoperte fatte, con tutti i ricercatori della verità e con tutta la popolazione di questo pianeta.

                                                                                                      87070 Plataci (CS) - Stamati Domenico Basile



Noi siamo in grado di capire CIÒ CHE VALE e CIÒ CHE NON VALE ?
Quando un uomo (maschio o femmina) lo comprende, a mio modesto avviso, è in grado di mutare il proprio destino.
Quando noi lo comprenderemo, saremo in grado di mutare il nostro destino.
Io posso capirlo dentro di me e posso condividerlo con il prossimo, nel libero reciproco arbitrio.

Penso, che oggi, in quest'epoca, molto di più che nei tempi passati, ogni singolo individuo di questo pianeta può comprendere bene ciò che vale e ciò che non vale.
A mio avviso,
questa opportunità che ha ricevuto l' umanità intera rappresenta un bivio a cui è richiamata ogni singola coscienza per scegliere la propria evoluzione. La libertà che ognuno di noi ha ricevuto ci garantisce una responsabilità, che nel passato le altre generazioni non hanno avuto.
Il PRINCIPIO DI RESPONSABILITA', quindi, il diritto di poter fare e la libertà di azione determinerà senza ombra di dubbio, in base alle nostre scelte, ciò che ognuno di noi vale. Tutto questo, a mio modesto avviso significa semplicemente che è stata data a ciascuno la possibilità e la capacità di giudicare  senza che nessun altro debba intervenire in questo giudizio in cui la libertà dipende unicamente da ogni nostra singola azione.
Ho potuto osservare, che,
per quanto possa essere precaria, la nostra condizione fisica,  spirituale ed economica e così pure la nostra esistenza (nella forzatura quotidiana della nostra psicologia, dei nostri stati d'animo e nella deleteria influenza di entità materiali e spirituali deviate), questa situazione non può impedire a nessuno nella propria realtà è coscienza di comprendere LA SEMPLICE VERITA' delle cose, che per grazia di Dio rimane sempre a nostra umile disposizione.

  Stamati Domenico Basile ....... Elì Plataci 13/12/2017


QUANDO SI NASCE IN QUESTO MONDO SI DIVIENE ORFANI DI DIO INVECE QUANDO SI MUORE AL MONDO SI DIVIENE ORFANI DEI GENITORI

Il nuovo Messia: ... Re di Salem ! (.my simple and humble opinion).

Giovanni 16:13 Quando però verrà lo Spirito di verità, egli vi guiderà alla verità tutta intera, perché non parlerà da sé, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annunzierà le cose future. (C.E.I.).

Profezie di S. Ioannes PP. XXIII Madonna delle nevi e delle steppe, fuggita nella notte con il nuovo figlio, hai visto il nero e hai atteso, scaldandoti col loto. ... pag.137 PIER CARPI Le profezie di Papa Giovanni La storia dell'umanita dal1935 al 2033 EDIZIONI MEDITERRANEE -ROMA ISBN 88-272-0590-X

  
Tutti i sacerdoti dell'ordine di Melchisedek sono chiamati figli di Dio, Re dei Re vale a dire Re di Giustizia, Re di Pace e rimangono sacerdoti del Dio Altissimo in eterno.

. (.my simple and humble opinion).

Russo Stefano

CANTICO DI MELCHISEDEK

HARE KRISHNA
HARE KRISHNA
KRISHNA KRISHNA
HARE HARE
I AMSHUAMI MYRIAM TORAH
ABRAHAM I VET BETTAR
ISRAEL  ISMAEL  IESAEL
KYRIELEISON

Ebrei 12:23
e
all'assemblea dei primogeniti iscritti nei cieli,
     al Dio giudice di tutti
e
agli spiriti dei giusti portati alla perfezione, (C.E.I.).

Giobbe 34:12 In verità, Dio non agisce da ingiusto e l'Onnipotente non sovverte il diritto! (C.E.I.).
Foto maggio- giugno 2017 Castroregio (Cs.).

Melchìsedek

Ebrei 7:1 Questo Melchìsedek infatti, re di Salem, sacerdote del Dio Altissimo, andò incontro ad Abramo mentre ritornava dalla sconfitta dei re e lo benedisse; (C.E.I.).
Ebrei 7:2 ... il suo nome tradotto significa re di giustizia; è inoltre anche re di Salem, cioè re di pace. (C.E.I.).
Ebrei 7:3 Egli è senza padre, senza madre, senza genealogia, senza principio di giorni né fine di vita, fatto simile al Figlio di Dio e rimane sacerdote in eterno. (C.E.I.).

Melki significa "Re", Tsedeq "Giustizia". Melchitsedec appare nella Genesi anche come Re di Salem, cioè della “città della pace”.

Secondo la filosofia iniziatica Melchisedec è il Maestro di tutti Maestri, è il realizzatore della Pace e della Giustizia e tutti i grandi Maestri che hanno portato civiltà e luce ai vari popoli nel corso dei secoli provengono dall'ordine di Melkisedec. Il Suo ordine rappresenta la vera Tradizione dell'Amore, della Saggezza, e della Verità.

Questi pensieri li avevo momentaneamente messi da parte, anche e perchè come tante altre persone, anch'io sono preso dagli eventi e dai problemi dell'esistenza, proponendomi di riprenderli appena possibile. Nel titolo di questa pagina, ho aggiunto anche la casata di mia madre, il cui cognome è Basile.
Questi due cognomi rappresentano la mia radice di memoria genetica umana, mentre ci sarebbe da studiare, per capire quanto, anche, una famiglia acquisita (nel mio caso Stefano, che di cognome fa Russo), possa ulteriormente contribuire al patrimonio caratteristico caratteriale e generale di una persona.

Quando ero più giovane, con un età inferiore a 18 anni, avevo una consapevolezza modesta della mia realtà interiore ed esteriore ( anche se devo dire, che a 13 anni avevo incontrato Stefano alle scuole superiori, a Trebisacce ed avevo già notato ed osservato qualcosa che va oltre la cultura circoscritta ai luoghi e che, anche l'occhio di un ragazzo normale può vedere altre realtà invisibili ).
Oggi la mia capacità di pensare è molto migliorata, mentre la realtà circostante è rimasta quasi la stessa.
Nonostante le nuove tecnologie, ormai, si apprestano a mutare la nostra condizione materiale, la maggior parte degli uomini (maschi e femmine) non hanno fatto progressi rilevanti e sono rimasti fermi ad un livello di coscienza e conoscenza estremamente inconsapevole.
Penso che molto sia dovuto al tipo di istruzione ed educazione che è stato inculcato nelle famiglie, nelle scuole e nei luoghi di culto.
Come ho sottolineato nei precedenti pensieri,
la maggior parte della cultura (sociale, scientifica e religiosa) ricevuta, è di natura androide, quindi attualmente, ancora viene memorizzata e praticata, ma non esaurientemente e necessariamente elaborata e criticata.
Qua, in questo mondo, sembra tutto un dogma e anche le cose più palesi e naturali da osservare, da definire, da intuire, da sviluppare e anche da modificare ( in meglio ), vengono facilmente incamerate in una visione ed interpretazione totemica, che la nostra società vive beatamente nella sua inconsapevole ignoranza.

Adesso, tanti potrebbero dire che questo discorso altisonante non descrive la realtà, però basta pensare alle cose che sfiorano la nostra vita quotidiana, come le osservanze di alcuni culti, di cui tantissima gente ne vive la pratica e gli effetti, che, anche una riflessione di questo genere assume tutta la sua nuda e cruda verità.
Il parto verginale della madonna, che similmente a quello della cicogna viene insegnato ai bambini e a cui credono anche le persone anziane o di grande cultura, per me indica, che qualcosa nella nostra società è malato ed il pensiero è in balia dell'inconsapevolezza della propria stessa natura.
Per rendersi conto della gravità di questa incapacità del nostro pensiero, di comprendere ciò che è vero e di separarlo da ciò che è falso, basta citare ad esempio la nascita umana, che avviene per l'accoppiamento di un maschio ed una femmina, di cui tutti siamo testimoni, conseguenti e reali.

Sapienza 7:1 Anch'io sono un uomo mortale come tutti, discendente del primo essere plasmato di creta. Fui formato di carne nel seno di una madre, (C.E.I.).
Sapienza 7:2 durante dieci mesi consolidato nel sangue, frutto del seme d'un uomo e del piacere compagno del sonno. (C.E.I.).
Sapienza 7:3 Anch'io appena nato ho respirato l'aria comune e sono caduto su una terra uguale per tutti, levando nel pianto uguale a tutti il mio primo grido. (C.E.I.).
Sapienza 7:4 E fui allevato in fasce e circondato di cure; (C.E.I.).
Sapienza 7:5 nessun re iniziò in modo diverso l'esistenza. (C.E.I.).


Il fatto che non ci rendiamo conto di come siamo nati e che fino a prova contraria è il modo in cui si nasce in questo mondo e questo vale per tutti, deve farci riflettere.
Infatti, nel caso del " parto verginale " si propina che non sia stata utile o necessaria la presenza del maschio, il cui ruolo, in questo tipo di storia viene attribuito ad uno spirito, che ha fecondato l'ovulo della femmina, diventando eccezione della regola, a cui si deve credere senza dubitare.

Benchè io non abbia grandi meriti nella comprensione di eventi così semplici, se non che quelli di osservare, scegliere ed imparare, penso e dico che è meglio rinsavire, perchè da quello che riesco a comprendere, lo Spirito Santo rispetta la creazione di Dio, la natura e non si sostituisce allo spermatozoo del maschio, a cui lascia il compito di fecondare l'ovulo della femmina, bensì aiuta ambedue a riconciliarsi e a manifestare la reale dignità, sia nella famiglia umana, che in quella celeste.

Allorquando io, trovandomi in un stato di frustrazione, perchè avevo perso Dio, cioè non avevo la sua percezione o per meglio dire, era assente in me la sensazione del soprannaturale, dell'amicizia umana e divina, in mezzo alla sofferenza, una convinzione grande mosse i miei passi a cercare nei miei ricordi, per trovare risposte.

Avevo bisogno di conoscenze che mi aiutassero a riconoscere gli eventi.
Avevo
Bisogno di Luce.
In sostanza, bisognava ragionare bene.

Era necessario ricorrere a conoscenze vere, a informazioni corrette, per individuare la via giusta ed utile alla propria evoluzione.


Nel mio caso, la cosa curiosa e particolare, e che, anche in uno stato di ignoranza, di depressione e di dolore nell'animo, sapevo molto bene cosa è la luce e dove è la luce. (Probabilmente, questa è una buona cosa rispetto a tante altre persone meno fortunate, ma si dice che questa capacità possa essere acquisita da chiunque sceglie di vivere bene, vita dopo vita, cercando ogni volta di migliorarsi. In questo modo, nelle successive reincarnazioni, ciascuno riesce a fare un passo in più e riconoscere sempre meglio ciò che è vero e distinguerlo da ciò che è falso)

Ora, noi sappiamo che ogni risultato si ottiene da azioni reali, cioè da operazioni che trovano un riscontro corretto nei procedimenti e nei fatti.
In sostanza, per essere concreto il nostro moto interiore ed esteriore deve essere vero, quindi poggiarsi sulla verità, altrimenti non produce alcun effetto.

Ed ecco allora che, il concetto che definisce il
niyama dharma:

niyama dharma: il vero scopo della vita è informarsi sulla verità assoluta.
              
questa verità deve risvegliare in ognuno la sua verità interiore,
              le scelte che ognuno compie nel proprio libero arbitrio
              condizionano la coscienza sul modo di agire nella realtà di questo
              mondo.
            
* il consenso informato e le tendenze inconscie
              agraha "
evitare di accettare" ciò che e nocivo alla propria
              coscienza ed evoluzione
.
            
* Tutti hanno diritto di vivere utilizzando le ricchezze nel Signore
              
ed il dovere di non privare gli altri dei loro diritti e ogni
              essere vivente, uomo, o animale o pianta per diritto di nascita
              può usare la proprietà di Dio per vivere
              ciò non toglie a nessuno il diritto di possedere la proprietà
              privata nel rispetto della proprietà pubblica.


ci serve ed acquista molto senso, perchè ci rendiamo conto che siamo in cammino, che abbiamo il libero arbitrio e che vogliamo migliorare ed evolverci bene.

Alla domanda, se in sostanza, guarire e risorgere è possibile ?

Rispondo, che, anche riconoscere un punto vero e ricevere risposte vere è possibile. Spetta a noi il compito di far divenire tutto ciò possibile.

Questo mio avvitarmi nel pensiero e nei ragionamenti è un modo per concentrare la mia volontà nella ricerca, cogliendo nel flusso fenomenico degli eventi:
informazioni.

Ma debbo comunque ribadire, che senza una base di appoggio, che consiste in un nucleo di eventi o informazioni vere, ogni tentativo di individuare ciò che è utile per la nostra comprensione, sarebbe estremamente difficile.

Dunque la conoscenza della verità può renderci liberi, perchè permette al nostro pensiero di scegliere efficacemente e concretamente, perchè quando viene utilizzata bene, è un parametro potente e risolutore, perchè ci può illuminare anche nei posti più tenebrosi.

Cosa si sta facendo per meritare la conoscenza della verità ?




                                                                   Nicht Desiderio

                                                                   Nicht Uccidere

                                                                    Nicht Rubare

                                                                    Nicht Mentire

                                                                    Nicht Adulterio


The Exorcist: il nemico interiore? (my simple and humble opinion).

Caterva d'atei credenti: conoscete la via dell'uomo interiore, risvegliando nel ricordo il paradiso perduto, sceglierete il frutto della luce e dello Spirito santo, comprendendo la propria redenzione nella vera legge di Dio? Forse si troverà nel sogno, nella preghiera ecc. la via stretta e angusta, che conduce alla realtà dell'uomo interiore poiché da cose non visibili hanno preso origine quello che si vede.

Russo Stefano ‎ 11 ‎maggio ‎2017, Poesia ermetica
- my simple and humble opinion). foto - ‎‎maggio ‎2017, ~morning Castroregio (Cs.).

2Corinzi 4:16 Per questo non ci scoraggiamo, ma se anche il nostro uomo esteriore si va disfacendo, quello interiore si rinnova di giorno in giorno. (C.E.I.).
Ebrei 11:3 ...sì che da cose non visibili ha preso origine quello che si vede.(C.E.I.).
Efesini 5:9 il frutto della luce consiste in ogni bontà, giustizia e verità.(C.E.I.).
Galati 5:22 Il frutto dello Spirito invece è amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mitezza, dominio di sé; (C.E.I.).

Matteo 7:14 quanto stretta invece è la porta e angusta la via che conduce alla vita, e quanto pochi sono quelli che la trovano! (C.E.I.).
Genesi 5:2 li creò maschio e femmina, li benedisse e diede loro il nome di «uomo», nel giorno che furono creati.
(Nuova Riveduta).


Come si può comprendere, ognuno è libero di decidere  cosa vuole scegliere,  cosa vuole farecosa vuole essere.
Penso che ogni persona con un anima, con una coscienza, con uno spirito e con un corpo fisico,
ha il Diritto di informarsi e di realizzarsi compiutamente;
ha il Dovere di non nuocere a nessuno;
ha il Diritto e il Dovere di (
autodifesa) e qual'ora lo ritenga utile, necessario e sufficiente, il dovere di difendere, nella Verità-Giustizia-Libertà.

Ricordando che:
                       il maligno rappresenta i mali vissuti o conosciuti, è quindi diritto e dovere di ognuno, prevenire nel presente il
                       ripetersi del passato, attraverso una giusta e legittima autodifesa ed autarchia;
                       il malvagio rappresenta colui che vede la tua debolezza e vuol farti cadere;
                       l'ignoranza rappresenta la cosa nuova, di cui non si ha conoscenza e quindi non si sa se è bene o
                       male. 

Ricordando che, i bambini di oggi sono gli adulti di ieri . - la rinascita.
è buona cosa, avere una critica costruttiva del simile.

ed è buona cosa, vedere i propri simili con cordialità sincera salvaguardando la propria dignità spirituale, economica e fisica.

Ricordandoci che:
 
                      Il saggio si occupa delle cose in umiltà - castità - dignità - riconoscente e misericordioso in ogni
                         occasione pratica ciò che è utile, necessario e sufficiente.

Durante la mia gioventù, come capita più o meno un pò a tutti gli uomini (maschi e femmine), mi sono imbattuto in svariate esperienze, dalle quali sono uscito più o meno bene.
E, penso che, come capita a molte persone, devo dire grazie alla misericordia di Dio, che mi ha tenuto in vita,
Senza dilungarmi su quello che mi è capitato cercherò di esporre alcuni concetti ed alcuni metodi che ho utilizzato per evolvere la mia coscienza.
con l'intento di condividere la gratuità di Dio e l'augurio che possano risultare utili a chiunque si accinge ad esplorare se stesso-a e il mondo che va oltre la nostra attuale sensibilità.
E chiaro, che queste indicazioni non hanno alcuna pretesa, se non quella di essere, anche, un' altro strumento o un altro metodo, a disposizione di chiunque voglia utilizzarlo, <<gratuitamente>>, senza dovere qualcosa a qualcuno e quando lo si ritenga utile.

Ciò detto, devo aggiungere, che per quanto semplici, trattandosi di metodi <<forti>>, che agiscono sulla struttura psichica e fisica, conviene usare la massima cautela.  Il mio consiglio è quello di usare questi metodi con la preghiera e con la programmazione, per come sono state ampiamente descritte nelle altre pagine, perchè con queste combinazioni danno i migliori risultati.
Questo, perchè, così come viene ribadito nella pratica della meditazione, è utile, usare anche i corrimano, per non cadere.

Ripeto che, queste poche azioni che indico, vanno praticate insieme ad una sana preghiera e ad una giusta programmazione mhentale, perchè muovono l'inconscio e possono produrre di conseguenza, anche, movimenti di natura fisica e psichica, in quanto, dovendo agire sulla coscienza scuotono il legame tra psiche e soma.

E chiaro, quindi, che si possono verificare anche effetti collaterali in forma di malesseri fisici. Questo accade, perchè muovendo l'inconscio, cioè la parte di noi più sconosciuta e più profonda, che è anche la radice della nostra struttura psicofisica, avviene simultaneamente un mutamento. Questi mutamenti, quando le nostre azioni sono corrette e benefiche, sono in genere stati della coscienza più evoluti e di guarigione, ma possono contestualmente, anche verificarsi disturbi fisici dovuti ai cambiamenti in atto.

Poichè ogni azione nell'inconscio produce un effetto sostanziale, i nostri passi in questo cammino devono essere precisi, cauti, con il chiaro obiettivo di  rieducare  la  cellula, il  corpo, la mhente e la psiche alla salute.

i pensieri nocivi e negativi non hanno nessun effetto su di me.
Un lavoro di correzione, rimozione e miglioramento all'interno di una struttura come il nostro inconscio, implica necessariamente responsabilità e capacità di giudizio.
Queste caratteristiche si costruiscono e si migliorano con un comportamento quotidiano e coerente nella vita di ogni giorno.
Praticare i valori veri, che sono pienamente compatibili con questo percorso di miglioramento, è il modo più adatto per il ricercatore serio di evitare conseguenze spiacevoli nel cammino evolutivo.

In genere si dice per definizione, che
la malattia è uno stato di disordine, quindi la salute corrisponde ad uno stato di ordine.

LA CELLULA E' PAROLA DI DIO

LA CELLULA E' ORDINE COSMICO

IL CORPO E' DIVINITA' DELLA NATURA

E' nostra responsabilità capire il significato e la conseguenza delle nostre azioni. Per cui, dobbiamo abilitare quella parte della nostra coscienza che è in grado di individuare e separare chiaramente lo stato di malattia, dagli altri stati del corpo e dagli altri stati di dolore e che noi percepiamo come tali, ma che in realtà potrebbero anche indicare l'azione della guarigione e la fuoriuscita dall'inerzia, quando le energie positive stanno correggendo l'errore e il disordine. Questo tipo di dolore in genere è temporaneo e svanisce con la guarigione.

Ricordiamoci, che la genesi è nel cervello le cause nella psiche e gli effetti sul soma............ Mettere attenzione.

NEL MIO CORPO SOMATICO VIVO  -  Io ho una necessaria e sufficiente salute fisiologica
IL MIO CORPO PSICHICO E' L'ABITO DELLA MIA COSCIENZA  -  io ho una profonda maturità psichica
NELLA MIA MHENTE AGISCO ed ho una decente istruzione Mhentale


Aggiungo in modo chiaro e preciso, che qualsiasi stato di sofferenza e di dolore va valutato attentamente, anche con l'aiuto della medicina, per determinare se le nostre azioni stanno producendo un beneficio o un danno.

·     SIATE SEMPLICE NEL CUORE E CAUTI NELLA MHENTE COME UNA COLOMBA

CAMBIANDO IL MODO DI ESSERE (PENSARE BENE) SI HA LA CAPACITA' ED LA POSSIBILITA' DI RAGGIUNGERE ED VIVERE NEL REGNO UMANO. DI GUARIRE ETC.

·   EVITARE I PUNTI (CSI) DELL'AMBIENTE SOCIALE, FAMILIARE ETC. NOCIVI ED DELETERI ALLA PROPRIA SALUTE ED COSCIENZA ED DESTINO ETC.

·   METODO DI SINTONIZZARSI, DISCRIMINARE SELEZIONARE ED RENDERSI CONTO DI ....... SULLE MIE ORECCHIE ED MHENTE I COSCIENTI (CSI) PUNTI - VOCI - ETC.

In sostanza dobbiamo stare attenti a non combinare guai, ma compiere solo azioni positive e benefiche.

Per esempio, quando individuiamo un ostacolo, nel rimuoverlo dobbiamo stare attenti a non danneggiare altre parti, che non sono un ostacolo e che potrebbero invece essere utili. Dico questo, perchè può accadere che la parte danneggiata o nociva sia attaccata o unita alla parte sana, quindi, si può capire che, in questi casi bisogna agire con la massima cautela e valutare bene le azioni e gli effetti e in ogni caso trovare sempre la soluzione giusta per il problema affrontato.

      

Abusi subiti nell'infanzia si può guarire

    Exodus     /     per la realtà - verità - veridicità - lealtà


                        tu  sei                              io  sono


                        rùàh jihad falal sharèm


      falal             verso Dio

                         verso se stessi                     creare

                         verso il prossimo                   credere

                         verso il mondo                      vivere



     jihad            scevro d'ogni rancore odio ed invidia

                         discreo genesi del maligno

                        sacralità legittima difesa diritto

                        dovere in umiltà - castità - dignità

                         nella saggezza ed misericordia celeste

ognuno nasce e crea la vita i genitori procreano

 Per guarire

      ▄  Ricordare e ammettere che l'abuso c'è stato

      ▄  Provare dolore per l'abuso

      ▄  Parlare dei propri sentimenti con una persona
           comprensiva e disposta ad ascoltare  

      ▄  Vincere i sensi di colpa e di vergogna      

      ▄  Trovare un accordo con i genitori 

      ▄  Applicare i principi biblici per modificare il
           comportamento distruttivo  

      ▄  Fare scomparire i sentimenti dannosi sotto il profilo
           sessuale 

      ▄  Stabilire saldi confini personali e morali

      ▄ Coltivare un'intima relazione con Dio e con gli altri
          cristiani 

perchè dovrei confessare le mie cose private a un prete o a un ipotetico confessore ?
Perchè mettere a rischio se stessi, quando un altro individuo potrebbe usare in modo distorto la confessione facendo violenza alle povere anime confessate, come è avvenuto, purtroppo e spesso, nella storia degli ultimi 2000 anni ?

Ricordo che Dio ( Spirito e Verità ) è discreto e non danneggia nessuno, ma aiuta chiunque a guarire e a liberarsi da ogni forma di schiavitù.

Dal mio punto di vista devo dire che, in ogni caso il primo pensiero si rivolge direttamente a Dio e la confessione la si fa a Dio, poi quando uno sente la necessità di parlare di cose personali ed intime con altri, bisogna usare la massima cautela ed essere sicuri che le persone con cui si confida non ti toccano la tua umiltà-castità-dignità e nello stesso tempo praticano l'umiltà-castità-dignità, ricordandosi sempre :

* LA LEGGE DEL PIANETA TERRA
PECCATO GENERA
                -->  AMNESIA   -->
               -->  INERZIA   -->
                -->  PIGRIZIA   -->
               -->  SOFFERENZA .
                                                    

* LA REDENZIONE DAL PECCATO CONSTA DI TRE FASI

1 )  SACRIFICIO PROPRIO NELLA PREGHIERA

2 )  RINUNCIA AI FRUTTI E VANTAGGI DEL MALE COMPIUTO

3 )  RIMEDIO TRAMITE L'INFINITA SAGGEZZA ET PERDONO DI DIO


Lo studio della psicologia e la mia predisposizione alla ricerca e alla comprensione di alcuni fenomeni (grazie alle osservazioni che ho potuto compiere analizzando le espressioni di Stefano) mi permettono di portare alla conoscenza di tutti gli abitanti di questo pianeta le seguenti ulteriori spiegazioni e precisazioni andando direttamente al nocciolo del problema:

I residui cattolici del serpente Gesù Cristo nell'inconscio producono una debolezza anteriore che permette ai delinquenti di aggredirci, oppure di ottenere il nostro consenso inconscio a subire l'abuso.
Questo può avvenire anche, quando, nel sogno noi accettiamo la pubblicità subliminale o la persuasione occulta.
Quanti bambini - giovani e meno giovani <<maschi e femmine>>, educati con gli insegnamenti del serpente Gesù Cristo, che la chiesa pratica comunemente, sono finiti tra le fauci dei delinquenti e degli sfruttatori ?

Luca 14:26 «Se uno viene a me e non odia suo padre, sua madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle e perfino la propria vita, non può essere mio discepolo. (C.E.I.).

Efesini 6:5 Schiavi, obbedite ai vostri padroni secondo la carne con timore e tremore, con semplicità di spirito, come a Cristo, (C.E.I.).

Luca 16:9 Ebbene, io vi dico: Procuratevi amici con la disonesta ricchezza, perché, quand'essa verrà a mancare, vi accolgano nelle dimore eterne. (C.E.I.).

Luca 16:9 Così chiunque di voi non rinunzia a tutti i suoi averi, non può essere mio discepolo.

          Secondo me un personaggio che parla in questo modo spinge una persona a diventare
         autodistruttiva.

La compassionevolezza verso il serpente Gesù, la fiducia, il favoritismo è deleterio e fa male.
La visione pietistica verso il serpente Gesù.
Questo inganno  ( il ladro viene per rubare, uccidere e distruggere ),
l'autolesionismo che induce il serpente Gesù produce i maggiori danni che subiamo dalla vita.
Il ladro Gesù e l'assassino Gesù - I passi citati fanno scuola ai delinquenti.
Le sette chiedono tutti i loro beni agli adepti.
Loro
diventano miliardari e gli adepti schiavi.
La roba rubata è disonesta - la disonesta ricchezza.
Un profeta che predica
questo è pericoloso.
Questo è un mondo di ladri.

Il supplizio dei ladri
  il sistema di punizione,
  l'inchiodatura delle mani
  sulla croce indica la
  punizione di un ladro
Luca 22:37 Perché vi dico: deve compiersi in me questa parola della Scrittura: E fu annoverato tra i malfattori. Infatti tutto quello che mi riguarda volge al suo termine".

Marco 15:27 Con lui crocifissero anche due ladroni, uno alla sua destra e uno alla sinistra.

15:28 .
Nota - Parecchi MSS hanno il versetto 28 che dice : << E si adempiè la scrittura che dice : Egli è stato annoverato fra gli iniqui >>.

Matteo 27:38 Insieme con lui furono crocifissi due ladroni, uno a destra e uno a sinistra.

Barabba viene liberato ?


Il profilo di un ladro : ( uccidere, rubare, corrompere ).
- Mandiamo al rogo e prendiamo tutti i beni al prossimo.
- Ma se non si rubano solo i beni fisici e materiali ma anche quelli immateriali.
- Rubare un bene immateriale.
- Gesù come fa a rubarti la vita ?

Luca 14:26 «Se uno viene a me e non odia suo padre, sua madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle e perfino la propria vita, non può essere mio discepolo. (C.E.I.).

....... Così ti buttano fuori di casa.

LA VOLPE e IL CORVO (Esopo, CLXV; Fedro, I, 13.)

Un corvo aveva trovato sul davanzale della finestra un bel pezzo di formaggio: era proprio la sua passione e volò sul ramo di un albero per mangiarselo in santa pace. Ed ecco passare di là una volpe furbacchiona, che al primo colpo d'occhio notò quel magnifico formaggio giallo. Subito pensò come rubarglielo.

"Salire sull'albero non posso" si disse la volpe, "perché lui volerebbe via immediatamente, ed io non ho le ali… Qui bisogna giocare d'astuzia!".

- Che belle penne nere hai! - esclamò allora abbastanza forte per farsi sentire dal corvo; - se la tua voce è bella come le tue penne, tu certo sei il re degli uccelli! Fammela sentire, ti prego! Quel vanitoso del Corvo, sentendosi lodare, non resistette alla tentazione di far udire il suo brutto crà crà!, ma, appena aprì il becco, il pezzo di formaggio gli cadde e la volpe fu ben lesta ad afferrarlo e a scappare, soggiungendo: "Se poi, caro il mio corvo, tu avessi anche il cervello, non ti mancherebbe proprio altro, per diventare re".
Morale: chi si compiace degli elogi altrui troppo adulatori, finisce col pentirsene vergognandosi.

Detto in modo così diretto penso sia la cosa più pratica che possa fare un ricercatore naturale come me, mentre lascio ad ognuno di trarre le proprie conclusioni.

Ciò che ho esposto mi aiuta anche a comprendere concetti lasciati in sospeso allorquando, nella mia giovane età studiando alcuni scritti sulla psicoanalisi freudiana, dovetti fermarmi per mancanza di conoscenze e parametri.

Con questo particolare punto di vista, fino ad oggi mai proposto in questo pianeta, ho affrontato un tema ritenuto dogmatico <<Fondato su uno o più principi dati come veri e indubitabili, indipendentemente dalla loro verifica nella realtà e nei fatti; indiscutibile.>>, ma sopratutto ( come ho spiegato nella pagina il terzo pensiero ) fondato su:

duemila anni di scritture basate su falsi presupposti, che hanno totalmente alterato la storia e creato nella memoria delle generazioni, fino ad oggi, una leggenda che non corrisponde alla verità e realtà dei fatti.

( ................. Ricordo che questi presupposti hanno sempre indicato e fatto pensare a tutti, che ciò che sta scritto nei vangeli era riferito a un solo uomo, e cioè a quello che comunemente viene indicato con il nome di Gesù Cristo, che a sua volta, ha letteralmente fagocitato e fatto sparire gli altri due, e cioè, sia il Maestro e Profeta e sia lo Spirito Santo ....................)
Il Dio Gesù cristo

detto il serpente


Gesù Bambino
lo Spirito Santo
nato il giorno di Natale

Matteo 12:19 Non contenderà, né griderà, né si udrà sulle piazze la sua voce. (C.E.I.).

Gesù Maestro e Profeta

Come ho gia detto:
l'identità di questi tre personaggi, vissuti 2000 anni fa con il nome di Gesù, è stata continuamente sovrapposta e confusa l'una con le altre due.

Mi trovo costretto ad usare delle immagini per cercare di separare anche visivamente questi tre personaggi, visto che non abbiamo le loro foto, e quindi, attingerò dalla vasta produzione artistica oggi presente, anche, in rete, non per dire che questa è la loro effettiva immagine, ma solo per cercare di spiegare ciò che fino ad oggi era rimasto occultato.
                                                                                                        (Stamati Domenico Basile)

Infatti gli uomini che hanno impersonificato la chiesa negli ultimi 2000 anni hanno individuato nella religione rivelata da Gesù Cristo le origini del cristianesimo, confermandone la predicazione e gli atti,
che agli occhi dei suoi seguaci e dei suoi discepoli, rappresentò la realizzazione delle aspettative messianiche presenti nella tradizione del pensiero e degli scritti sacri.

Con questa esposizione ho rilevato ed evidenziato le connessioni tra alcuni degli attuali difetti nella struttura psicologica umana di questo pianeta e la psicologia deleteria del dio Gesù e dell'impero romano, propagandata e divulgata negli ultimi 2000 anni ( nel cristianesimo che non è mai esistito << o che è stato negato >>), almeno fino ad oggi.

Or dunque, secondo la mia modesta comprensione sto cercando di spiegare il punto dove si è fermato Sigismund Freud, <<come potete vedere>>, andando oltre, e, individuando le cause occulte e i processi che spingono gli adulti a fare violenza e i bambini a subire impotentemente la violenza.

Infatti Sigmund Freud dice:

Infine, le scoperte della mia analisi sono tali da parlare da sole.
...... di
violenza, perpetrata per lo più su bambine da adulti estranei
......
un adulto incaricato della sorveglianza del piccolo ( assistenti d'asilo, governanti, tutori o, purtroppo, molto di frequente, parenti stretti ) ha iniziato il bambino ai rapporti sessuali.
......
rapporti veri e propri tra fanciulli di diverso sesso per lo più fratello e sorella.
...... erano
tutti affetti da gravi malattie nevrotiche, che minacciavano di rendere la vita impossibile.
...... Di frequente si osserva una precocità dello
sviluppo sessuale, ed è persino probabile che questo sia attivato da stimolazioni sessuali troppo precoci.
...... Pertanto il seme della nevrosi sarebbe sempre gettato nei bambini dagli adulti, e gli stessi bambini si trasmetterebbero fra di loro la disposizione a contrarre, successivamente, l'isteria.
...... (A questo proposito, loro ricorderanno quanto sia sorprendentemente elevata l'incidenza dell'isteria secondo Charcot, tra i maschi della classe operaia).

...... Poichè gli sforzi dell'Io intesi alla difesa dipendono dallo sviluppo complessivo morale e intellettuale del soggetto, il fatto che l'isteria e, nelle classi inferiori, molto più rara di quanto si penserebbe in base all'etiologia specifica, non è più del tutto incomprensibile.

Spiego per chi non avesse compreso ciò che, Freud, intuisce in questa ultima espressione citata:
le persone con cultura e morale si ammalano molto di più, perchè sono consapevoli dell'ingiustizia e dell'abuso subito
a differenza delle persone ignoranti e con poca morale, che non comprendono la gravità di ciò che gli è successo e quindi non sono in grado ne di rendersi conto, ne di reagire,
ne di tentare di uscire dalla schiavitù a cui sono state assoggettate.

Ora, Freud arriva a dire : dov'era l'es deve diventare l'io tentando di rimuovere i traumi attraverso la psicoanalisi e raggiungere una forma di guarigione.

Io
mi chiedo perchè gli adulti sono costretti fare violenza e perchè i bambini subiscono la violenza senza potersi difendere.

E' chiaro che esiste un programma occulto che
agisce nella psiche e nella mente umana.

Ed è altrettanto chiaro che questo programma occulto
è rappresentato dalla religione:

tutti sanno che nessuno Stato, neanche il più dichiaratamente laico, può veramente esimersi dal tenere conto del sentimento religioso prevalente sul suo territorio.
Ciò perché ogni Stato, con maggiore o minore sollecitudine, tende ad adeguare le proprie norme al senso del giusto che emerge dalla società civile.
Ma il senso del giusto di ciascuno non può non risentire dei valori morali che tradizionalmente vengono trasmessi anche attraverso la cultura religiosa della famiglia o dell’ambiente in cui si vive.
In questo modo la religione, ufficialmente esclusa dalla sfera politica, vi rientra in modo indiretto ma ugualmente determinante.

Per esempio, nel vangelo troviamo scritti passi dogmatici, che non si elaborano, e di conseguenza i fedeli si indottrinano
senza rendersi conto di ciò che significano:

La Genesi:!!
Matteo 18:25 Non avendo però costui il denaro da restituire, il padrone ordinò che fosse venduto lui con la moglie, con i figli e con quanto possedeva, e saldasse così il debito. (C.E.I.).

schiavitù Condizione propria di chi è giuridicamente considerato come proprietà privata e quindi privo di ogni diritto umano e completamente soggetto alla volontà e all’arbitrio del legittimo proprietario.
http://www.treccani.it/enciclopedia/schiavitu/


l'esorcista ? (my simple and humble opinion)

Caterva d'atei credenti, di qualsivoglia religione: l'invisibile nemico interiore divora la concretezza dell'esistenza lasciando soltanto desolazione e disamore, spiriti immondi governano, come un gregge, gli ignari viventi nell'illusione di una libertà fasulla, soltanto la glaciale verità del sangue nell'amare l'amore oltre l'età dei corpi è speranza dell'anima, desiderio del vento, gracile  e pallido ricordo ritorna oscuro nella rosa dei sensi il passato è il timone del futuro nell'eterno presente, soffia il vento nel brivido di morte suggerendo una via d'uscita dall'inferno di questo mondo ecc.

(Russo Stefano    25 luglio ‎2017, Poesia ermetica - my simple and humble opinion). 





1 terahertz (simbolo THz) = 1012 Hz = 1 000 000 000 000 Hz
Colore Frequenza Lunghezza d'onda
Violetto 668-789 THz 380–450 nm
631-668 THz 450–475 nm
Ciano 606-631 THz 476-495 nm
Verde 526-606 THz 495–570 nm
Giallo 508-526 THz 570–590 nm
Arancione 484-508 THz 590–620 nm
Rosso 400-484 THz 620–750 nm

Spettro dei colori di un display

Il nanometro (; simbolo nm) è un'unità di misura di lunghezza, corrispondente a 10-9 metri (cioè un miliardesimo di metro, pari ad un milionesimo di millimetro). Più in generale nano- è un prefisso che moltiplica per un fattore 10-9 l'unità di misura a cui è applicato (equivalente a dividere per un miliardo).
 Luci lampeggianti a diverse
 frequenze (f). 
 L'intervallo (T)
 di intermittenza è inversamente
 proporzionale alla frequenza:
 f = 1/T
ONDE
CEREBRALI
ESPERIENZE
FISICHE ED EMOTIVE
TRACCIATO
DELLE ONDE CEREBRALI
BETA  -  β
da 14 a 30
cicli al
secondo
STATO DI VEGLIA
completamente sveglio -attività fisica - eccitazione - paura -tensione - ansia
ALFA  -  α
da 8 a 13
cicli al
secondo
PRE-SONNOLENZA
coscienza passiva - stato d'animo piacevole - profondo rilassamento della mhente e del corpo - intorpidimento del corpo
THETA  -  θ
da 4 a 7
cicli al
secondo
SONNOLENZA
profonda tranquillità - stato d'animo euforico - rilassamento molto profondo spesso inconscio
DELTA  - δ  
da 0,05 a 3,5
cicli al
secondo
STATO DI SONNO PROFONDO
inconsapevolezza totale
stato d'incoscienza - sonno




Per quanto riguarda la malattia, benchè la casistica sia abbastanza estesa, a mio avviso, tra i casi da evidenziare, ci sono due che vanno menzionati :
Quello, in cui la malattia diventa un segnale che ci aiuta a capire che stiamo sbagliando qualcosa e molte volte è anche un forte stimolo che ci aiuta a cercare e a correggerci.
E quello, in cui la malattia è insita nei processi naturali di evoluzione e di invecchiamento.

Questi casi bisogna distinguerli bene dalla malattia prodotta artificialmente con la violenza o con l'ignoranza.

A tale proposito ricordiamo anche le seguenti cose:

·      GUERRE MENTALI

" ONDE ELF " ONDE (ELETTROMAGNETICHE) EXTRACORTE IN GRADO DI TRASPORTARE COMUNICAZIONI TELEPATICHE
 
* MALATTIE DEL SECOLO

   - KINESICA SUBLIMINALE

   - ANDROIDISMO                                   CAUSE ED EFFETTI            ECC. - DEGRADO MORALE - SCHIAVITU'

   - AIDS PSICOLOGICO

     Ribadisco, comunque, per quella che è la mia esperienza, che le indicazioni qui proposte, quando vengono utilizzate correttamente, sicuramente sono positive e benefiche e possono benissimo essere considerata una buona attività del corpo e della mhente, in grado di aprire la coscienza a percezioni positive, benefiche e di svariata natura e che ci aiutano anche a reagire e a difenderci da tutte le aggressioni in atto.

In modo semplice diciamo che cercheremo di parlare al nostro corpo con azioni naturali, per stabilire un dialogo costruttivo, positivo e benefico.

Penso che sia ora di abbandonare le false indicazioni, che hanno prodotto solo notevoli danni.

Parlo delle speculazioni che ruotano intorno alle sostanze psichedeliche e a tutte le altre sostanze stupefacenti e alcoliche, a cui viene erroneamente attribuita capacità di rivelazioni nella mhente.

Parlo anche degli apparecchi tecnologici che promettono il miglioramento della memoria, l'acquisizione di dati ecc., che creano dipendenza, debolezza nel cervello ed altri danni.

Penso che i metodi quì esposti sono molto più semplici, potenti, totalmente naturali e alla portata di chiunque.

Inoltre, oltre ai consigli che riguardano il giusto atteggiamento mhentale da usare, invito anche a riflettere sulle abitudini alimentari e comportamentali, poichè possono diventare nostri alleati intelligenti, sopratutto quando stiamo affrontando situazioni che richiedono un grande impegno.

Consiglio quindi anche una sana ed equilibrata attività fisica, una buona alimentazione e un buon riposo notturno.
A questo scopo, riporto alcune indicazioni utili, che si trovano un po ovunque e che vi ricordo in questo spazio di riflessioni e di ricerca.

La dieta mediterranea

   Nelle moderne società industrializzate si riscontrano con frequenza sempre maggiore quelle «malattie da civilizzazione» (obesità, aterosclerosi, ipertensione, diabete, malattie della digestione e del fegato, etc.) che, fra le loro possibili cause, vedono in primo piano anche i problemi legati alla quantità ed alla qualità dei consumi alimentari. Infatti la dieta, importantissimo fattore ambientale, gioca al riguardo un ruolo basilare, nel senso che una dieta eccessiva o squilibrata facilita l'insorgenza di queste malattie, cosi come una dieta corretta può contribuire a prevenirle.
   E sulla base di queste considerazioni e dei risultati di vasti studi epidemiologici su scala internazionale, che net 1977 un Comitato di Esperti del Senato degli U.S.A. ha elaborato un modello nutrizionale (i «dietary goals») che rappresenta appunto una proposta di una ideale «dieta salutare» capace di favorire una reale opera di prevenzione in campo sanitario.
   Questo modello (che opera anche una distinzione fra carboidrati complessi e zuccheri semplici e fra grassi saturi ed insaturi) risulta sorprendentemente simile ad un certo modo di alimentarsi che era tipico delle abitudini del nostro Paese all'inizio degli anni 50: una dieta ricca di pane, pasta, legumi, frutta fresca, con prevalenza del pesce e del latte e derivati come prodotti animali, e dell'olio d'oliva come grasso da condimento.
   Ma non basta. Anche con i dati di oggi, un confronto fra i «dietary goals». e gli schemi delle razioni che vengono mediamente consumate in vari Paesi europei (Francia, Regno Unito, Repubblica Federate Tedesca) e negli Stati Uniti, mette in evidenza come sia la dieta media consumata in Italia quella che presenta, come struttura, i valori più vicini agli stessi obiettivi dietetici americani, e questo grazie al permanere, presso la nostra popolazione, di certe abitudini tradizionali, quali il consumo di pane e pasta, di olio di oliva, etc.
   Ancora oggi, dunque, gli Italiani, pur mangiando troppo (un eccesso medio di circa 800-1000 calorie al dì) sono, nell'Occidente industrializzato, quelli che dal punto di vista qualitativo distano meno dal modello considerato il più giusto ed il più adatto a proteggere la salute.
   E questo un aspetto positivo, controbilanciato pero dal fatto che la nostra popolazione, che come si sa tende a copiare tanti modelli di consumo importati dall'estero (nel caso specifico aumento del consumo di grassi animali, di zucchero, di proteine animali, etc.) sta gradatamente allontanandosi da questo schema ideale, abbandonando quindi le proprie abitudini alimentari tradizionali proprio mentre, paradossalmente, dalla stessa America del sovraconsumo viene il riconoscimento della «dieta mediterranea» come quella che meglio può garantire salute e benessere.
   Occorre quindi ritrovare la strada per nutrirci correttamente, riportando in tavola ogni giorno i «nostri» cibi, variandoli ed alternan­doli opportunamente secondo i nostri gusti e la nostra tasca e consumandoli nella quantità giusta, ossia in proporzione alle necessità determinate dalla attività lavorativa svolta, dal sesso, dalla corporatura e dall'età.
   Riportarli in tavola nelle giuste quantità significa alimentarsi adeguatamente, risparmiare e proteggere la salute.

                     E una informazione scientifica dell'Istituto Italiano per la Nutrizione.

L'eccesso di grassi nel sangue, l'obesità, la stitichezza sono in aumento.Oggi però, sappiamo il perchè. Anche l'Istituto Nazionale della Nutrizione ha puntato il dito sull'alimentazione: fatta sempre di più di eccessi, ma anche di carenze*.La fibra di  frumento:  la grande assente La carenza di fibre è il più evidente squilibrio della nostra alimentazione. Delle fibre presenti nella dieta di una volta abbiamo mantenuto solo una piccola quota proveniente da frutta e verdura. Ma la fibra di frumento, che da sempre ha accompagnato l'alimentazione e la salute dell'uomo, rimane la grande assente.

I consigli per affrontare tutte le possibili condizioni della stagione estiva        

Sorella acqua      fratello sale


Quotidianamente,  Ia quantità d'acqua in gioco in condizioni di vita normali — acqua introdotta e acqua eliminata — è tra i 2.000 e i 2.400 ml, cioè tra 2 e 2,4 litri. D'estate questi limiti sono abbondantemente superati, per i caldo e soprattutto se si fa attività fisica.

Ecco, in proposito, alcune utili indicazioni per comportarsi al meglio nelle diverse condizioni della stagione estiva.

Quando si fa sport.  Si deve bere per dare al­l'organismo l'acqua e i sali persi con il sudore ed eventualmente un po' di energia sotto forma di carboidrati (zuccheri prevalentemente).

Se non si bevesse I'organismo comincerebbe a perdere efficienza e — se il sudore fosse molto — ad avere problemi anche seri. Ciò vale per chi fa sport ad alti livelli, ma anche per chi fa Ia partita a tennis con gli amici o, per mantenersi in forma, corre a piedi o va in bicicletta.

O anche solo se si suda. Si può sudare anche se non si fa sport, ma perchè si fa uno sforzo muscolare intenso (per esempio, si taglia l'erba in giardino) oppure si è esposti a temperature elevate o/e a un forte irraggiamento solare. In questi casi, pur non verificandosi come nell'attività sportiva il problema del mantenimento al massimo livello dell'efficienza fisica, a utile, per il pieno benessere, ridare al corpo ciò che ha perso con la sudorazione.

Che Cosa si deve bere. Fra Ie specifiche bevan­de in commercio e preferibile scegliere quelle con minor contenuto in sali e zuccheri, cioè quelle che rimangono meno tempo nello stomaco, se l'obiettivo è quello di reintegrare II più rapidamente possibile Ie perdite di acqua. In questo caso, a altresì da preferire che il carboi­drato sia costituito da fruttosio e/o maltodestrine. Ciò vale soprattutto se si beve quando lo sforzo è in corso o negli intervalli di esso. Se si è sudato poco e l’attività e terminata (o riprenderà dopo vari minuti) possono andar bene un po' tutte le bevande. Se l'obiettivo a quello di avere anche un reintegro energetico, senza  necessità di recuperare in fretta l'acqua, è ancora opportuno ricorrere a una bibita con carboidrati.

E quanto si deve bere. Spesso, e particolar­mente nel corso dell'attività fisica, l'impegno psi­chico non fa avvertire la Sete o fa comunque si che vengano sottostimate le effettive necessità di acqua. In realtà si dovrebbe bere in una quantità tale da reintegrare tutte le perdite d'acqua, tran­ne l’ultimo litro e mezzo.  Durante lo svolgimen­to dell'attività, è bene bere circa un bicchiere per volta, ad intervalli che — a seconda dei casi — possono essere di alcuni minuti o di alcune deci­ne di minuti.

Al termine dell'attività se si prevede un altro impegno, conviene reintegrare completamente le perdite di acqua e sali.



Cosa succede all'organismo
quando suda? Ma, soprattutto, quando
non è più in grado di sudare?


Quando si accende la «riserva» Il sudore è una soluzione salina prodotta da speciali organuli, distribuiti in tutto il corpo: le ghiandole sudoripare. Esse riversano sulla superficie cutanea questo liquido in quantità talvolta elevatissima, nei casi estremi addirittura superiore ai due litri e mezzo per ora.

Quella parte del sudore che passa allo stato di vapore e utile all'organi­smo, dal momento che gli permette di disperde­re calore ogni grammo di sudore che evapora, infatti, sottrae all'organismo circa (1,6 chilocalorie. Il sudore che impregna gli indumenti o che cade a terra a gocce, invece, non svolge alcuna funzione vantaggiosa, ma contribuisce a far perdere al corpo acqua e sali. Si può dire che in un atleta la perdita — sotto forma di sudore — del 3 per cento del peso corporeo (poco più di due chilogrammi in chi ne pesa 70) già determina una sicura diminuzione del rendimento fisico.

I muscoli che lavora­no, infatti, producono Calore e ciò tende a far aumentare la temperatura interna del Corpo ben ol­tre quei 37 gradi C che si hanno nell'uomo a riposo. Altro calore può arrivare all'organismo attraverso I'irraggiamento, in particolare dal sole se si fa attività fisica all'aperto nei mesi estivi. Fra i vari meccanismi fisici e fisiologici che consentono all'organismo di non incorrere nell'«ipertermia o (ossia nell'aumento della temperatura corporea, pericolosa soprattutto per il sistema nervoso centrale), c'è appunto quello dell'evaporazione del sudore. Se però  l'organismo ha già perso molta acqua, non riesce più a produrre sudore; in genere, dunque, è costretto a sospendere lo sforzo o ridurne l'intensità per diminuire la produzione di calore dei muscoli.

Si badi che la composizione del sudore non sempre uguale. Quando ancora si trova nel bulbo della ghiandola sudoripara, il sudore ha una con­centrazione di sali del tutto simile a quella del plasma, ossia della parte liquida del sangue; durante il passaggio lungo i dotti ghiandolari, però, si ha un notevole riassorbimento di certi ioni, soprattutto del cloro e del sodio; quando arriva alla superficie cutanea, quindi, il sudore è «ipotonico», cioè ha molto meno sali del plasma. E' questa una delle ragioni per le quali non è necessario che nelle bevande i sali abbiano la stessa concentrazione che hanno nel plasma, ma è bene che siano più diluiti.


LE PRIME DIECI REGOLE DEL BUON DORMIRE

E' detta <<igiene del sonno>>. Dieci regole da seguire, che investono un po' tutte le nostre abitudini di vita. Sono alla base di ogni terapia contro l'insonnia.

1 Dormire quel tanto che basta per sentirsi riposati e in forma durante il giorno. Rimanere a letto più del ne­cessario porta a un sonno frammen­tato e leggero.

2 Risvegliarsi al mattino sempre alla stessa ora rafforza la ciclicità dei ritmi biologici e favorisce un regolare addormentamento alla sera.

3 Un esercizio fisico abitudinario fa­vorisce la profondità del sonno; uno sforzo occasionale, senza allenamen­to, ne peggiora invece la qualità.

4 I rumori disturbano il sonno an­che in chi non viene risvegliato e quindi non se ne rende conto. In pre­senza di continui rumori ambientali (aerei, treni, tram, auto, ecc.) è op­portuno cercare di insonorizzare il più possibile la stanza.

5 Temperature della stanza superiori a 24 gradi sembrano disturbare il sonno. Si dice che il freddo favorisca il sonno, ma non esistono dati scientifici che lo dimostrino.

6 La fame influisce sul sonno, ma bisogna comunque evitare gli eccessi alimentari serali.

7 Il caffè alla sera disturba la rego­lane struttura del sonno anche in chi non se ne accorge.

8 L'alcool, per il suo effetto ansiolitico, può aiutare ad addormentarsi, ma poi il sonno risulta molto disturbato, con conseguenze peggiori.

9 Fumare eccessivamente altera sonno.

10 Quando non si riesce proprio a dormire è inutile girarsi e rigirarsi nel letto: meglio accendere la luce e alzarsi, facendo qualcosa di rilassante.


Se chi legge è stato attento, comprenderà che sto cercando di spiegare anche come utilizzare e combinare tutte le informazioni presenti in questo spazio (sito). Anche se molte volte incontrerete immagini, frasi e concetti che nel contesto non sono facili da comprendere, con questa pagina, mi auguro di comunicare serenità e che spetta ad ognuno di noi liberamente utilizzare e combinare le informazioni, per il nostro bene e a mio avviso non bisogna avere paura di sbagliare, ma solamente chiedere a Dio di essere istruiti a comprendere il significato delle cose in piena libertà.


Prima di iniziare un azione o un' esercizio, è sempre bene chiedere a Dio di essere istruiti, per prevenire il prima possibile eventuali errori e per chi vuole, visualizzando anche i simboli qui presenti, affinchè la morte intervenga in ogni falso inizio e distrugga l'errore prima che questo diventi pericoloso.

Nel mettere insieme tutti questi appunti, penso anche alla mia breve parentesi universitaria a Cosenza nel 1978-1979, quando i miei compagni universitari vollero affiggere una tabella onorifica nella porta dell'appartamento dove alloggiavo con gli altri studenti.
Tempo dopo, qualcuno mi riferì, (visto le mie particolari predisposizioni), che gli altri studenti si sarebbero aspettati da me qualcosa in più, cioè, anche nuovi metodi per studiare e che erano rimasti un po delusi.
Sinceramente, mi dispiace, ma evidentemente, in quelle condizioni non era semplice fare di più.
Inoltre, a quel tempo, avevo, anche, problemi di salute, che mi fermarono leteralmente. ( si potrebbe dire che ho incontrato un ostacolo <<come dice Stefano con tono perfetto >> ).
Il fatto che in quel periodo Stefano era a Roma all'università, mentre io ero a Cosenza, è stato un evento che ci ha separato e che ha indebolito notevolmente le mie potenzialità, perchè avevo momentaneamente perso un confronto con un'altra persona ed una capacità in grado di mettere a ferro e a fuoco le mie ipotesi e i miei tentativi di ricerca. Era come se i miei pensieri partissero in tutte le direzioni senza ritornarmi indietro sufficientemente elaborati.
In quel tempo era come se tutto fosse in uno stato di attesa, perchè qualcosa stava succedendo ed anche le poche intuizioni genuine che avevo, per le mie modestissime conoscenze, rimanevano in un deserto culturale, dove non riuscivo a reggere bene gli eventi, rimanendo incapace di darne un'interpretazione completa, contestuale ed allargata.
Già il 1977, per me, era stato un' anno critico, perchè un onda di eventi aggressiva mi aveva colpito, perdurando fino al 1978.

A malapena e per misericordia di Dio ero riuscito a reggere tutto quello che succedeva.
Quest'onda lunga aveva alterato tutta la mia forza ed anche se a 18 anni ero già arrivato all'università, avevo solo poche conoscenze scolastiche, totalmente insufficienti, quindi pochissime possibilità, mentre l'ulteriore ostacolo che ho incontrato, mi ha letteralmente piegato le ginocchia, costringendomi in un stato di stanby e ad interrompere gli studi istituzionali.
Con il ritorno di Stefano in Calabria, nel 1986

ho potuto riprendere il confronto con un altro pensiero, che va oltre i 360 gradi ed oggi finalmente sento che posso dire anche qualcosa in più.
Per un uomo come me, senza alcuna missione; che non ha compiti, se non che quello di cercare di
arrivare li dove nessuno e mai arrivato, è già molto aver ricevuto un fratello acquisito con cui parlare di cose passate, presenti e future.
Con l'augurio che la pace e l'armonia regnino sovrane, in quest'occasione, parlo di queste modeste tracce secondo la mia comprensione e penso a come si progettano e si costruiscono i ponti, i tunnel e i pensieri di ogni genere.

Che questi modesti pensieri, se sono utili e giusti, possano raggiungere anche quei ragazzi e quelle ragazze di allora, quelli che si sono affacciati e si affacciano ai nuovi orizzonti delle fasi della vita, pieni di dubbi, di paure, di coraggio, di speranze e di aspettative ( e anche tutti i ragazzi e le ragazze del pianeta ) e che il prezioso amico: << Il tempo >> possa portarli in ogni tempo, in ogni luogo e in ogni dimensione.

Premessa.

Visto che, fino ad oggi, nessuno si e preso la briga di dire seriamente come stanno le cose,

con questa pagina,

cercando di chiarire in parole povere l'argomento e cercando di dare un senso comprensibile a molte terminologie ormai in disuso,
ho <<anche>> fatto una semplice sintesi dei tanti metodi   << ciascuno secondo le proprie caratteristiche>>,
che sono stati utilizzati nel corso dei secoli, dalle varie filosofie,
per comprendere e cercare di evolvere l'individuo umano e il legame che esiste tra l'anima - l'uomo - ed il soprannaturale.

Quello che scrivo, serve, anche, a spiegare buona parte di tutto ciò che fino ad oggi non è stato divulgato e portato alla comprensione di tutta la popolazione del nostro pianeta,

ribadendo
che, questi metodi e queste tecniche utilizzati per il rilassamento del corpo e della mente,
(portando l'individuo ad uno stato di riposo profondo del corpo e ad uno stato di quiete nella mente)
così spiegati e definiti in molti testi e in molte scuole di pensiero, attraverso concetti come:
                                         stato di meditazione, di contemplazione, di samadi, ecc.

oggi rappresentano e corrispondono << in lingua contemporanea >>

ad una modifica, e in generale, <<ad un abbassamento>>, della frequenza cerebrale dell'uomo,
e quindi ad uno spostamento dello stato di coscienza dell'individuo, da uno stadio vigile di veglia
ad uno stato di pre-sonno, sonno, sogno,
e ad altri stati particolari della mente, in cui lo sperimentatore comprende, vive ed agisce in altre dimensioni.

Quindi i metodi e le tecniche (quando sono giusti), che nelle vecchie scuole di meditazione, contemplazione ecc.
<<praticate in tutti i continenti, dalle varie scuole ebraiche, induiste, buddiste ecc. attraverso concetti e linguaggi, a molti di noi, oggi, sconosciuti e misteriosi>>,
hanno solamente l'obiettivo di esplorare e migliorare la condizione della nostra specie.

Si può dire in poche parole e con le opportune semplificazioni, che questi metodi altro non sono che tecniche per portare la coscienza vigile di un individuo in uno stato differente, come, per esempio, quello del sogno,
dove il nostro rapporto con il corpo e con quella dimensione, oggi e in genere, noi individui di questo pianeta viviamo in modo passivo e incosciente.

Quindi, si comprende, in sintesi, che queste metodiche (quando sono benefiche) si propongono il fine di portare l'individuo a vivere con volontà sovrana <<in questo stato di coscienza>>, e negli altri stati di coscienza,
in modo cosciente e consapevole e ad esplorare le tantissime altre dimensioni della vita, con la propria volontà nella misericordia di Dio.

Per tutto ciò che sto esponendo, mi permetto, di sfatare i miti e le leggende e trasportare alla nostra attuale condizione: conoscenze, metodologie e concetti che oggi tutti noi abbiamo il dovere di comprendere ed utilizzare in modo migliore, corretto e positivo, per la nostra salute, per il nostro benefico, e per la nostra sopravivenza.

Quando dico che:

- Molti, usano, senza vergogna:
    la manipolazione genetica degli alimenti (alterando negativamente il regime alimentare umano);
    i processi produttivi e le nuove tecnologie <<senza scrupoli>>, inquinando il clima e l'ecosistema del pianeta;
    la manipolazione culturale delle persone, fin dall'infanzia, attraverso un costante condizionamento subliminale,
    pubblicitario, tecnologico ed ipnotico.
  Altri ancora si spingono, spregiudicatamente, fino a praticare la programmazione dei sogni delle persone.

Sto dicendo chiaramente che, in questo pianeta, ci sono spiriti immondi, che manipolano gli abitanti.
Tutte queste manipolazioni fanno si che durante la notte, nel periodo in cui le persone dormono, cadono in uno stato letargico e vivono il sogno passivamente subendo violenze di ogni genere.
Queste violenze si ripercuotono poi anche durante la vita da svegli, generando deviazioni, disturbi e malattie.
L'espressione <<la programmazione dei sogni delle persone>>
non deve essere preso come un concetto immaginario, ma come un avvenimento reale che oggi sta accadendo di fronte alla più grande indolenza, ignoranza, inconsapevolezza o connivenza autolesionistica della maggior parte degli abitanti di questo pianeta e dei loro governi.

Nel mio cammino verso la liberazione, di fronte alla latitanza di tutti, compio il mio dovere e dico come stanno le cose.

Dico anche che la popolazione di questo pianeta, non interessandosi più della verità,
    sta delegando la propria volontà ai nemici dell'uomo;
    ha letteralmente preso fischi per fiaschi,
ed avendo sottovalutato, marginalizzato ed ignorato le persone benefiche e positive presenti oggi nella nostra comunità, ha generato una realtà sociale, politica e religiosa con istituzioni prive di anticorpi e di guide morali capaci di interpretare il nostro tempo, con le conseguenze negative che tutti possono osservare e che stanno ricadendo su tutta la struttura della nostra società.

Visto che fino ad ora nessuno è stato in grado di dire chiaramente come stanno le cose della vita, perchè probabilmente nessuno poteva farlo.
Oggi questo è possibile, e solo grazie a Stefano,

«Bisogna sognare?». (my simple and humble opinion).

Vangelo di Myriam
73. Il discepolo Andrea si stupì davanti a tutti:
74. «Bisogna sognare?».
75. Allora il Maestro gli disse:
76. «Bisogna uscire dal sogno dei mondi
77. perché la gioia nasce nel Sogno
78. che ha concepito il gioco dei sogni e dei mondi.
79. Comprenda chi vuole comprendere. 80. Dorma chi si compiace nel lamento dei sogni.
81. Vi dico questo:
82. L’Uno sta nel risvegliarsi al Sogno ».
http://www.rosacroceoggi.org/…/Il%20Vangelo%20di%20Maria%20…

Numeri 12:6 L'Eterno quindi disse: «Ascoltate ora le mie parole! Se vi è tra di voi un profeta, io, l'Eterno, mi faccio conoscere a lui in visione, parlo con lui in sogno. Nuova Diodati.

Io mi trovo sulla soglia?”. (my simple and humble opinion).

Isaia 29:8 Avverrà come quando un affamato sogna di mangiare, ma si sveglia con lo stomaco vuoto; come quando un assetato sogna di bere, ma si sveglia stanco e con la gola riarsa: così succederà alla folla di tutte le nazioni che marciano contro il monte Sion.(C.E.I.).

Vangelo di Myriam
219. Io mi trovo sulla soglia?”.
225. Il nous + è una morte perché è risveglio.
226. È la morte delle immagini costruite.
227. È l’istante in cui le maschere si disgregano
243. In verità, il risveglio nasce dal ricordo dell’Oblio
244. e dalla denuncia dell’Oblio negli atti.
245. Il raggiungimento del nous si ottiene per amore. http://www.rosacroceoggi.org/…/Il%20Vangelo%20di%20Maria%20…

nella falsità ci siamo nascosti? (my simple and humble opinion).
Dissuadere, disilludere, prevenire: caterva d'atei credenti vento d'illusione, Protervia ed ignoranza dei presuntuosi fedeli, Cardini ipocriti di una Dottrina Demoniaca,
maschere esistenziali prive d'acume, rincorrono un'idea falsa su Dio frutto della loro religione, se si spegne il vostro spirito, voi diverrete realmente anime morte senza rinascita e risveglio? Caduta d'arcangeli danzano cadaveri sessuali alla ricerca del Paradiso, cercare la via della vita oltre la seconda morte, fato e destino d'ogni azione.
(Russo Stefano 26 aprile 2016, Poesia ermetica - my simple and humble opinion).

Isaia 28:15 «Voi dite: Abbiamo concluso un'alleanza con la morte, e con gli inferi abbiamo fatto lega; il flagello del distruttore, quando passerà, non ci raggiungerà; perché ci siamo fatti della menzogna un rifugio e nella falsità ci siamo nascosti». (C.E.I.)
Isaia 28:18 Sarà cancellata la vostra alleanza con la morte; la vostra lega con gli inferi non reggerà. Quando passerà il flagello del distruttore, voi sarete la massa da lui calpestata.
Proverbi 8:36 ma chi pecca contro di me, danneggia se stesso; quanti mi odiano amano la morte». (C.E.I.)

quindi, mi rivolgo ad ogni singola persona di questo pianeta, affinchè ciascuno si renda conto di ciò che sta accadendo.
Voglio essere estremamente chiaro.
La nostra difficoltà ad accedere allo stadio alfa e agli altri stadi della nostra coscienza a cui sono associate le corrispondenti onde delle nostre attività cerebrali, indica una malattia e un guasto nella nostra persona.


Ciò che alle origini è dipeso dalla caduta adamitica << dal peccato di arroganza e dal peccato originale compiuto dalle prime anime che si incarnarono nella forma umana >>, oggi, è costruita e mantenuta da entità che nel passato vennero chiamate in molti modi, ma che sostanzialmente altro non sono che esseri caduti nell'oscurità e che hanno ancora il desiderio perverso e malsano di soggiogare il prossimo e danneggiare il genere umano.

Un esempio di testimonianza scritturale è il seguente :

Dai codici di Nag Hammadi. codice II

Vangelo secondo filippo

13.) Vi sono potenze che danno questo all'uomo non volendo che egli sia salvo, per poter diventare suoi dominatori. Perché se l'uomo è loro schiavo vengono fatti sacrifici e si offrono animali alle potenze. E ciò che essi hanno offerto è bensì vivo, ma dopo che l'hanno offerto muore. Quanto all'uomo, fu offerto morto a Dio, ed è vissuto.

Inoltre

Pregate per diventare schiavi ? (my simple and humble opinion).
La religione illude o redime?


dal Vangelo del serpente Gesù:

Matteo 6:9 Voi dunque pregate così: Padre nostro che sei nei cieli,...; Matteo 6:10 ...sia fatta la tua volontà, come in cielo così in terra. Matteo 6:13 e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. (C.E.I.).
Luca 14:26 «Se uno viene a me e non odia suo padre, sua madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle e perfino la propria vita, non può essere mio discepolo. (C.E.I.).
Tito 2:9 Esorta gli schiavi a esser sottomessi in tutto ai loro padroni; li accontentino e non li contraddicano, (C.E.I.).
Efesini 6:5 Schiavi, obbedite ai vostri padroni secondo la carne con timore e tremore, con semplicità di spirito, come a Cristo, (C.E.I.).
Luca 16:9 Ebbene, io vi dico: Procuratevi amici con la disonesta ricchezza, perché, quand'essa verrà a mancare, vi accolgano nelle dimore eterne. (C.E.I.).

se poi pensiamo a questi altri passi della bibbia:

Genesi 1:2 La terra era informe e deserta e le tenebre ricoprivano l'abisso e lo spirito di Dio aleggiava sulle acque.

La Verità è unica e molteplice, e a nostro vantaggio, per insegnarci, per amore, quella Unica, attraverso molte.

1Corinzi 2:6 Tra i perfetti parliamo, sì, di sapienza, ma di una sapienza che non è di questo mondo, né dei dominatori di questo mondo che vengono ridotti al nulla;

1Corinzi 2:8 Nessuno dei dominatori di questo mondo ha potuto conoscerla; se l'avessero conosciuta, non avrebbero crocifisso il Signore della gloria.

Efesini 6:12 La nostra battaglia infatti non è contro creature fatte di sangue e di carne, ma contro i Principati e le Potestà, contro i dominatori di questo mondo di tenebra, contro gli spiriti del male che abitano nelle regioni celesti. (C.E.I.).

Oggi, siamo in grado di correggere e di scrivere << bene>> nel seguente modo:

      Dio nostro che sei nei cieli sia la mia volontà nella
      tua misericordia, venga il tuo regno
            dio
del libero arbitrio
            dio
della verità,
            dio
della giustizia,
            dio
della libertà,
      libera me
dal maligno, liberami dal malvagio
      come in cielo cosi sia in terra
      
questo è per il mio beneficio ora e sempre, cosi sia,
      amen.

Come ognuno può vedere:
Vi sono, Religioni che danno all'uomo un grande inganno non volendo che egli sia salvo, per poter diventare suoi dominatori. Poiché se l'uomo è loro schiavo vengono fatti sacrifici e si offrono servigi alle potenze. L'illusione del falso perdono senza la redenzione, senza giustizia, senza verità, la venerazione, l'istigazione all'odio  etc.

mentre è dovere e responsabilità di ognuno di ribadire la verità:

Giacomo 1:13 Nessuno, quando è tentato, dica: «Sono tentato da Dio»; perché
Dio non può essere tentato dal male e non tenta nessuno al male.

1Corinzi 7:23 Siete stati comprati a caro prezzo: non fatevi schiavi degli uomini! (C.E.I.).

Isaia 61:1 Lo spirito del Signore Dio è su di me perché il Signore mi ha consacrato con l'unzione;
mi ha mandato a portare il lieto annunzio ai miseri, a fasciare le piaghe dei cuori spezzati, a proclamare la libertà
degli schiavi, la scarcerazione dei prigionieri,

Rituali, battesimi, false iniziazioni ecc., che vengono effettuati nei diversi momenti della vita dell'uomo e a vari livelli, producono nella coscienza e nella struttura fisica umana tutta una serie di guasti e di engrammi nocivi e negativi che si attivano in continuazione durante tutta la nostra vita.
Infatti appena cerchiamo di migliorarci e cerchiamo di fare un salto di qualità, ecco che compare una malattia o un ostacolo che ci impedisce.
Se, poi, si pensa al
le difficoltà che si incontrano quanto vogliamo metterci in uno stato di riflessione, di meditazione ecc. si comprendere che qualcosa non va, che si fanno sforzi enormi per riuscire a realizzare un po di serenità, un po di concentrazione e, quindi, ognuno può capire che probabilmente stiamo subendo anche alterazioni che agiscono sul nostro umore.
- Alterazioni di tale tipo, in genere, vengono definite << creazioni di stati d'animo >>.

La Pasqua Cristiana, una pasqua morta? (my simple and humble opinion)
La Pasqua Cristiana, una pasqua morta senza luce e risveglio oblio eterno, protervia ed ignoranza di presuntuosi fedeli, Cardini ipocriti di una Dottrina Demoniaca, che produce tenebre rincorre un'idea falsa su Dio se si spegne il vostro spirito, diverrete realmente anime morte senza rinascita e risveglio, senza alcun ricordo di Dio?
(Russo Stefano ‎1 ‎ottobre ‎2016, Poesia ermetica - my simple and humble opinion).
foto - ‎Oggi ‎1 ‎ottobre ‎2016,~morning Castroregio (Cs.).

Risveglio: svègliati, o tu che dormi?
Efesini 5:14 Per questo sta scritto: «Svègliati, o tu che dormi, déstati dai morti e Cristo ti illuminerà». (C.E.I.).

Come ognuno può vedere i testi biblici parlano e dicono che cristo non può far risorgere o risuscitare ma bensì può illuminare.
Lo Spirito Santo, invece come sta scritto, può far risorgere e risuscitare dai morti, mentre a noi spetta il compito di svegliarci.
Possiamo, quindi, dire con cognizione di causa che è anomalo che le persone di questo pianeta non ricordano almeno una vita precedente e il che dimostra che fin dall'infanzia i bambini maschi e femmine vengono violentati al fine di perdere il risveglio e il ricordo e la conoscenza delle altre vite vissute.

Ap 3:2 Svegliati e rinvigorisci ciò che rimane e sta per morire, perché non ho trovato le tue opere perfette davanti al mio Dio. (C.E.I.)
Ez 37:9 Egli aggiunse: «Profetizza allo spirito, profetizza figlio dell'uomo e annunzia allo spirito: Dice il Signore Dio: Spirito, vieni dai quattro venti e soffia su questi morti, perché rivivano». (C.E.I.)

Muoiono senza saggezza!».
Giobbe 4:21 La funicella della loro tenda non viene forse strappata? Muoiono senza saggezza!». (C.E.I.)
Giovanni 7:49 Ma questa gente, che non conosce la Legge, è maledetta!». (C.E.I.)

Rinascita: con quale corpo verranno?».
1Corinzi 15:35 Ma qualcuno dirà: «Come risuscitano i morti? Con quale corpo verranno?». (C.E.I.)
Romani 8:11 E se lo Spirito di colui che ha risuscitato Gesù dai morti abita in voi, colui che ha risuscitato Cristo dai morti darà la vita anche ai vostri corpi mortali per mezzo del suo Spirito che abita in voi. (C.E.I.).
1Corinzi 15:38 E Dio gli dà un corpo come ha stabilito, e a ciascun seme il proprio corpo.(C.E.I.).

L'evoluzione della Famiglia rinascita e risveglio? (my simple and humble opinion)

Nell'amare l'amore amerai infinitamente la tua libertà interiore dell'io nell'ego, glaciale verità del sangue, meglio non rinascere in una famiglia indesiderata/o, da una madre o padre demoniaco, meglio due genitori santi, meglio nascere da due procreatori caldi che due cadaveri sessuali schiavi del Demonio, meglio aspettare che si formi la vostra vera famiglia dove regna sovrana la gratuità di Dio per non rimpiangere di essere nati, utile sempre difendersi senza peccare scevro d'ogni odio, da qualsivoglia invidia, da qualsiasi rancore ecc. dall'oscuro inganno delle anime. (Russo Stefano ‎30 ‎settembre ‎2016, Poesia ermetica - my simple and humble opinion).
foto - ‎Oggi ‎30 ‎settembre ‎2016,~morning Castroregio (Cs.).

Genesi 1:27 Dio creò l'uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò. (C.E.I.)
1Corinzi 15:35 Ma qualcuno dirà: «Come risuscitano i morti? Con quale corpo verranno?». (C.E.I.)
1Corinzi 15:38 E Dio gli dà un corpo come ha stabilito, e a ciascun seme il proprio corpo.(C.E.I.).
Matteo 19:5 Per questo l'uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due saranno una carne sola?
Genesi 5:2 li creò maschio e femmina, li benedisse e diede loro il nome di «uomo», nel giorno che furono creati. Nuova Riveduta.
Giobbe 3:3 Perisca il giorno in cui nacqui e la notte in cui si disse: «È stato concepito un uomo!».
Giobbe 5:1 Chiama, dunque! Ti risponderà forse qualcuno? E a chi fra i santi ti rivolgerai? (C.E.I.).

Tutto il condizionamento nocivo e negativo che oggi la popolazione di questo pianeta sta subendo fa si che una cosa semplice come il rilassamento del corpo e la calma nella propria mente diventa quasi impossibile in una condizione in cui si è soggetti a stimolazioni di ogni genere che impediscono il normale corso degli eventi e dell'intero sviluppo umano.

Invito tutti a riflettere, ad attivare la propria attenzione, la propria coscienza e la propria consapevolezza, e a liberarsi da ogni forma di sottomissione e da ogni forma di contratto demoniaco.


L'esperienza mi consente di ribadire che riappropriarsi del proprio corpo può richiedere una vita intera, se si riesce a trovare il modo. Questo, dovrebbe far riflettere ogni abitante di questo pianeta su quanto sia pericoloso quello che accade in questo mondo, dove le persone vengono violentate dall'infanzia e già nel feto con il consenso inconscio o cosciente dei genitori, che anche senza rendersi conto <<perchè (i genitori) procreati a loro volta nell'ignoranza>> possono compiere azioni capaci di programmare negativamente il feto e il corpo del nascituro.
Le nuove coscienze incarnate possono, così, ritrovarsi in un corpo già geneticamente programmato e menomato.
Durante i primi anni di vita e di educazione, una ulteriore diseducazione, può portare alla incapacità di riconoscere il proprio corpo e, quindi, di riconoscersi come anima detentrice di dignità, di diritti, di doveri, perdendo la capacità cosciente della propria realtà, incanalandosi verso un'esistenza in cui l'uomo vive tutta la sua vita :

a ) - nella pigrizia, senza intraprendere il sentiero dello studio, della riflessione e della meditazione;
b ) - nel sonno cadaverico dell'ignoranza inconsapevole, divenendo incapace di dirigere i propri pensieri nello stato
       naturale senza distrazioni e perdendo totalmente la capacità di trasformare i sogni in luce;
c ) - nella confusione e distrazione, incapace di entrare nello stadio di meditazione che non conosce blocchi e
       interferenze;
b ) - Nell'incapacità di rimuovere eventuali blocchi, desideri, attaccamenti ed entrare, quindi, nella chiara
       consapevolezza dell'insegnamento per riconoscere e vincere l'illusione;

Il proprio corpo: questo sconosciuto ? (my simple and humble opinion).
Il percorso interiore, dialogare con il proprio corpo, la mente ed i suoi livelli di coscienza per migliorare il modo di essere nell'avere, consapevolezza, libertà riscoprire la natura e l'evoluzione, vincere le barriere del sonno letargico ed utopie del mondo, sconfiggere la programmazione neurolinguistica nociva e deleteria per la propria salute e benessere, ristabilire una priorità di valori necessari e sufficienti per la salvezza dell'integrità morale, sessuale, spirituale, esistenziale, sentimentale etc.
Russo Stefano

Il proprio corpo: nostra abitazione sulla terra.
2Corinzi 5:1 Sappiamo infatti che quando verrà disfatto questo corpo, nostra abitazione sulla terra, riceveremo un'abitazione da Dio, una dimora eterna, non costruita da mani di uomo, nei cieli. (C.E.I.).

finché non sia formato Cristo in voi !
1Tessalonicesi 5:23 Il Dio della pace vi santifichi fino alla perfezione, e tutto quello che è vostro, spirito, anima e corpo, si conservi irreprensibile per la venuta del Signore nostro Cristo. (C.E.I.).
Galati 4:19 figlioli miei, che io di nuovo partorisco nel dolore finché non sia formato Cristo in voi! (C.E.I.).


Riappropriarsi del proprio corpo ? (my simple and humble opinion)
La Pasqua Cristiana, una pasqua morta senza luce e risveglio oblio eterno, protervia ed ignoranza di presuntuosi fedeli, Cardini ipocriti di una Dottrina Demoniaca, che produce tenebre rincorre un'idea falsa su Dio se si spegne il vostro spirito, diverrete realmente anime morte senza rinascita e risveglio, senza alcun ricordo di Dio?
riappropriatevi del vostro corpo
esso non appartiene alla scienza, alla religione o spirito immondo etc.
Dio creò l'uomo i vostri genitori sono soltanto procreatori della vita, Caterva d'atei credenti che pregano il serpente maledetto da Dio.
                   (Russo Stefano ‎2  ‎ottobre ‎2016, Poesia ermetica - my simple and humble opinion).
                   
Genesi 1:27 Dio creò l'uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò. (C.E.I.) 
Genesi 5:2 li creò maschio e femmina, li benedisse e diede loro il nome di «uomo», nel giorno che furono creati. Nuova Riveduta
1Corinzi 15:38 E Dio gli dà un corpo come ha stabilito, e a ciascun seme il proprio corpo.(C.E.I.).

immagini relative a il serpente gesù
https://www.google.it/search?q=il+serpente+gesù&hl=it&rlz=1T4VSND_


Atti 5:29 Rispose allora Pietro insieme agli apostoli: «Bisogna obbedire a Dio piuttosto che agli uomini. (C.E.I.).
Apocalisse 22:9 Ma egli mi disse: «Guardati dal farlo! Io sono un servo di Dio come te e i tuoi fratelli, i profeti, e come coloro che custodiscono le parole di questo libro. È Dio che devi adorare». (C.E.I.).


La preghiera: la bussola della propria volontà? (my simple and humble opinion).

Dio nostro dei cieli, Dio della Salute, Dio del Benessere, Dio del sogno ecc. sia la mia volontà nella Verità del tuo Regno, nella sua Giustizia e misericordia, come in cielo così sia in terra libera me dal malvagio e libera me dal maligno, ora e sempre così sia amen. (my personal prayer).

Romani 14:17 Il regno di Dio infatti non è questione di cibo o di bevanda, ma è giustizia, pace e gioia nello Spirito Santo: (C.E.I.). 
Galati 5:22 Il frutto dello Spirito invece è amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mitezza, dominio di sé; (C.E.I.).
Giobbe 34:12 In verità, Dio non agisce da ingiusto e l'Onnipotente non sovverte il diritto! (C.E.I.).

Dialogo tra Santi !
Daniele 8:13 Poi udii un santo che parlava; e un altro santo disse a quello che parlava:
'Fino a quando durerà la visione del sacrifizio continuo e la ribellione che produce la desolazione, abbandonando il luogo santo ...?
foto -   ‎ottobre ‎2016, ~morning Castroregio (Cs.).

.


riflettete sulla vostra situazione ? (my simple and humble opinion).

Libro di Tommaso l’Atleta -
"Guai a voi, prigionieri, perché voi siete vincolati nelle caverne! Voi ridete! In una risata pazza gioite! Voi non conoscete la vostra perdizione, né riflettete sulla vostra situazione, e non avete capito che abitate nelle tenebre della morte! Inoltre, vi ubriacate con il fuoco pieno di amarezza. I vostri pensieri sono squilibrati a causa del fuoco, che è in voi, siete dolce veleno delle ferite dei vostri nemici! E il buio è aumentato per voi come una luce, voi rinunciate alla vostra libertà per la servitù! Sono oscurati i vostri cuori e i vostri pensieri si sono arresi alla follia, voi riempite i vostri pensieri con il fumo del fuoco che è in voi! e la vostra luce che è nascosta nella nube di […] e l'indumento che è messo su di voi, […]. E voi siete stati privati dalla speranza che non esiste. E che cos'è che avete creduto? Non sapete che tutti voi abitate in mezzo a coloro che […] come se voi […]. E avete immerso le vostre anime nell'acqua delle tenebre! Si camminava con i vostri desideri!

(Codici di Nag Hammâdi )
https://drive.google.com/…/0BzG4dwNRk42cLU9mV0wya3poQ1E/edit


Ma, dopo questo mondo? (my simple and humble opinion)

Solitudine dell'anima, si è soli nel silenzio quando giunge la morte, si nasce estranei da sconosciuti genitori poiché si è separati quando non c'è Dio nel vostro cuore, L'unico Signore d'ogni comunità garante del vivere sociale speranza della famiglia. Dopo questo Mondo dove andrete se si spegne il vostro spirito, diverrete realmente anime morte senza rinascita e risveglio? Soffia e sibila il vento   tra le fessure del tempo.

(Russo Stefano ‎ ‎31 ‎dicembre ‎2016, Poesia ermetica - my simple and humble opinion). foto - ‎ ‎dicembre ‎2016, ~morning Castroregio (Cs.).

Vangelo Di Tommaso -87. Gesù disse: << Misero è  il corpo che dipende da un corpo, e  misera  è l’anima che dipende da ambedue.>>.   pag. 17 I VANGELI GNOSTICI WWW.ADELPHI.IT ISBN 88-459-1009-1 

Vangelo di Filippo 10 In questo mondo c'è del buono e del cattivo: il suo buono non è buono, e il suo cattivo non è cattivo. Ma, dopo questo mondo, c'è qualcosa di veramente cattivo, ed è il luogo di mezzo. Esso è la morte. pag. 60 I VANGELI GNOSTICI WWW.ADELPHI.IT ISBN 88-459-1009-1

A questo punto l'ispirazione mi dice di inserire un'altra pagina straordinaria di Stefano, con cui è un vero piacere studiare, collaborare e condividere momenti così semplici e criptici, densi e creativi, e ancora di più: misteriosi ed umoristici:


Il libro dei vivi e dei
morti


L'autorità Planetaria

Autarchia



Siate libertà di

scegliere

nel silenzio

costruite
Verità e Mistero



Il tempio è stato

distrutto
poichè è immortale
ovunque è il tempio
del momento

quando
siete in Umiltà
Castità - Dignità


Ayesha    
Thomas
Hafsah      Mhyriam
Safhia       Lydia
Rahana      Eljiah
Mhoshè     Priscilla
Jaffna       Esther


Sinah cena

















      

Sicuramente c'è molto altro da dire, ma con queste semplici premesse, penso di aver lanciato le indicazioni minime ed espresso l'atteggiamento giusto da tenere, per affrontare intelligentemente questi metodi e queste azioni, con cui ogni individuo può iniziare a sperimentare direttamente su se stesso, per conoscersi e per migliorarsi.

Benchè in gioventù io abbia cercato di apprendere qualche insegnamento, tecnica o metodo per migliorarmi ed evolvermi, devo dire che ho trovato molto poco e nei testi che sono riuscito a reperire, ancora di meno, tuttavia, almeno ho letto qualcosa ed ho accumulato un pò di informazioni.
Non ho frequentato alcun gruppo in particolare, pur avendo cercato di discutere con tutti quelli che ho incontrato.
Si può dire che tutta la mia odierna vita si è prevalentemente e praticamente svolta tra Plataci, Castroregio e il circondario.


Tutti i concetti e i metodi che propongo, sono solo il risultato di una continua catalogazione ed elaborazione, nata dal modesto studio e confronto con Stefano, che è una fonte infinita di informazioni.

Praticamente e semplicemente propongo tre azioni da utilizzare:

      1 - Gli esercizi Spirituali

      2 - Il digiuno

      3 -  la doccia fredda

Ripeto, che, per queste azioni, trattandosi di metodi <<forti>> , bisogna usare la massima cautela.

Io stesso, pur avendo praticato per anni e decenni con intensità e linearità, in molte occasioni mi sono dovuto fermare e smettere la pratica del digiuno e della doccia fredda, perchè muovevano con molta forza il mio inconscio e di conseguenza, hanno scatenato anche disturbi fisici forti.
Comunque, devo aggiungere, che ho utilizzato il digiuno anche durante periodi di malattia ed ho notato, che in molte occasioni, non produce effetti collaterali , ma è positivo, perchè aiuta l'auto stima, la riflessione e permette al corpo di reagire naturalmente.
E chiaro che sto parlando di un digiuno controllato, un giorno integrale alla settimana, con il consiglio che qualora si è in presenza di reazioni forti, come paura, acidità dello stomaco e indurimento muscolare, tranquillamente si può interrompere, mangiare e bere serenamente e riprendere qualche giorno o settimana dopo, con più calma.

Nel mio caso, ho iniziato il digiuno, anche, per combattere e curare la malattia, combinandolo, quando mi era possibile, con le medicine, anche e perchè, quando si assumono antibiotici o antiinfiammatori ecc., lo stomaco può procurare forti dolori e quindi, in questi casi può essere necessario sospenderlo.
E chiaro che è necessaria la cautela, la responsabilità, la capacità di osservazione e correzione ed è necessario finalizzare l'azione del digiuno e della doccia fredda ad uno scopo costruttivo e benefico, con una buona preghiera ed una intelligente programmazione mhentale, affinchè la nostra mhente e la nostra psiche abbiano poche possibilità di tergiversare e di sbandare.

Mentre, per il digiuno e la doccia fredda bisogna prendere e avere maggiori precauzioni, devo dire che, gli esercizi spirituali possono essere utilizzati costantemente ed ininterrottamente, con la giusta preghiera e la giusta programmazione mhentale, perchè sono più benefici, più semplici e anche più importanti, ci aiutano a comprendere quello che stiamo facendo e ci accompagnano nello sviluppo della nostra coscienza.

Ricordo che queste azioni, parlando al nostro essere  in modo naturale, stabiliscono un intenso dialogo, che ognuno deve controllare e costruire con saggezza in modo intelligente, affinchè le informazioni e l'educazione che ciascuno da al proprio corpo, alla propria psiche, alla propria mhente e alla propria coscienza, producano un risultato costruttivo, positivo e benefico.

* Io sono quel che sono
* Conosci te stesso
* So di non sapere



tu sei il tuo propio Maestro

Quindi, si capisce perfettamente, che le parole pronunciate (anche nel nostro pensiero), durante gli esercizi spirituali, insieme alle azioni che compiamo, devono essere precise, positive e benefiche. Inoltre, bisogna costantemente tenere sotto osservazione l'attività della nostra mhente, distruggere ed eliminare i virus mhentali, i pensieri negativi e nocivi, con responsabilità, volontà e saggezza e contemporaneamente controllare bene tutte le nostre emozioni.

i pensieri nocivi e negativi non hanno nessun effetto su di me.

FORMULA PER PROTEGGGERSI DURANTE GLI ESERCIZI DI MEDITAZIONE

                CON QUESTO ESERCIZIO SPIRITUALE NON OFFENDO IL PROSSIMO
                E NE SARO' OFFESO NE COL MIO PENSIERO NE CON LA MIA PAROLA
                NE CON IL MIO CORPO  NE IN MODO VOLONTARIO
                NE IN MODO INVOLONTARIO IN QUALUNQUE LIVELLO E SITUAZIONE
                DOVUNQUE IO MI TROVI INCLUSA LA MIA COSCIENZA ESTERNA
                QUESTO E' PER IL MIO BENEFICIO COSI' HO SCELTO
                COSI' E' COSI' SIA COSI' SARA'


 1 - Gli esercizi Spirituali sono semplici azioni, consistenti nella pronuncia di parole o suoni ad alta voce o nel pensiero, con l'intenzione di dare precise indicazioni a tutto il nostro essere (corpo-mhente-psiche).  
- Gli esercizi Spirituali, come gli esercizi di educazione fisica, servono ad educare, anche, la mhente (sviluppare una decente istruzione mhentale, significa anche imparare a pensare bene) e la psiche ( avere una profonda maturità psichica, significa anche usare bene le nostre emozioni ed educarci emotivamente) e nello stesso tempo sviluppano il temperamento, la resistenza e le capacità.
-
Gli esercizi Spirituali, attraverso la loro corretta pratica, aumentano la nostra capacità di comprensione, la nostra attenzione e la nostra efficacia nelle azioni, aiutandoci a sviluppare un linguaggio interiore ed esteriore in grado di comunicare, secondo la nostra coscienza, con le realtà che ci compenetrano e che ci attorniano.
- Gli esercizi Spirituali, in sostanza, oltre a migliorarci, ci aiutano a comunicare con il nostro corpo, con la veglia, con il sonno, con il sogno e con altre realtà ultrasensibili.
- Gli esercizi Spirituali, in prevalenza, sono composti dalla programmazione mhentale, dalla meditazione e dalla preghiera.

  La mia attenzione inconscia rivolge verso Dio in Umilta—Castità—Dignità ho un
  grado di volontà sempre più efficace nel silensio e pace del Signore le mie
  immunodifese psicologiche, fisiologiche ed biologiche si attuano in modo
  necessario e sufficiente in ogni circostanza dovunque io mi trovo inclusa la
  mia coscienza esterna reagisco in modo preveggente con saggezza e
  misericordia
  celeste proteggendomi dall'odio, ira, e rancore. I pensieri malvagi ed nocivi
  alla mia salute e coscienza non hanno nessun effetto su di me questo è per il
  mio beneficio cosi ho scelto cosi è cosi sia . amen

  Io ho una necessaria e sufficiente salute fisiologica, una profonda maturità
  psichica ed una decente istruzione Mhentale, gratuito do a me stesso tutto
  ciò che ricevo da Dio in Umiltà—Castità—Dignità sono conscio ed consapevole
  del mio ego.

  Io immagino una sequenza di idee ed immagini nella mia mhente le quali
  agiscono nel mio inconscio profondo risvegliandomi io in una libertà, pace
  silensio, armonia perfetta.

  Durante l'esercizio spirituale di rilassamento lo attuo su di me un autogeno
  ed taumaturgico programma sempre in umiltá—castitià—dignità, visualizzo
  me stesso sano. E' un sacrosanto diritto quello di autoguarire
  se stessi anche con la medicina iI mio corpo è mio.

  Ogni giorno che passa cosi come passano i giorni io sto meglio
  meglio e meglio vivendo sempre in umiltá—castità—dignità
  nella coscienza umana di Christo Gesù questo è per il mio
  beneficio così ho scelto cosi è cosi sia,  amen


   NEL MIO SUBCONSCIO PROFONDO
   CON UN AUTOISTRUZIONE MNECROMICA
   E PREVEGGENTE IMMUNODIFESA
   NELLA SACRA LOGICA CHRISTICA
   PROGRAMMO IL MIO CERVELLO
   AD REAGIRE CON COSTANTE MIOGENO
   PURIFICAZIONE INTERIORE E
   COSCIENZA CREANDO UNO SCHERMO
   MENTALE DI PROTEZIONE
SU
   ME STESSO E
PRODUCENDO UNA
   PERFETTA DISCRIMINAZIONE E
   RIVERBERO
D'OGNI PENSIERO PAROLE
   ED IMMAGINE DEL DEMONIO
IN
   QUALSIASI SITUAZIONE E LIVELLO
   DOVUNQUE MI TROVO. QUESTO E' PER
   IL MIO BENEFICIO COSI' HO SCELTO
   COSI' E' COSI' SIA COSI' SARA' AMEN

   IO VISUALIZZO RICORDO E RAGIONO
   NELLA MISERICORDIA CELESTE DELL'INCREATO AMORE AGISCO
   NEL MIO SUBCONSCIO PROFONDO E
   TRASMUTO IL MIO CREDERE INCONSCIO
   NELLA SACRA LOGICA CHRISTICA
   PURIFICANDO LE MIE CELLULE CEREBRALI
   DA OGNI ORGANOGRAMMA NEGATIVO
   E RIPROGRAMMO QUESTE CELLULE
   CON PENSIERI E PAROLE POSITIVE
   MIOGENE, PER LA MIA SALUTE

   
E LIBERAZIONE INTERIORE.

   DISCRIMINO E DISCERNO PERFETTAMENTE
   IL MIO PENSARE DAI PENSIERI
   ALTRUI INTRUSI SCACCIANDOLI DALLA
   MIA MHENTE ELIMINANDO ANCHE
   EVENTUALI LORO RECETTORI SIA
   VOLONTARI CHE INVOLONTARI O KARMICI

   DISUBBIDISCO IN MODO SISTEMATICO CON UNA
   INDIFFERENZA COSTRUTTIVA ED ATTIVA NELLA SACRA
   LOGICA CHRISTICA DEL MIO SUBCONSCIO IN QUALSIASI
   LIVELLO DOVUNQUE MI TROVO INCLUSA LA MIA COSCIENZA
   ESTERNA AGLI ORDINI SUBDOLI DI OGNI PLAGIO
   O IPNOSI DEL DEMONIO E SUOI INFLUSSI NEGATIVI
   E AD OGNI CONDIZIONAMENTO SUBLIMINALE
   PUBLICITARIO TECNOLOGICO IPNOTICO

   GUARISCE LA MIA COSCIENZA DALL'IGNORANZA ED
   OGNI GIORNO CHE PASSA COSI' COME PASSANO I GIORNI
   NEL MIO ORGASMO SESSUALE INCONSCIO
   IN QUALSIASI LIVELLO SIA REGISTRATO
   NELLA MIA COSCIENZA E MEMORIA -
   ANCESTRALE - FETALE - NASCITA - VISSUTO
   PRESENTE DISGREGO ED ELIMINO TUTTO
   CIO' CHE E' NOCIVO ED NEGATIVO PER
   LA MIA SALUTE E LIBERTA' INTERIORE
   DISCREANDONE OGNI CAUSA ED EVITANDO
   IL RIPETERSI DEGLI EFFETTI DEL MALIGNO
   CON UNA PREVEGGENTE AUTOISTRUTTIVA
   E MNECROMICA IMMUNODIFESA REATTIVITA'
   CEREBRALE PSICHESOMATICA COSTANTE
   CHIUDO INOLTRE IL MIO MICROCOSMO A
   TUTTI E TUTTO CIO' CHE E'NEGATIVO.
   QUESTO E' PER IL MIO BENEFICIO COSI'
   HO SCELTO COSI' E' COSI' SIA COSI'
   SARA' - AMEN.

   NELLA PREGHIERA CHRISTICA CHIEDO SEMPRE
   AL SIGNORE IDDIO I H V X M CHE MI PERMETTA DI
   SVOLGERE IL MIO COMPITO KARMICO IN QUESTA
   VITA NELLA MISERICORDIA CELESTE
   DELL' INCREATO AMORE COSI' SIA - AMEN

   IL MIOGENO PENSARE E' IL SUPREMO ASSOLUTO NELLA MIA MHENTE COSCIENZA
   IO SONO NELL'IMMAGINE PENSIERO PAROLA GESTO EMOZIONE

          LA FORZA SIA CON ME
   - ( LA FORZA PURA E BENEFICA DELLA VITA CHE SPINGE A MUOVERSI E A MIGLIORARSI ) -


processo sociale

DIRITTO professionale


cherniotrasformazione

le parole pronunciate
nell'inconscio divengono
acqua con densità
di significato notevole
ed energia sufficiente
che
io bevo nel
mio corpo psichico

guarendo il mio
corpo.

Io attuo e creo
    il processo e la procedura
                   del metodo







comprendo il significato delle parole
e la realtà che esse descrivono.

ordine fisiologico psichesomatico
linguaggio fisiologico giuridico sociale.
tutto è compiuto
in me.  cosi sia 
così  sarà cosi è.

                  Cerebrazione Psichesomatica

                  questi vocaboli ad mio uso
                  strettamente personale li ho
                  coniati io nel mio inconscio
                  creo fisiologica salute ed
                  memoria verità
                  memoria natura
                  memoria consapevole
                  tutto ciò che è utile
                  necessario ed sufficiente
                  disintossico il mio inconscio
                  da ciò che è superfluo e
                  dannoso alla mia salute
                  ed coscienza cristica ecc.

riposo nell'infinitá
solitudine e gratuità
di Dio
motivazioni moventi
spirituali inconscie
ed coscienti ad
agire nella libertà
giuridico sociale ed
materiale.
Nel mio subconscio
io
attivo una memoria
che elimina costantemente
tutto ciò che è nocivo e negativo
e tutto ciò che proviene
dal maligno, dal peccato e da ogni nemico

Io comando su me stesso
ho assoluto arbitrio inconscio e cosciente
dominio totale sul mio microcosmo
Io sono coscienza androgenia conforme natura
in umiltà - castità - dignità
la mia volontà è sempre nella misericordia di Dio
vivo e agisco costantemente nella saggezza e misericordia celeste
in ogni realtà - situazione - livello - dimensione, diurno e notturno, dovunque mi trovo
compio con profonda serietà e devozione il mio dovere
in ogni momento della mia esistenza
praticando in ogni circostanza ciò che è utile, necessario e sufficiente .... ora e sempre, così sia_  AMEN

  Mayday, Maybe...? (my simple and humble opinion).
  Ei voi,
spiriti dormienti fermate il tempo in questo luogo, il silenzio: scorre dentro il respiro cercando un po' d'amore, per
  tracciare una nuova via nella mia mente, per stare in armonia con Dio con la propria realtà realizza la tua necessità di libertà
  interiore, muovi l'attenzione sul comportamento in un nuovo sogno di vita, cerca nell'amare l'amore, la verità dell'amore, il
  futuro delle famiglie di domani, evoluzione rinascita e risveglio dell'io nell'ego scaturiscono dalla sua natura.

  (Russo Stefano  17 gennaio 2016, Poesia ermetica - my simple and humble opinion) Castroregio (Cs.).

  Il vostro comportamento forse  può cambiare?
  Os 10:12 Seminate per voi secondo giustizia, mietete secondo misericordia, dissodate il vostro campo non coltivato,
  perché è tempo di cercare l'Eterno, finché egli venga e faccia piovere su di voi la giustizia. (Nuova Diodati).

New reflections:...?(my simple and humble opinion)).
Immanente storia, verità d'ognuno croce e destino, necessario sempre difendersi, prevenire, dissuadere, disilludere senza peccare scevro d'ogni odio, invidia e rancore ecc.
modificando il proprio modo d'essere nell'avere, nei ricordi del vissuto senza alterare la cronistoria degli eventi può cambiare il proprio futuro forse per avere un più sano e robusto io nell'ego? I piedi camminano oppure io cammino con i piedi? I neuroni pensano oppure io penso attraverso i neuroni? Se i neuroni sono cellule del corpo, è pensano, possono pensare anche le altre cellule del corpo? (Russo Stefano 22 novembre 2015, Poesia ermetica - my simple and humble opinion).
                                                                                Russo Stefano - 22 novembre 2015, ~morning Castroregio (Cs.).

Giobbe 26:10 Ha tracciato un cerchio sulle acque, sino al confine tra la luce e le tenebre. (C.E.I.). Proverbi 8:27 quando egli fissava i cieli, io ero là; quando tracciava un cerchio sull'abisso; (C.E.I.). Ebrei 4:12 Infatti la parola di Dio è viva, efficace e più tagliente di ogni spada a doppio taglio; essa penetra fino al punto di divisione dell'anima e dello spirito, delle giunture e delle midolla e scruta i sentimenti e i pensieri del cuore. (C.E.I.).


Un esempio concreto, per eseguire un esercizio spirituale, è il seguente:

Mettersi in una posizione comoda.
Consiglio una posizione <<composta>>, perchè, se il corpo è composto, anche la mhente e la psiche, per risonanza e riflessione tendono ad assumere un comportamento composto e coerente.
In ogni caso, è consigliabile assumere una postura, in piedi , seduti o sdraiati, compatibile con le proprie caratteristiche psicofisiche, in cui il corpo può raggiungere un buon risultato di rilassamento.

Chiudere gli occhi ed incominciare a parlare a voce alta, oppure in silenzio, nel pensiero e nella propria mhente.

i pensieri nocivi e negativi non hanno nessun effetto su di me.

               CON QUESTO ESERCIZIO SPIRITUALE NON OFFENDO DIO, NE IL PROSSIMO
                E NE SARO' OFFESO NE COL MIO PENSIERO NE CON LA MIA PAROLA
                NE CON IL MIO CORPO  NE IN MODO VOLONTARIO
                NE IN MODO INVOLONTARIO IN QUALUNQUE LIVELLO E SITUAZIONE
                DOVUNQUE IO MI TROVI INCLUSA LA MIA COSCIENZA ESTERNA
                QUESTO E' PER IL MIO BENEFICIO COSI' HO SCELTO
                COSI' E' COSI' SIA COSI' SARA' 

A questo punto, immaginare e tracciare, visualizzando con il pensiero, un cerchio di luce intorno al proprio corpo e alla propria casa, a protezione del luogo e delle persone.

Quindi, si inizia a pronunciare o pensare parole che inducono calma e rilassamento nel corpo e nella mhente del tipo seguente:

Gradualmente il mio corpo si sta rilassando ed io sto raggiungendo uno stato di quiete profonda. Questo stato di rilassamento parte dalla punta dei piedi, poi passa ai polpacci, alle ginocchia, interessando tutte le gambe, poi si estende al busto e dalle spalle raggiunge le mani e le dita. Allo stesso modo si rilassa il mio cuoio cappelluto, si rilassano i miei occhi e tutti i mie organi ed io entro in uno stato di calma profonda.

a questo punto, si può cercare di raggiungere uno stato più profondo della propria coscienza.
I grafici sulle onde cerebrali, che ho esposto, ci aiutano a comprendere cosa succede nel organismo, quindi se noi riusciamo a variare il nostro stato psicofisico coscientemente, attraverso il rilassamento e la calma, in modo che dalla veglia ci si sposta verso il sonno, possiamo comunicare con gli altri stati della nostra coscienza e inserire le informazioni che riteniamo utili per il nostro beneficio.
E' chiaro, che questo deve avvenire coscientemente ed ognuno deve essere assolutamente padrone delle proprie facoltà, pienamente responsabile e consapevole delle informazioni che sta introducendo nella sua propria persona.

Questo può avvenire in molti modi.
Un metodo semplice consiste nell'utilizzare i numeri, visualizzandoli e ripetendoli a voce alta o in silenzio nel proprio pensiero.
Personalmente ho utilizzato tantissime varianti, mentre il mio dialogo con Stefano è stato un presupposto, che ha allargato le ipotesi di metodo oltre ogni confine, quindi lascio ad ognuno la libera creatività, con il consiglio fraterno di utilizzare bene e serenamente tutti i concetti qui esposti.

tra i metodi più semplici troviamo i seguenti:

utilizzare i numeri secondo lo schema successivo, visualizzandoli e pronunciandoli a voce alta o in silenzio nel proprio pensiero:


           


oppure





oppure





oppure




Dopo le parole di rilassamento e dopo aver visualizzato e pronunciato i tre numeri per tre volte, si può presupporre che ci si sia spostati con la coscienza nel proprio stato basico e quindi, si possono incominciare a dare informazioni al proprio organismo, con capacità di forza caratteristica, relativa alla soglia raggiunta, proprio, perchè si è riusciti a scendere di livello nella propria struttura psicofisica.

Un'altra cosa che è utile, e da fare, è immaginare le proprie mani: prima l'una e poi l'altra, pensando di pungerle.

Ripetere l'operazione anche con i piedi.

Questo serve per ripristinare la nostra capacità di percepire l'intero corpo fisico e sostanzialmente anche per estendere la nostra attività neuronale cosciente

Se poi, con l'aiuto dello Spirito Santo, riusciamo a spostarci coscientemente fino all'inconscio, si comprende che abbiamo sviluppato la capacità di comunicare addirittura nella matrice di base, dove c'è la radice della nostra persona.

A questo punto si può iniziare a pronunciare a voce alta o in silenzio nel proprio pensiero parole di programmazione mhentale, parole di preghiera o cercare di meditare a livelli differenti.
Per adeguare il nostro stato vigile alle differenti soglie dell'attività cerebrale e non cadere in stati ipnotici negativi , ci ritornano molto utili gli allenamenti di plasticità ed elasticità psicomotoria cerebrale.
Si tratta in sostanza di un ulteriore elemento da attivare dopo la numerazione e cioè prima di immergerci nello stato cerebrale che vogliamo raggiungere, che è quello di seguire mentalmente il percorso qui proposto, che simula l'ingresso ed il passaggio nei due emisferi cerebrali.




Altre alternative, consistono per esempio, nel simulare e seguire mentalmente con il pensiero il percorso seguente che è rappresentato dal sigillo di cuzca, le cui variazioni orizzontali e verticali sono molto utili , perchè ci evitano di cadere negli stati ipnotici negativi.



Si può inoltre, anche, visualizzare uno specchio, come per esempio, nel modo seguente:




          - A titolo di esempio aggiungo il seguente schema per cercare di essere più esplicito e semplice.

     Preciso comunque che a seconda delle proprie predisposizioni si può anche seguire un altro ordine rispetto a quello che vi indico .

            a - Gradualmente il mio corpo si sta rilassando ed io sto raggiungendo uno stato di quiete profonda. Questo stato di
                 rilassamento parte dalla punta dei piedi, poi passa ai polpacci, alle ginocchia, interessando tutte le gambe, poi si estende
                 al busto e dalle spalle raggiunge le mani e le dita. Allo stesso modo si rilassa il mio cuoio cappelluto, si rilassano i miei 
                 occhi e tutti i mie organi ed io entro in uno stato di calma profonda.
                 

                  Ripetere questi concetti finchè si percepisce che il corpo è entrato in un sufficiente stato di rilassamento e di quiete,
   
                  che è totalmente adagiato nel luogo scelto, e non ci sono tensioni nei muscoli e nei nervi.
                  

 Similmente anche l'attività del pensiero si deve placare. Se ci sono preoccupazioni o pensieri ricorrenti, bisogna concentrarsi
   e stabilire uno stato di inattività cerebrale. Tenere presente, che, se si è riusciti a creare uno stato di quiete sufficiente nel pensiero
   e uno stato di rilassamento fisico buono, si tende a scivolare nel sonno, quindi si può perdere lucidità, perchè non siamo abituati
   a permanere in stati di coscienza diversi da quello della veglia.
   Per non perdere consapevolezza e non cadere in stati dormienti incontrollati, anch'io ho notato che risulta molto utile la
   visualizzazione di percorsi mentali.
   Quindi, dopo aver pensato e pronunciato nel pensiero le parole per rilassare il corpo, consiglio di visualizzare e seguire mentalmente i
   percorsi come quelli che propongo, uno dopo l'altro.
   Con il seguente schema indico una successione, poi ognuno sceglie quello che vuole.

  - Immaginare di essere in uno di questi circuiti e di stare viaggiando seguendo i percorsi delle figure che seguono:

           b - seguire mentalmente il seguente percorso - primo percorso

                  

            c - secondo percorso

                                               

            d - terzo percorso - Come si nota nel sigillo sottostante all'inizio le onde sono più ravvicinate, questo significa che bisogna
            attraversare con il pensiero più velocemente il percorso, poi le onde diventano più diradate e questo indica che
            stiamo rallentando il percorso, cioè che da un inizio di oscillazione veloce mano a mano che attraversiamo il sigillo di Cuzca
            ci muoviamo più lentamente.
              Praticamente significa che stiamo simulando la frequenza cerebrale e mano a mano che dalla veglia ci spostiamo verso il
            sonno, stiamo cercando volontariamente di rallentare l'attività del nostro cervello, per spostarci nel livello basico, dove i
            nostri pensieri hanno un effetto moltiplicato sul nostro corpo e quindi anche la programmazione è più efficace.

                                         

            e - quarto percorso - utilizzare i numeri secondo lo schema successivo, visualizzandoli e pronunciandoli a voce alta o in silenzio nel
                                           proprio pensiero:

           

A questo punto quanto si è pronti e si pensa di essere in un qualche livello della propria coscienza, ognuno può pensare di trovarsi nel luogo di proprio gradimento, per esempio sulla riva del mare, in montagna, sulla luna ecc.




Oppure si può pensare di essere nel proprio laboratorio interiore, dove si può salutare la luce della propria coscienza, il proprio vegliante, per esempio con le parole:

salve vegliante, grazie vegliante.

E si può incominciare a parlare e a pensare:

( Ricordo che nella pagina dedicata alla programmazione interiore ci sono esempi di programmi che ognuno può scegliere a suo piacimento )

                                                                          IHVXM
                                                                          SCRY KARMA
                                                                          IN SINCERITA'
                                                                          DI FEDE DISCOGLIMI
                                                                          DAL PECCATO ET
                                                                          DEBITO CON IL MONDO
                                                                          NEI SECOLI DEI SECOLI
                                                                          CHRISTO MISERICORDIA
                                                                          COSI' SIA
                                                                          AMEN

INIZIAZIONE CHRISTICA

ARBITRIO = LIBERTA' DI GIUDICARE E DISPORRE

PACE PACE NELLA PIRAMIDE NEI TRE PUNTI
LA PACE DELLE FIAMME NEI TRE COLORI
SACRI - NEL ROSSO DEL SACRIFICIO CHE
CEMENTA IL MATRIMONIO DEL BIANCO E
DEL NERO SINO ALLA FINE DEI TEMPI
NASCOSTI NEI TEMPI ED UNITI NELLA
VERITA'- GIUSTIZIA - LIBERTA' SONO LUCE
NEL SILENZIO COSTRUITE LA PAROLA E
CONOSCETE IL GESTO OVUNQUE SIA -
MAESTRO IL DOLORE CONOSCIUTO IN
VOI NEL DISEGNO CHE CONTINUA
OGGI FIORISCE IL LOTO SULLA CROCE

TEMPLARE SCEVRO D'OGNI PAURA
FRETTA ED IRA SEMPRE SERIETA'
NELLA SCELTA INTERIORE SIA LA TUA

VOLONTA' - LIBERA E COSCIENTE - NELLA
SEMANTICA KARMICA D'OGNI SINODO
DOCTRINA E SACRA LOGICA CHRISTICA
NEL RISPETTO DEL RECIPROCO
ARBITRIO. COSI' SIA         AMEN.

Kali yuga      22-12-1983          ROMA














EIMI' INCONSCIO CAPISCE
PREVIENE DISTRUGGE
OMNIA GENESI DEL MALIGNO
CRONOSFERO PROPHETA
SONNO SOGNO REALTA'
ORA E SEMPRE
COSI' ERA COSI' E' COSI SARA'
AMEN _

TARGENETICA
MNEMONICA NATURALE CICLO SANGUE
AUTUNNO INVERNO PRIMAVERA ESTATE
PERFETTO BIOTONO NEUROCARDIACO
CEREBRALE LINFONODI E DIGESTIONE,
IO HO UN PERFETTO ED ASSOLUTO
CONTROLLO MENTALE EMOTIVO E
PERFETTA SALUTE FISICA SANA RICRESCITA
DEI DENTI COSI' SIA COSI' SARA' COSI' E'

EGO SUM CRISTIANO
FIGLIO DELLA LIBERTA'
OMNISCENTE DOVERE

SEGUACE DELLA GIUSTIZIA
ONNIPRESENTE DIGNITA'
DISCEPOLO NELLA VERITA'
DI DIO PER AMORE
DI SE STESSO


SONO COSCIENZA SIGNORE
CREDO IN UN SOLO DIO
SOVRANO UNIVERSO
ONNIPRESENTE VERITA' ONNIPOTENTE
GIUSTIZIA ONNISCIENTE LIBERTA' NELLA
SACRA LEGGE MISERICORDIA
CELESTE INCREATO
AMORE HO FEDE ORA E
SEMPRE NEI SECOLI DEI
SECOLI COSI SIA _ AMEN





ECC.

ECC.


Alla fine delle proprie, preghiere, programmazioni, riflessioni, visualizzazioni ecc.
si può uscire dal proprio stato basico, per esempio, pronunciando le seguenti parole e numeri:

Adesso uscirò dal mio stato basico numerando da 1 fino a 5 e gradualmente e armoniosamente ritornerò allo stato di veglia e mi sentirò benissimo.                     

1
2
3
4
5
USCITA
- ritorno allo stato di veglia -

                                                        

voglio precisare che conviene ad ogni singola persona << a mio avviso >> personalizzare questa tecnica che serve per spostare il livello della frequenza cerebrale e arrivare allo stadio alfa, perchè è bene che nelle zone del proprio inconscio non possano accedere altri.

Si comprende che se sono altri a spingere una persona in una zona del inconscio, questi possono provocare (attraverso lo stato conseguente di ipnosi, suggestione o programmazione) una manipolazione o una sottomissione dell'individuo fino a portarlo in condizione di schiavitù.

Inoltre, nel suo proprio mistero, <<è bene>> per ogni singolo individuo di difendere la propria identità e le proprie cose private e personali, di cui ognuno deve essere unico detentore e unico conoscitore.

Per questo motivo consiglio cautela e invito a sostituire i numeri anche con simboli che possono diventare chiavi di accesso personali nel proprio inconscio, sconosciute a tutti gli altri, per creare una perfetta autodifesa nel segreto profondo.

l'avatar dei ricordi? (my simple and humble opinion).
Sulla via del tempo, pensieri radici profonde, emozioni sconosciute,  calore del luogo nostalgia nel ricordo, tra i ruderi struggenti soffia lontano il vento, sibila incredulo e raccoglie in se spesso le cose migliori abbandonate all'oblio del mondo.


        (Russo Stefano  7 gennaio 2016, Poesia ermetica )



 2 - Il digiuno è la mancanza di assunzione di cibo.
E chiaro, che, quando una persona non mangia possono verificarsi problemi di mal nutrizione, che, se protratti nel tempo, per un lungo periodo, possono provocare la morte di un individuo.
Se, però, il digiuno viene praticato con saggezza, è un forte metodo di comunicazione positivo con il proprio corpo.
Voglio dire che, mentre in condizioni usuali nella nostra società, il modo con cui si danno informazioni al nostro corpo, è rappresentato dall'alimentazione con il cibo, gli integratori e le medicine, che permettono alle cellule di vivere e rigenerarsi, in condizioni altrettanto normali, ma sconosciute alla maggior parte dell'umanità, anche la non alimentazione <<momentanea e regolata>> fornisce informazioni, perchè permette al nostro organismo di utilizzare altri tempi di assimilazione, pausa e rigenerazione.
Potrebbe trovare giusta conferma, il fatto che nel giorno in cui si digiuna, l'organismo si riposa, perchè permette agli organi di lavorare di meno, per l'assenza di cibi da trasmutare, inoltre ha più tempo per digerire le sostanze presenti in circolo e di espellere i residui nocivi .
In questo, se riflettete non c'è niente di anormale, ma solamente osservazioni che nel corso del tempo, tanti hanno praticato in molti modi.
Ciò detto, non mi dilungherò in tesi e ipotesi iperboliche, voglio solo dire ciò che ho sperimentato e osservato personalmente, attraverso queste modeste considerazioni.
Per decenni ho sperimentato la pratica del digiuno, per necessità, studio e sperimentazione.
Il metodo da me utilizzato è quello di non mangiare niente e non bere niente (
digiuno integrale) per un giorno alla settimana e quindi, mangiare il giorno successivo.
Alcuni dicono che in alternativa al digiuno di un giorno alla settimana, si può praticare il digiuno integrale per tre giorni consecutivi, una volta al mese.
Personalmente ho utilizzato moltissimo il metodo di digiuno di un giorno alla settimana per tantissimi anni.
Ho utilizzato, anche il digiuno di tre giorni integrale, per capire cosa succede.

Quello che io ho osservato e questo:
Le prime volte ho provato un po' di paura, in alcune occasioni un po' di indurimento muscolare nelle gambe, di natura transitorio e altre volte un po di acidità nello stomaco, ma in questi casi, come ho detto prima, vuol dire che non era giornata e così nella maggior parte dei casi, ho risolto il problema mangiando qualcosa e interrompendo temporaneamete il digiuno.
Oltre a tutto questo, ho sperimentato quella che
Stefano definisce la tecnica del corallo.
Si tratta in sostanza di una tecnica molto semplice, che Consiste nel praticare il digiuno a giorni alterni, cioè, mangiare un giorno si e uno no.
E chiaro che non e semplice mantenere un ritmo del genere e praticarlo a lungo. Secondo me, con questa tecnica si muove fortemente l'inconscio, quindi, per praticarla bisogna essere in ottime condizioni, sopratutto psicologiche, ma anche fisiche.
Non voglio essere io, a dire cosa producono nel proprio essere queste pratiche e tecniche, anche, per lasciare ad ognuno il piacere della scoperta e penso che chiunque, se vuole, può sperimentarle direttamente, verificandone e constatandone gli effetti.
E chiaro che non mi sarei permesso di dare tali consigli se pensassi che si tratta di cose nocive, mentre lo faccio, perchè queste tecniche le ho sperimentate direttamente, constatando positivamente gli effetti.
Tra le poche cose che dico ci sono quelle che riguardano l'aumento della concentrazione e dell'attenzione. Io personalmente, col digiuno mi sento più attento e lucido.

In base alle mie sperimentazioni e osservazioni ho notato che la nostra attività e le nostre potenzialità cerebrali e quindi la nostra capacità di pensare è influenzata anche dagli intestini.
Mi sono reso conto che se ci nutriamo con cibi <<sani e naturali>> si ragiona meglio e nello stesso tempo aumenta la nostra capacità anche nel sogno.
il digiuno fatto in modo intelligente, e come io consiglio, migliora ulteriormente queste caratteristiche.
Da ciò si comprende che possiamo ricevere danni anche attraverso l'alterazione dei cibi, con ricadute negative sulla nostra integrità, libertà e sovranità.

3 -  la doccia fredda è un'altro metodo utilizzato per stimolare l'inconscio.
Si dice che questo avviene, perchè con questa pratica si rinnova nella persona il punto della nascita, connettendosi a quelle sensazioni particolari verificatesi nel momento del parto, quando da una situazione di piacevole calore, uscendo dal ventre materno, si è entrati in contatto con la temperatura esterna e il corpo ha iniziato ad assorbire energie in modo differente.
E' un altra pratica da utilizzare con cautela, perchè è chiaro che se una persona è troppo sudata o in una situazione accalorata, tale azione può produrre il raffreddamento e i dolori muscolari.
Personalmente mi riesce bene la mattina, quando mi alzo dal letto, perchè il corpo è in quiete e dopo il riposo notturno ci sono molte energie che vengono usate per controbilanciare la scossa corporea e dell'inconscio provocata dalla variazione di temperatura.
Come ho detto, anche con questa tecnica mi sono dovuto fermare in diverse situazioni, quindi, consiglio la massima cautela e di iniziare tale pratica nelle stagioni più calde, per abituare l'organismo gradualmente a questi impatti.
Cionondimeno devo dire che, quando si riesce ad entrare in armonia con una pratica simile, si comprende, che in fondo gli elementi e le temperature sono una cosa naturale, com'è la temperatura dell'acqua in natura.
Il fatto che il corpo ha difficoltà ad adattarsi alle variazioni di temperatura delle stagioni, ci deve far riflettere e dobbiamo chiederci, perchè questa caratteristica di adattamento è venuta meno, visto che anche il nostro corpo è natura.

Penso di aver dato una sufficiente quantità di informazioni, per poter affrontare serenamente e con le dovute precauzioni le metodiche qui studiate.

Essendo consapevole, che molte volte l'esempio pratico rappresenta una ricchezza; che la presenza di una persona aiuta a comprendere l'atteggiamento giusto da tenere nella pratica; che l'osservazione dei gesti e della mimica risulta una forte risorsa di informazioni, auguriamoci che gli eventi e gli elementi possano dare ad ognuno la giusta capacità di interpretazione e chiediamo a Dio di essere istruiti nella comprensione delle cose.

     - Pensando di fare cosa gradita inserisco questa poesia di Stefano:

                                                              Il giudizio:? (my simple and humble opinion).

                                                Gradino per gradino si va giù nell'inconscio profondo,
                                                per trovare l'origine del giudizio scuola per imparare gli errori
                                                maestri di vita i sensi glaciali e disillusi dal mondo ipocrita.

                                            (Russo Stefano 10 settembre 2014, Poesia ermetica - my simple and humble opinion).

Aggiungo altri elementi presi dalle pagine straordinarie ed auguro a tutti un buon Natale ed un felice anno nuovo.


  LE STAGIONI

                                                ESSERE NEL' AVERE              L'ESTATE

                          PRIMAVERA       AVERE E NON AVERE

                          AUTUNNO         ESSERE E NON ESSERE

                          INVERNO          ESSERE O AVERE



'        RINUNCIA PRAGMATICA

  DOTTRINA CHE PRENDE PER CRITERIO IL VALORE PRATICO E MORALE

·         SCOMPENSI PSICOLOGICI

PSICOPATOLOGIE ECONOMICHE

COSCIENZA - MEMORIA - VOLONTA'

INTUITO

                                                                                 DEDUZIONE

                                                                                 LOGICA

                                                                                 ATTENZIONE

E' LA NATURA CHE VI PERMETTE DI PARTECIPARE ALLA SUA FUNZIONE REALE


GUARDATEVI DALLE DITTATURE INIZIATICHE !

LA LEGGE DI CIO' CHE E' MIO E CIO' CHE NON E' MIO

LA LEGGE DI CIO' CHE SI PUO' DARE E CIO' CHE NON SI PUO' DARE

LA LEGGE DI CIO' CHE SI PUO' RICEVERE E CIO' CHE NON SI PUO' RICEVERE

LA LEGGE DI CIO' CHE SI PUO' RESTITUIRE E CIO' CHE NON SI PUO' RESTITUIRE

LA LEGGE DI CIO' CHE E' POSSIBILE E CIO' CHE NON E' POSSIBILE

LA LEGGE DI CIO' CHE SI POSSIEDE E CIO' CHE NON SI POSSIEDE


GUARDARSI DALLA PERSUASIONE OCCULTA
OVVERO L'INGANNO SUBLIMINALE
DELL'INCONSCIO O SUPERCONSCIO


RIGETTARE LE OBLIGAZIONI
INCONSCIE IPOCRITE E PERVERSE NONCHE'
MALVAGE PROGRAMMANDOSI AD
RIELABORARE LA VERIDICITA' E
BIOETICA DI OGNI AGIRE SIA
INCONSCIO CHE COSCIENTE IN MODO
CONSAPEVOLE


CHIEDERSI COSA QUALE FINE ECCT........  

DISCERNERE TRA GIUOCO  GIOCO  GIOGO

COSA SI PERDE COSA SI VINCE


1 ) IL SUPERCONSCIO PUO' ESSERE CONTROLLATO DAL POTERE DELLA SUGGESTIONE

2 ) IL SUPERCONSCIO E' INCAPACE DI RAGIONARE IN MANIERA INDIPENDENTE, SECONDO IL PROCESSO INDUTTIVO;

3 ) IL POTERE DEL SUPERCONSCIO A RAGIONARE DEDUTTIVAMENTE DA PREMESSE DATE A CONCLUSIONI CORRETTE E'
    PRATICAMENTE PERFETTO;

4 ) IL SUPERCONSCIO E' DOTATO DI MEMORIA PERFETTA;

5 ) IL SUPERCONSCIO HA UN CONTROLLO ASSOLUTO DELLE FUNZIONI E DELLE CONDIZIONI DEL CORPO;

6 ) IL SUPERCONSCIO RIESCE A COMUNICARE CON ALTRI MEZZI OLTRE I CANALI DEI CINQUE SENSI RICONOSCIUTI;

7 ) IL SUPERCONSCIO E' IN GRADO DI INTUIRE E PERCEPIRE LE LEGGI DELLA NATURA.


LE STRUTTURE DELLE CELLULE SI POSSONO RINNOVARE CON IL POTERE DELLA SUGGESTIONE DA PARTE DEL SUPERCONSCIO


CAPACITA' DI RAGGIUNGERE I POTERI DEL SUBCONSCIO COLLETTIVO
                                                                              BIOETICA


IL PENSIERO POSITIVO - NEGATIVO LA PREGHIERA


IL SOVRUMANO ED SOPRANATURALE ESISTE


PRIMA CONOSCI TE STESSO IN UMILTA' - CASTITA' - DIGNITA' NELLA SAGGEZZA ED MISERICORDIA CELESTE DEL RISVEGLIO CHRISTICO ANDROGENIA CONFORME NATURA. BIOETICA



SULL'USO DELLE PROPRIE FORZE. CAPACITA' DI INTENDERE E VOLERE


LA PREGHIERA

LA MEMORIA

LA PERSPICACIA

LA SALUTE


L'USO DEI POTERI OCCULTI PUO' DANNEGGIARE LA COSCIENZA E SPINGERE L'ANIMA NEL REGNO DELLE TENEBRE PERCIO'
E' NECESSARIO UNA PROFONDA UMILTA' - CASTITA' - DIGNITA' CODICE MORALE ED BIOETICA


NOTI ANCHE COME DONI DELLO SPIRITO SANTO
- PRECOGNIZIONE
- TELEPATIA NATURALE
- AUTOGUARIGIONE
- PSICOCINESI PSICOMETRIA
- VIAGGI EXTRACORPOREI
- ECC.

RECIPROCO RISPETTO ED LIBERTA' D'ARBITRIO ED SINODO.


                                                         IAHVE' SIGNORE IDDIO DEGLI UNIVERSI

                                                         INFINITO ED ETERNO INCREATO AMORE
                                                         MISERICORDIA CELESTE PARADISO
                                                         FA CHE IO MI RISVEGLI D'IO INTERIORE
                                                         IN UMILTA' - CASTITA' - DIGNITA' NELLA
                                                         TUA VERGINE SAGGEZZA


Plataci elì dicembre 2011


Stamati Domenico Basile

                                                                                                 le foto provengono dall'archivio fotografico di Stefano

   A questo punto chiunque si potrebbe porre la seguente domanda:

A cosa serve un esercizio spirituale come quello qui proposto ?

Rispondo come segue:

Da quello che a me risulta, fino ad oggi, nessuno in questo pianeta aveva potuto rispondere in maniera così esplicita e chiara a questa domanda, e posso dire che se questo è divenuto possibile, è solo grazie al lavoro di esemplificazione che ha svolto Stefano, e dal mio modesto contributo che è visibile qui, come ognuno può vedere.

      - Gli esercizi Spirituali, come quelli qui proposti, servono per aiutare l'uomo ha ritrovare la via per riavvicinarsi a Dio.

      - Siccome l'uomo adamitico con il suo peccato di arroganza ha perduto la sua natura, come Dio l'aveva creata, lo Spirito Santo,
        nel corso del tempo, ha aiutato tutti i profeti, a ritrovare la legge per ridiventare figli dell'uomo <<maschio e femmina>>,
        come Dio lo aveva creato.

Invito ogni essere senziente a riflettere attentamente sulle proprie azioni, perchè LA LEGGE iniziata dal maestro e Profeta Mosè, continuata da tutti i Profeti, successivamente, e portata a compimento 2000 anni fa da Giovanni Battista e dal maestro e Profeta Jeoshua, è operativa anche in questo pianeta.

Ripeto che questa legge non è solo un espressione senza senso o un ipotetica cosa di cui nessuno sa niente, ma un insieme di codici in frasi ben scritte di principi e valori, Scritti definiti e codificati da tutti i Profeti, che servono all'uomo per poter realizzare l'intendimento delle cose di Dio.

Giovanni 7:49 Ma questa gente, che non conosce la Legge, è maledetta!».

Matteo 5:17 Non pensate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non son venuto per abolire, ma per dare compimento.

   LA LEGGE DI CAUSA ED EFFETTO

                    NON INVIDIO E NON FAVORISCO NESSUNO SONO IMPARZIALE VERSO TUTTI
                                                                                          
                              - LA LEGGE

      - Questo tipo di esercizio spirituale, che ognuno può liberamente e gratuitamente svolgere, aiuta chi lo compie
        ad avvicinarsi al suo centro, per diventare figli dell'uomo <<maschio e femmina>> ( così come Dio lo ha creato ).

Siete anche voi la figlia/o dell'uomo? (my simple and humble opinion) Russo Stefano.

Vangelo di Myriam
- 164. perché in verità, è nel vostro Centro
- 165. che risiede Colui che si chiama "Figlio dell’Uomo".
- 166. Portate a Lui andando a Lui.
- 167. Perché coloro che hanno la volontà di cercarLo Lo trovano.
- 168. Levatevi dunque,
- 169. e fatevi testimoni della Parola del Vostro Regno.
    Foglio 9
- 170. Guardatevi bene dall’imporre regole
- 171. a parte quella di cui porto la fiaccola
- 172. altrimenti sprofonderete ancora di più nella schiavitù.
- 173. Io sono Colui che rinverdisce il Ricordo».
- 174. Dopo aver pronunciato queste parole, il Maestro li lasciò.
- 175. I Suoi discepoli sentirono la solitudine e la tristezza.

http://www.rosacroceoggi.org/…/Il%20Vangelo%20di%20Maria%20…

Matteo 6:33 Cercate prima il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta. (C.E.I.)
Romani 14:17 Il regno di Dio infatti non è questione di cibo o di bevanda, ma è giustizia, pace e gioia nello Spirito Santo: (C.E.I.)

diede loro il nome di «uomo»: sia per le femmine sia per i maschi?
Genesi 5:2 li creò maschio e femmina, li benedisse e diede loro il nome di «uomo», nel giorno che furono creati. Nuova Riveduta

 

      - Questo figlio dell'uomo <<maschio e femmina>>, che è in ognuno di noi, successivamente permette di realizzare
        il proprio christo interiore.

finché non sia formato Cristo in voi !
1Tessalonicesi 5:23 Il Dio della pace vi santifichi fino alla perfezione, e tutto quello che è vostro, spirito, anima e corpo, si conservi irreprensibile per la venuta del Signore nostro Cristo. (C.E.I.).

 The God's silence:

                                   Un nuovo cristo si è formato sulla terra,

                                   non ha nome poiché il nome appartiene a tutti,

                                   non ha volto poiché tutti  i volti sono ad immagine di dio, 

                                   freddo e glaciale cuore senza tempo agisce nel silenzio di dio,

                                   egli confuta il mondo per il giudizio eterno.

                                   (Russo Stefano  Oggi 18 luglio 2014, Poesia ermetica - my simple and humble opinion).

Giacomo 2:19 Tu credi che c'è un Dio solo? Fai bene; anche i demòni lo credono e tremano! (C.E.I.).
Galati 4:19 figlioli miei, che io di nuovo partorisco nel dolore finché non sia formato Cristo in voi! (C.E.I.).

 SI  -  GNO  -   RE

* SE - GNOSIS - REX 

    SOVRANO CONOSCITORE DI SE STESSO

        REX         GNOSIS       SE 
 
* ATTRAVERSO IL CHRISTO INTERIORE DIVERRAI SIGNORE E POTRAI CONOSCERE DIO 

Come ognuno può vedere e comprendere, sto cercando di comunicare e condividere le informazioni e le intuizioni sviluppate (nel libero reciproco arbitrio), con l'augurio che tutti questi studi siano utili anche agli altri ricercatori della verità e a tutte le persone che cercano sinceramente l'evoluzione secondo l'espressione :
                                                                                                            gratuito avete ricevuto gratuito darete.


Un giorno mentre parlavo con Stefano e ascoltavo le sue imprevedibili espressioni, mi sentii dire : Cristo viene da cristallo.

bene, a questo punto cerchiamo di capire qualcosa in più, visto che altri nel passato non sono riusciti a spiegare il significato di questa parola.

Sembra, che, quando una persona diventa come un cristallo puro, realizza la capacità di riflettere la realtà in modo preciso e nitido.

E' chiaro che stiamo parlando della mutazione o della trasformazione delle qualità morali ed intellettuali di un individuo, e dire di un uomo (femmina o maschio) che è diventato come un cristallo significa dire che nella persona si è formata la coscienza per comprendere la legge profetica e le cose di Dio.

Ora, d'innanzi a un cristallo puro, le luci e le immagini vengono riflesse precise e nitide, allo stesso modo anche al cospetto di un uomo vero ogni pensiero ci ritorna indietro sempre più forte e più chiaro.

Si può dire che con un tale punto di appoggio e di direzione, si ha la possibilità di studiare e di interpretare correttamente, parametri spaziali, dimensionali e temporali con grande forza, consapevolezza e saggezza.

L'effetto di una condivisione di questo genere induce ad una realizzazione e ad una trasformazione che producono la capacità di percepire bene i diversi livelli della realtà, di separare in modo preciso il bene dal male, il vero dal falso e il giusto dall'ingiusto e di agire di conseguenza in umiltà, castità, dignità praticando in ogni situazione ciò che è utile, necessario e sufficiente per il bene di ognuno.

In termini pratici e facilmente comprensibili questo ragionamento ci fa capire che quando in un individuo si forma Cristo, egli è in grado di illuminare la sua propria coscienza da se ed è capace di darsi le risposte che altrimenti avrebbe bisogno di apprendere da altre fonti.

In genere ogni essere umano ha bisogno di educarsi ed istruirsi per realizzare l'intelligenza della comprensione.


La presenza di una persona che ha realizzato Cristo, è un bene immenso per l'intera società. Infatti, quando con Cristo si condivide la verità, la giustizia e la libertà nel diritto e nel dovere, sempre in umiltà, castità dignità, si genera <<in chi cerca il proprio bene>>, la guarigione, la realizzazione e la liberazione sia interiore che esteriore.

Comprenderà, quindi, ognuno, che, stare vicino ad una persona che ha queste caratteristiche, per riflesso, risonanza e vibrazione, significa vivere una qualità della vita che ci aiuta a realizzarci, ad evolverci bene e a realizzare con più sicurezza e speditezza, a nostra volta, il nostro Cristo interiore.

In genere si dice che con un budda ci sta solo un altro budda e questo non deve essere interpretato come una esclusione di chi non ha lo stesso livello di coscienza, ma come un incentivo per cercare di realizzare la stessa evoluzione e completezza.

Allo stesso modo si dice che anche un pezzo di carbone vicino ad un diamante col tempo incomincia a trasformarsi fino a diventare come il diamante stesso.

Or-dunque, sembra che quando una persona, pensa, vive ed agisce bene, incomincia a sviluppare le attitudini del cristallo puro e a riflettere dentro e fuori di se la verità.


Si è formato Cristo in voi ? (my simple and humble opinion).
Caterva d'atei credenti:
si è formato Cristo in voi !, cosa è, cristo, il vero Maestro insegna con rettitudine secondo verità la via di Dio, non si sostituisce al vero Dio rivelato a Mosè sul Sinai. Non avrai altro Dio all'infuori di Me, ecc.
Il vangelo del Dio Gesù un'invenzione dell'impero, questo Gesù rinnega il primo comandamento, rinnega la legge compiuta dal vero maestro e profeta è forse un ennesimo dio dell'Olimpo ?
(Russo Stefano ‎28 ‎gennaio ‎2018, Poesia ermetica - my simple and humble opinion). foto -‎Oggi ‎28 ‎gennaio ‎2018, ~morning Castroregio (Cs.).

Romani 9:1 Dico la verità in Cristo, non mentisco, e la mia coscienza me ne dà testimonianza nello Spirito Santo:
Giovanni 7:49 Ma questa gente, che non conosce la Legge, è maledetta!».
Galati 4:19 figlioli miei, che io di nuovo partorisco nel dolore finché non sia formato Cristo in voi!  (C.E.I.). 
1Corinzi 2:16 Chi infatti ha conosciuto il pensiero del Signore in modo da poterlo dirigere?
                         Ora, noi abbiamo il pensiero di Cristo.
Marco 12:29 Gesù rispose: «Il primo è: Ascolta, Israele. Il Signore Dio nostro è l'unico Signore; (C.E.I.). 
(L'unico Signore è Dio non Gesù detto il cristo!).

Luca 20:21 Costoro lo interrogarono: «Maestro, sappiamo che parli e insegni con rettitudine e non guardi in faccia a nessuno, ma insegni secondo verità la via di Dio. (C.E.I.). 
Matteo 5:17 Non pensate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non son venuto per abolire, ma per dare compimento.(C.E.I.).



Le conoscenze e gli argomenti di cui sto parlando, io non li ho letti nei libri ne li ho visti in alcun luogo (a parte le esperienze vissute nei sogni durante la notte, quando le persone dormono).

Queste conoscenze si sono rivelate alla mia ragione e coscienza durante i miei dialoghi con Stefano, nei momenti in cui ho avuto la fortuna di condividere con lui giorni di vita vissuta densi di significati arricchiti da un umorismo straordinario pieno di risorse insperate.

Adesso cercherò di spiegare ciò che ho intuito ascoltando le parole di Stefano, manifestandolo nel linguaggio corrente. Poi cosa siano questi pensieri e cosa significano lo lascio ad ognuno di valutarne liberamente il significato.

Un giorno mentre ascoltavo Stefano nel tentativo di comprendere le sue spiegazioni e nella necessità di dare la giusta forma agli argomenti trattati cercando con tutte le mie forze di formare nella mia mhente la sintesi, due frasi e due concetti apparvero precisi nella mia coscienza.

1) Il Dio di Christo è solido

2) Il Dio del mondo è piano

Ora, ribadendo che io sono un uomo, una persona semplice ed ho ancora tanto da imparare, ma che da umile studente mi sono impegnato per comprendere la mia condizione,  la realtà circostante e tutto ciò che la mia attenzione riesce a raccogliere e a comprendere, mi trovo nella necessità di spiegare realtà della vita che la teologia, la filosofia e la scienza non sono ancora riusciti a spiegare.

Grato a Dio che mi da la forza di esistere in tutte le situazioni e le condizioni in cui mi sono venuto a trovare.

Voglio ricordare che svolgo la professione del geometra (la libera professione) da diversi decenni e chi ha avuto a che fare con me sa anche che se ho interrotto gli studi universitari già al primo anno, questo non ha fermato la mia ricerca, ma ha solo, ulteriormente,  rallentato il mio metodo di apprendimento, permettendomi, però nel contempo di dedicare più tempo alla riflessione e di utilizzare altre metodologie alternative altrettanto scientifiche di quelle istituzionali.

Penso che, anche,  le metodologie auto-sviluppate, seppure più povere, quando c'è la giusta maturità e moralità portano a ottimi risultati concreti, soprattutto quando sono progettate bene.

Poi, per il fatto che queste metodologie sono completamente libere dagli schemi precostituiti, che in molti casi sono circoscritti al campo che studiano e quindi limitativi, possono aprire a strade scientifiche che altrimenti nessuno percorrerebbe.

Non è una mia invenzione se molte scoperte dell'umanità avvengono spesso in modi incredibili, e gli esempi artistici sono una delle tante dimostrazioni di queste potenzialità latenti nell'uomo.

Penso che se avessi a disposizioni mezzi scientifici convenzionali potrei dimostrare diversi argomenti che tratto, ma non avendoli,  dovrò limitare la mia capacità alla sola esposizione.

Utilizzerò, comunque, anche concetti presi dalla matematica, per sottolineare che in un problema e nella sua soluzione i conti devono sempre tornare, altrimenti significa che ci sono errori da correggere.

Quindi, se qualcuno ha maggiori informazioni può ulteriormente completare le mie analisi e migliorare il lavoro fin qui svolto, condividendolo liberamente con l'intera umanità, come hanno fatto quelli che sono venuti prima di noi e come faccio io in questo tempo .

Ora se :

Il Dio di Christo e solido

e

Il Dio del mondo è piano,

se paragoniamo Christo a una grandezza, possiamo domandarci :

da che cosa dipende questa grandezza ?

E' chiaro che le variabili sono tante e sono diverse, ma per il semplice piacere di fare ricerca, abbozzare semplici ipotesi, e utilizzare la ragione anche con le poche informazioni a disposizione, sottopongo all'attenzione di tutti i seguenti concetti:

Dalla matematica e dal calcolo differenziale e integrale sappiamo che:

Quando due grandezze dipendono l'una dall'altra, si può considerare la prima come funzione della seconda o la seconda come funzione della prima.

Quindi se paragoniamo Christo a una grandezza che costituisce l'oggetto del nostro studio, qual'è la funzione da cui dipende questa grandezza ?

E matematicamente scrivendo:    y = f(x)   e si dice  y è uguale a una funzione di x

Se dovessimo considerare la funzione crescita di un uomo che dipende dal tempo, chiameremmo funzione la crescita dell'uomo e chiameremmo variabile il tempo.

y = crescita   x = tempo       y  è una funzione di  x    

 ( si dice  y  è uguale a una funzione di   x )  ovvero la crescita è in funzione del tempo.

Analogamente se ponessimo al posto di   y = f (x)

diremmo:  Christo = f (tempo) e intenderemmo che Christo potrebbe essere in funzione del tempo.

Anche se si sa, che, paragonare semplici regole matematiche alla comprensione delle cose di Dio è un terreno sconosciuto anche  per me, dato che ho ancora tanto da imparare e quindi rischio di dire delle sciocchezze,  io lo faccio per il piacere di fare delle  ipotesi e nulla ci vieta di pensare che anche queste riflessioni possono aiutarci a capire qualcosa in più e a scalfire la durezza mentale, per aprirci e avere anche nuove visioni su tali argomenti.

Ricordo le scritture:

Giobbe21:22  S'insegna forse la scienza a Dio, a colui che giudica gli esseri da lassù? (CEI)

Proverbi 1:22 <<Fino a quanto, o inesperti, amerete l'inesperienza e i beffardi si compiaceranno delle loro beffe e gli sciocchi avranno in odio la scienza? (CEI)

Proverbi 8:11 perché la scienza vale più delle perle e nessuna cosa preziosa l'uguaglia.

Proverbi 8:12 Io, la sapienza, possiedo la prudenza e ho la scienza e la riflessione.

Proverbi 9:10 Fondamento della sapienza è il timore di Dio, la scienza del Santo è l'intelligenza.

Ricordo anche l' «understanding» di Newton capace di scorgere la saggezza di Dio. Parliamo dell'intelligenza della comprensione.

Se si riflette su questo passo:

Galati 4:19 Figlioli miei, che io di nuovo partorisco nel dolore finché non sia formato Cristo in voi! (CEI)

non possiamo non notare che anche San Paolo fa un accostamento a Cristo attraverso il tempo; egli infatti dice:  finché Cristo non si sia formato in voi, indicando appunto che ci vuole del tempo perché  Cristo si formi in un individuo.

A questo punto possiamo porci delle domande ?

Quanti secoli sono necessari perché si formi un Profeta e che in un individuo si formi la coscienza per comprendere la verità sulla natura.

Si dice che un Profeta sorge ogni 100 anni, ma alcuni profeti sorgono anche dopo 1000 anni o più.

Tutte queste informazioni che sono riuscito a raccogliere e la loro combinazione, come sto esponendo, penso che si possono usare come tesi di lavoro e ricerca per cercare di capire qualcosa in più in questo mondo in cui viviamo.

Aggiungo che: siccome in matematica la derivata viene usata per calcolare gli incrementi o variazioni di una funzione (CALCOLO DIFFERENZIALE) .

Viceversa conoscendo la misura dell'incremento (DERIVATA) attraverso il (CALCOLO INTEGRALE) si ritrova la funzione primitiva da cui è nata.

E' chiaro che dai frutti si può riconoscere l'albero e viceversa.

Si ricava quindi che se anche negli ultimi 2000 anni di storia abbiamo assistito a tragedie enormi che hanno portato a guerre fratricide e a un odio senza senso, dobbiamo concludere che in questo pianeta hanno predicato anche falsi Profeti e falsi Cristi e che, quindi, ciò che diciamo da anni riguardo all'esistenza di più personaggi storici con il nome di Gesù si deve prendere in seria considerazione. Infatti dai seguenti versetti biblici si riconoscono diversi soggetti, cioè il falso maestro ( il dio Gesù), il vero maestro Gesù  (il Profeta della legge) e lo Spirito Santo (Gesù Bambino)

Il Dio Gesù cristo

detto il serpente


efesini 6:5 Schiavi, obbedite ai vostri padroni secondo la carne con timore e tremore, con semplicità di spirito, come a Cristo, (C.E.I.).
Tito 2:9 Esorta gli schiavi a esser sottomessi in tutto ai loro padroni; li accontentino e non li contraddicano, (C.E.I.)
Luca 14:33 Così chiunque di voi non rinunzia a tutti i suoi averi, non può essere mio discepolo. (C.E.I.).
Luca 14:26Se uno viene a me e non odia suo padre, sua madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle e perfino la propria vita, non può essere mio discepolo. (C.E.I.). 
Luca 16:9 Ebbene, io vi dico: Procuratevi amici con la disonesta ricchezza, perché, quand'essa verrà a mancare, vi accolgano nelle dimore eterne. (C.E.I.).
Giovanni 12:40 Ha reso ciechi i loro occhi e ha indurito il loro cuore, perché non vedano con gli occhi e non comprendano con il cuore, e si convertano e io li guarisca! (C.E.I.)
Marco 4:12 perché: guardino, ma non vedano, ascoltino, ma non intendano, perché non si convertano e venga loro perdonato”. (C.E.I.).
Luca 12:49 Sono venuto a portare il fuoco sulla terra; e come vorrei che fosse già acceso!(C.E.I.)
Matteo 10:34 Non crediate che io sia venuto a portare pace sulla terra; non sono venuto a portare pace, ma una spada. (C.E.I.)
Luca 6:32 Se amate quelli che vi amano, che merito ne avrete? Anche i peccatori fanno lo stesso. (C.E.I.).

Gesù Bambino
lo Spirito Santo
nato il giorno di Natale

Matteo 12:19 Non contenderà, né griderà, né si udrà sulle piazze la sua voce. (C.E.I.).

Romani 8:11 E se lo Spirito di colui che ha risuscitato Gesù dai morti abita in voi, colui che ha risuscitato Cristo dai morti darà la vita anche ai vostri corpi mortali per mezzo del suo Spirito
che abita in voi. (C.E.I.)..

Vangelo di Maria 20 « Per questo motivo il bene <<venne>> in mezzo a voi, nell' (essenza) di ogni natura per restituirla alla sua radice ». E prosegui dicendo: «Per questo vi ammalate e morite, perché voi amate ciò che è ingannevole, ciò che vi ingannerà. Chi può comprendere, comprenda. pag. 23 I VANGELI GNOSTICI WWW.ADELPHI.IT ISBN 88-459-1009-1

Gesù Maestro e Profeta

Luca 20:21 Costoro lo interrogarono: «Maestro, sappiamo che parli e insegni con rettitudine e non guardi in faccia a nessuno, ma insegni secondo verità la via di Dio. (C.E.I.).
Matteo 24:5 molti verranno nel mio nome, dicendo: Io sono il Cristo, e trarranno molti in inganno..
Apocalisse 3:12 ..da presso il mio Dio, insieme con il mio nome nuovo.
Luca 18:19 Gesù gli rispose: «Perché mi dici buono? Nessuno è buono, se non uno solo, Dio.
Marco 11:22 Gesù allora disse loro: «Abbiate fede in Dio!

Marco 12:29 Gesù rispose: «Il primo è: Ascolta, Israele. Il Signore Dio nostro è l'unico Signore; (C.E.I.). 

Matteo 19:19 onora il padre e la madre, ama il prossimo tuo come te stesso».

Il discorso e le riflessioni che ho fatto, per stimolare l'intelligenza, preludono anche ad ulteriori concetti che voglio sottoporre all'attenzione di tutti:

Potrebbero esistere tre tipi di Cristo ?

- Il Cristo di Dio ( il mistero )

- Il Cristo dello Stato ( il Cristo sociale)

- Il Cristo dell'ecclesia

666, il numero della bestia  (così citato negli scritti del libro biblico sull' Apocalisse).

Sembra che il mondo cerchi di unire questi tre Cristi e spesso produce solo il numero della bestia.

Il Profeta raggiunge il 7.

La domanda che dobbiamo porci e:     Cosa succede quando c'è il sopravvento, o emerge,  uno di questi Cristi ?

- Nel Cristo dell'ecclesia abbiamo visto l'inquisizione.

- Nel caso del Cristo dello Stato abbiamo visto la dittatura.

- Nel caso del Cristo di Dio ? ( Mistero )


Come ognuno può vedere, attraverso questa pagina, passo dopo passo, sto sviluppando un modo per cercare di realizzare il controllo della propria mente e del proprio corpo, oltre che assumere la consapevolezza del proprio essere.

Come ognuno può vedere ho dovuto letteralmente inventare di tutto e di più utilizzando pezzi di informazioni prese un po dovunque, arricchendole con le poesie, le foto e le rivelazioni di Stefano.

Ho dovuto, quindi, assemblare tutti questi concetti e poi dargli un senso comprensibile.

datemi un punto d'appoggio e solleverò la Terra”.

La vita di Archimede è ricordata attraverso numerosi aneddoti, talvolta di origine incerta, che hanno contribuito a costruire la figura dello scienziato nella mente collettiva. Ad esempio, è rimasta celebre nei secoli l'esclamazione hèureka! (εὕρηκα! - ho trovato!) a lui attribuita dopo la scoperta del principio che porta il suo nome

Archimede di Siracusa (in greco antico: Ἀρχιμήδης, Archimédēs; Siracusa, 287 a.C. circa – Siracusa, 212 a.C.[1]) è stato un matematico, fisico e inventore siracusano.

Considerato come uno dei più grandi scienziati e matematici della storia, i contributi di Archimede spaziano dalla geometria all'idrostatica, dall'ottica alla meccanica. Fu in grado di calcolare la superficie e il volume della sfera e intuì le leggi che regolano il galleggiamento dei corpi. In campo ingegneristico, Archimede scoprì e sfruttò i principi di funzionamento delle leve e il suo stesso nome è associato a numerose macchine e dispositivi, come la vite di Archimede, a dimostrazione della sua capacità inventiva. Circondate ancora da un alone di mistero sono invece le macchine da guerra che Archimede avrebbe preparato per difendere Siracusa dall'assedio romano.

Le uniche cose a cui mi sono appoggiato e che ho preso come riferimento sono state le indicazioni di Stefano, perchè sono le uniche realtà genuine che ho incontrato in questa vita.

Questo, anche e perchè, nelle scuole di questo pianeta, alle persone, si insegna poco quanto niente.
Inoltre, si insegna quasi niente sugli uomini (maschi e femmine) che hanno cercato e fatto qualcosa di buono.
Contemporaneamente si occulta in continuazione la verità costringendo chiunque a iniziare a imparare, scoprire e comprendere, quasi tutto, sempre, da zero.

Questo è quello che è accaduto a me.

Devo, comunque, aggiungere, (da quello che io osservo giorno dopo giorno), che se una persona non è dotata dell'intelligenza della comprensione e quindi se non è illuminata dallo Spirito Santo, <<anche se legge e studia>>, non capisce niente lo stesso.

Invito tutti gli insegnanti di questo pianeta, se vogliono seriamente e sinceramente trasmettere qualcosa al prossimo, di osservare e praticare, l'umiltà, la castità e la dignità necessarie, utili e sufficienti perchè, altrimenti non hanno nulla da dare e da trasmettere.

Se non si è capaci di risvegliare negli studenti l'intelligenza della comprensione, a nulla serve inculcare a memoria formule e procedimenti, perchè così facendo <<gli studenti>>, saranno strumentalizzati e utilizzati, solo, come bestiame da produzione.

Pur volendo pensare
che in questo pianeta esistono, nelle scuole, insegnanti onesti e capaci:
quello che, oggi, si verifica puntualmente;
pone e ingabbia i docenti e gli studenti all'interno di uno schema <<meccanico>>,
dove (non importa a quale livello, se di ministro o di capomastro)
lo studente è sempre confinato nel vicolo cieco delle formule e delle etichette,
perché, con queste regole, la strada aperta della logica e dei fatti non gli viene mai indicata.

Informo, se ancora non fosse chiaro, che queste regole ( che oggi tutti stiamo vivendo ) sono state progettate da individui spregevoli ( traditori del genere umano ) infiltratisi in tutti i posti strategici delle istituzioni di questo pianeta, ingannando un umanità completamente impreparata a riconoscere ciò che è vero da ciò che è falso.

Penso che uomini veri, liberi e giusti non progettano e non impongono regole così macchinose e demenziali e sopratutto non propongono le porcherie che sta vivendo oggi il genere umano.

Invito tutti a riflettere se sia giunto il tempo di adottare una didattica umana che porti ad una corretta impostazione ed comprensione mentale degli studenti attenendosi ai fatti e non ai facili passaggi.

Invito tutti a riflettere sulla necessità che ha, oggi, ogni singolo abitante di questa pianeta di discernere e decidere autonomamente della propria vita, senza subire influssi da altre realtà ed entità.

abbiate il coraggio di conoscere!" Abbiate il coraggio di servirvi della vostra propria intelligenza!
Abbiate il coraggio di essere uomini (maschi e femmine) veri, liberi e giusti.

Poi, perchè questa persona (Stefano), sia dotata di uno Spirito di Verità così completo, <<come ognuno può vedere e comprendere dalle sue poesie, espressioni e osservazioni, che ho, anche, annotato in tutte queste pagine>> è, secondo me, materia di studio, oggi, utile per tutti gli abitanti di questo pianeta.

Tutti i testi da me letti e tutti gli altri studi fatti sono risultati totalmente inadatti e insufficienti per non dire quasi inutili, per il mio sviluppo morale, intellettuale e conoscitivo, poichè, così come si trovano esposti ovunque e come vengono proposti nei corsi di studio, non aiutano in alcun modo a realizzare alcuna autonomia o capacità di gestire sia la propria persona e sia la propria esistenza.

Inoltre, devo ammettere e dire che in nessun luogo, in nessun posto e in nessuno scritto qualcuno è stato in grado di dirmi, chi sono, cosa sono, da dove vengo e dove vado e qual' è il mio dovere in questa vita.

Rendendomi bene, conto, che, oltre ad una ricerca esteriore, esiste anche una ricerca interiore, si è posta la questione su come effettuare questa ricerca <<interiore>>.

Questa risposta al come e venuta semplicemente da Stefano, dalla sua presenza e da tutto ciò che ha condiviso con me.


L'invisibile cammino? (my simple and humble opinion)

Se nell'amare l'amore amerai la gratuità di Dio, Se seminerai la sua parola nella Verità Giustizia e Libertà potrai modificare l'origine del tuo Destino ereditare da ogni tuo atto sane attitudini ed abitudini del suo regno Dio della Salute del Benessere della Serenità della vita etc. con il Cuore in your Mind custodisci il segreto del tuo cammino verso il Paradiso.

(Russo Stefano ‎‎28 ‎dicembre ‎2016, Poesia ermetica - my simple and humble opinion). foto - ‎Oggi ‎28 ‎dicembre ‎2016, ~morning Castroregio (Cs.).

Isaia 55:1 O voi tutti assetati venite all'acqua, chi non ha denaro venga ugualmente; comprate e mangiate senza denaro e, senza spesa, vino e latte. (C.E.I.).
Gv 6:63 È lo Spirito che dà la vita, la carne non giova a nulla; le parole che vi ho dette sono spirito e vita. C.E.I.). 
Romani 14:17 Il regno di Dio infatti non è questione di cibo o di bevanda, ma è giustizia, pace e gioia nello Spirito Santo: (C.E.I.).
1Tessalonicesi 5:19 Non spegnete lo Spirito, (C.E.I.).


Non è una mia invenzione se tutti noi in questo pianeta viviamo senza alcuna coscienza di sè e senza poter dare una svolta alla nostra propria vita.

Conviene a tutti di renderci conto che siamo in completa balia degli eventi, in preda ad ogni tipo di pericolo e di malattia.
Allo stesso modo tutti noi, in queste condizioni, siamo soggetti e senza alcuna difesa a molte forme di manipolazione diseducativa, pubblicitaria, tecnologica, ipnotica, ecc.., che sono costantemente praticate, <<impunemente e spregiudicatamente>>, a qualsiasi livello in questo pianeta.

Consiglio, quindi, ad ognuno, di rendersi conto dell'importanza della LEGGE, che l'umanità, con l'aiuto dello Spirito Santo attraverso tutti i profeti, ha conquistato passo dopo passo, poichè è la nostra prima linea di difesa di base.

Perciò, nessun demone di turno o entità deviata può occultare la LEGGE Profetica alla nostra coscienza e renderci schiavi o incapaci di evolverci.


Or-dunque (come dice Giacomo Leopardi), penso, sia chiaro che una nuova materia, non ancora studiata in questo pianeta, si sta sviluppando attraverso queste elaborazioni e questi ragionamenti.

In pochi mesi di permanenza all'università degli studi della Calabria, per me, era impossibile formulare una teoria e un metodo che parte dall'idea di esaminare le cose e gli eventi da ogni punto di vista conosciuto e immaginabile, valutando ciò che è possibile fino a spostare la propria attenzione anche sull'impossibile.

             Se elimini l’impossibile quello che rimane, per quanto improbabile, deve essere la verità.


Nella sostanza questo metodo conferma, anche, il lavoro svolto da tutti coloro che nel passato si sono impegnati sinceramente e onestamente, tentando, così, di fare un passo in avanti verso l'evoluzione.
                                                                                                                                Alcuni di questi sono :

Se Dio parla, parla per essere inteso. Le profezie devono quindi contenere un significato accertabile, semplice e comprensibile all’intelletto, adatto a tutti gli uomini, senza richiedere la mediazione dei dotti. Ma allora perché  esse sono così oscure tanto che Newton stesso ritiene che neppure gli uomini più dotti le abbiano mai comprese?

L’oscurità è il mezzo di cui Dio si serve per prolungare nel tempo la rivelazione («E perciò più a lungo sono rimaste nell’oscurità, più sono le speranze che sia giunto il tempo in cui devono essere rese manifeste») e per discriminare i veri cristiani dagli apostati. Il vero cristiano è così caratterizzato dalla sua sincera «ricerca della verità». È questa la condizione basilare del vero credente. Il resto – l’illuminazione  dell’intelligenza – è opera di Dio. Il cristiano è dunque  caratterizzato dal suo «understanding»,  il quale non coincide affatto con la dote naturale dell’intelligenza, come si capisce dalla condanna di Newton di quella che Vico chiamerà

«la boria dei dotti»:

Ed è per questo scopo che esse [le profezie dell’Apocalisse] sono avvolte nell’oscurità, e formulate dalla saggezza di Dio in modo che gli sconsiderati, gli orgogliosi, gli arroganti, i presuntuosi, i saccenti, gli scettici, quelli i cui giudizi sono dominati dai loro desideri, dai loro interessi, dalle mode del mondo, dal rispetto umano, dall’apparenza esterna delle cose o da altri pregiudizi; e tutti quelli che, per quanto ricche siano le loro doti naturali , tuttavia non sono capaci di scorgere la saggezza di Dio nel meccanismo della creazione; che questi uomini, i cui cuori sono così induriti, vedendo vedano e non percepiscano, e udendo odano e non capiscano3.  

 C’è in Newton il motivo del ritorno alla semplicità evangelica che si manifestava ai bambini e «al popolo basso», «ye inferiour people». Questo  motivo non diventa mai socialmente eversivo, perché la Chiesa è intesa come una società virtuale, composta dai singoli ricercatori  della verità, ai quali soltanto Dio si rivolge. Newton vuole distinguersi dalle teste calde che, in nome di qualche passo male inteso delle Scritture, censurano e biasimano i superiori e inveiscono contro ciò che non gli va a genio.

L’«understanding» (l'intelligenza della comprensionecui Newton fa appello è quello capace di scorgere la saggezza di Dio, l’unità del suo disegno, tanto nella natura,  quanto  nella scrittura.  È un «understanding» (intelligenza comprensibile)  comune a tutti gli uomini, che è caratterizzato in positivo dalla dinamicità della ricerca individuale della verità, e acquista una forte connotazione etica del contrasto con chi è accecato dai pregiudizi.

Certamente anche l’«understanding» di Newton è eversivo, ma il suo scopo non è questo: esso deve cogliere il disegno di Dio, e aderirvi. Tutti dunque possono comprendere  la “sostanza” della profezia con assoluta certezza.

                                                                                                      

Isaac Newton (Woolsthorpe-by-Colsterworth, 25 dicembre 1642Londra, 20 marzo 1727[1]) è stato un matematico, fisico, filosofo naturale, astronomo, teologo e alchimista inglese; citato anche come Isacco Newton è considerato uno dei più grandi scienziati di tutti i tempi e fu Presidente della Royal Society
Se ho potuto vedere più lontano degli altri, è perchè sono salito sulle spalle dei giganti

In realtà Mazzini rifiuta non solo l'ateismo (è questa una delle divisioni ideologico-teoriche che egli ebbe con altri repubblicani come Pisacane[44]) e il materialismo («...L'ateismo, il materialismo non hanno, sopprimendo Dio, una legge morale superiore per tutti e sorgente del Dovere per tutti...» [45]), ma anche il trascendente, in favore dell'immanente: egli crede nella reincarnazione [46], per poter migliorare di continuo il mondo e migliorare sé stessi. Una concezione questa tratta probabilmente da Platone o dalle religioni orientali come l'induismo e il buddismo, religioni alle quali Mazzini si era interessato.[47]

Mazzini ebbe grande interesse per Gioacchino da Fiore tanto da volergli dedicare un trattato rimasto inedito Joachino, appunti per uno studio storico sull'abate Gioacchino[50], che considerava un suo precursore per gli ideali sociali e politici da realizzare tramite un'unità spirituale e storica.

L'origine dei vostri DOVERI sta in Dio. La definizione dei vostri DOVERI sta nella sua legge.
La scoperta progressiva, e l'applicazione della sua legge appartengono all'Umanità.
L' Umanità è il bambino di Dio
Ciò di cui importa convincerci è questo, che, qualunque sia il fine verso cui tendiamo, noi non potremo scoprirlo e raggiungerlo, se non con lo sviluppo progressivo e con l'esercizio delle nostre facoltà intellettuali.
Le nostre facoltà sono gli strumenti di lavoro che Dio ci da. È dunque necessario che il loro sviluppo sia promosso e aiutato;
il loro esercizio protetto e libero. Senza libertà, voi non potete compiere alcuno dei vostri doveri.
Voi avete dunque diritto alla Libertà e Dovere di conquistarla in ogni modo contro qualunque Potere la neghi.
Senza Educazione Nazionale comune a tutti i cittadini, eguaglianza di doveri e di diritti è una formula vuota di senso: la conoscenza dei doveri, la possibilità dell'esercizio dei diritti, sono lasciate al caso della fortuna o all'arbitrio di chi sceglie l'educatore.
                                                                                 ( stralci, tratti dai doveri dell'uomo - Giuseppe Mazzini -)

Giuseppe Mazzini (Genova, 22 giugno 1805Pisa, 10 marzo 1872) è stato un patriota, politico, filosofo e giornalista italiano

Freud è noto per aver elaborato una teoria scientifica e filosofica, secondo la quale i processi psichici inconsci esercitano influssi determinanti sul pensiero, sul comportamento umano e sulle interazioni tra individui. Di formazione medica, tentò di stabilire correlazioni tra la visione dell'inconscio, rappresentazione simbolica di processi reali, e delle sue componenti con le strutture fisiche della mente e del corpo umano[2], teorie che hanno trovato parziale conferma anche nella moderna neurologia e psichiatria.[3][4][5]

• L’Io (Ich in tedesco, Ego in latino) è quella parte della vita psichica che stabilisce un rapporto con il mondo esterno: esercita, quindi, il controllo della motilità, della percezione e del pensiero. L’io è il punto di mediazione e allo stesso tempo di conflitto tra l’Es e il Super-io, il terreno in cui dovrebbe formarsi un equilibrio tra le due forze contrastanti, un equilibro che, proprio per il loro carattere, si rivela però precario e instabile.

                         “L’Io - sostiene Freud - è un servo di tre padroni,
perché deve, nello stesso tempo, mettere d’accordo
                                                                            il mondo esterno,
                                                                            il Super-io ( la coscienza morale )
                                                                            e l’Es” ( l'inconscio ).
Il filosofo introduce così, mediante questa tripartizione della vita psichica umana, la personalità dell’uomo moderno del Novecento, una personalità tormentata e instabile, apparentemente sicura di sé ma in realtà debolissima. Friedrich Wilhelm Nietzsche Röcken, 15 ottobre 1844Weimar, 25 agosto 1900) è stato un filosofo, poeta, compositore e filologo tedesco.
Nietzsche sospettava che la coscienza coprisse e mistificasse gli istinti profondi da cui era determinata;

Freud ora la sospetta di riflettere in modo distorto tendenze e pulsioni inconsce che operano nel profondo della psiche.
Con la psicoanalisi “
l’Io non è più padrone in casa propria”: di fronte all’Io cosciente, l’inconscio appare come una realtà estranea, una potenza psichica che gli sfugge e gli si oppone.
Freud cerca così di difendersi in questa realtà e reagisce arrivando a dire la famosa frase:
                                                                                                                 dov'era l'es deve diventare l'io.


IL NOSTRO CERVELLO TRADUCE LE SENSAZIONI PRIMITIVE A SECONDO IL PROPRIO CODICE LINGUAGGIO ACQUISITO NELLA REALTA' DI OGNI GIORNO

Oggi possiamo tranquillamente dire che Freud non aveva le potenzialità intellettuali che abbiamo noi e non riusciva quindi a comprendere che oltre a questi tre padroni:
                                il mondo esterno,
                                il Super-io ( la coscienza morale )
                                e l’Es” ( l'inconscio ).

esistono anche nemici invisibili (anche alla scienza), che dal loro piano dimensionale possono creare malattie di ogni genere.

(anche alla scienza, ...... per l'atteggiamento limitativo prodotto dai pregiudizi e da un istruzione che,  pone e ingabbia i docenti e gli studenti all'interno di uno schema, dove sia i docenti che gli studenti sono sempre confinati nel vicolo cieco delle formule e delle etichette, perché, la strada aperta della logica e dei fatti non gli viene indicata, impedendogli, quindi, di superare i limiti imposti dal dogmatismo religioso, politico, scientifico e sociale.)

Questi spiriti immondi (nemici invisibili) possono torturare l'uomo fin dall'infanzia e persistere per anni e anni, programmando in modo subliminale le persone e costruire così la predisposizione alla malattia, alla debolezza e alla schiavitù dell'anima.
Efesini 6:12 La nostra battaglia infatti non è contro creature fatte di sangue e di carne, ma contro i Principati e le Potestà, contro i dominatori di questo mondo di tenebra, contro gli spiriti del male che abitano nelle regioni celesti. (C.E.I.).

Il vero nemico?
Matteo 10:28 E non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l'anima; temete piuttosto colui che ha il potere di far perire e l'anima e il corpo nella Geenna. (C.E.I.)

personal prayer: God is infinity? (my simple and humble opinion).
Dio nostro dei cieli
sia la mia volontà nella tua misericordia
sia la mia volontà nella tua giustizia
dio della libertà
dio del benessere ecc.,
liberami dall'invisibile nemico interiore spirito sia defunto sia vivente
proteggimi nel sogno
proteggimi nel sonno,
durante il cammino della mia redenzione liberami dal malvagio
e rimuovi dalla mia natura la genesi del maligno ora e sempre cosi sia, amen.

(Russo Stefano ‎21 ‎gennaio ‎2017, Poesia ermetica - my simple and humble opinion).
foto - ‎21 ‎gennaio ‎2017, ~morning Castroregio (Cs.).

Ebrei 4:12 Infatti la parola di Dio è viva, efficace e più tagliente di ogni spada a doppio taglio; essa penetra fino al punto di divisione dell'anima e dello spirito, delle giunture e delle midolla e scruta i sentimenti e i pensieri del cuore. (C.E.I.).

 Il Destino è ROM ( il meglio di ciò che uno può realizzare nel mondo )
- la memoria statica
 Il Karma è  
RAM (il risultato delle proprie azioni passate<<l'esattore di Dio>>)
-
la memoria volatile                 
                   - REM è la memoria Remota

                                       Essere  nell' avere 
                                       87070   CASTROREGIO  Stefano  Russo
Luca 11,52: Guai a voi, dottori della legge, che avete tolto la chiave della scienza. Voi non siete entrati, e a quelli che volevano entrare l'avete impedito".

 

 « Chi lotta contro i mostri deve
 fare attenzione a non diventare
 lui stesso un mostro. E se tu
 riguarderai a lungo in un abisso,
 anche l'abisso vorrà guardare
 dentro di te »

 (Friedrich Nietzsche, Al di là del
 bene e del male, 146
)

permettetemi qualche battuta:

 « Io non sono un uomo, sono
 dinamite. »

 (Friedrich Nietzsche, Ecce
 Homo, "Perché sono destino", 1)

Freud dice che i bambini sono i genitori dell'uomo.

Stefano aggiunge che il destino e stato scritto nei primi tre anni di vita si può tramutarlo in bene con fede e sacrificio proprio nella preghiera in sincerità rimuovendo gli engrammi negativi residui nell'inconscio.

Sigismund Schlomo Freud, noto come Sigmund Freud, (Příbor, 6 maggio 1856Londra, 23 settembre 1939) è stato un neurologo, psicoanalista e filosofo austriaco, fondatore della psicoanalisi, sicuramente la più famosa tra le correnti teoriche e pratiche della psicologia.
Il pensiero di un demonio può entrare in risonanza con il cervello umano e può, di conseguenza, fare ammalare le cellule del corpo, attraverso una determinata frequenza di trasmissione.

La scienza attuale ha sottovalutato l'influsso di molte frequenze pericolose per il genere umano.

Qual'è la frequenza di comunicazione tra uno spirito e il cervello umano
?

La precocità di alcuni bambini è naturale? oppure stanno subendo e manifestando una manipolazione cerebrale ?

   Ripeto anche quì ciò che ho spiegato nella pagina " Il terzo pensiero "

Nel Peccato originale uno spirito immondo si impossessa di un genitore ( il maschio o la femmina ), in genere la femmina.

Significa letteralmente che un entità presente nella dimensione astrale si sovrappone nello spazio e nel tempo su un corpo umano materiale.

Lo spirito immondo, occupando lo stesso spazio si riveste del corpo fisico della persona e la possiede cavalcandola come si fa con un animale.

In questo caso il controllo è ancora più diretto perché lo spirito immondo calza il corpo umano del malcapitato come se calzasse dei guanti connettendosi ai centri nervosi e assorbendo contemporaneamente tutte le emozioni e le sensazioni del corpo così posseduto.

Si tratta letteralmente di una violenza ed uno stupro invisibile agli occhi e alle coscienze umane di questo tempo.

Quello che succede praticamente si può spiegare nel seguente modo:  nel momento in cui avviene questo innesto il senso del tatto, passa sotto il controllo dello spirito immondo e così anche la volontà dell'uomo posseduto la cui coscienza viene esclusa ed estromessa dal controllo del proprio legittimo corpo umano.

in questo modo la persona così sottomessa non è più in grado di controllare le proprie azioni, di differenziare i propri pensieri da quelli dello spirito immondo, ma è costretta a condividere e subire le emozioni, le sensazioni e i gesti provocati e stimolati da questa volontà intrusa.

Quando questo atto avviene durante un rapporto sessuale di accoppiamento lo spirito immondo possedendo uno dei genitori, in quell'atto imprime una taratura che si trasferisce sul feto diventando una predisposizione ad essere posseduto.

Si costituisce e si programma così una debolezza congenita nei corpi umani, le cui legittime coscienze incarnatesi subiranno violenza per tutta la loro vita dai mandriani di persone umane e dagli spiriti immondi.

Si creano così generazioni di esseri umani che possono essere calzati e posseduti da spiriti immondi e da corpi astrali esterni ed illegittimi e si parla contestualmente di madri taroccate, di genitori immaturi e di coppie adulterate.

Oggi molti bambini che mostrano capacità precoci potrebbero essere in realtà posseduti da spiriti immondi e da demoni, che, spesso, ( avendo il controllo sul corpo dei figli ) ricattano i genitori, i quali per paura, accettano compromessi per evitare azioni gravi che queste forme astrali possono compiere, fino a spingere le persone possedute alla morte.

Ecco perché in queste condizioni  bisogna difendere i bambini, anche dagli altri bambini o dagli adulti, che, nel caso in cui fossero posseduti, questi, potrebbero fare violenza alle creature più piccole e più deboli, generando sottomissioni, malattie e perversioni sessuali di ogni genere.  

il Profeta (femmina o maschio) è colei o colui che ha realizzato la pienezza della natura umana e che la manifesta nella sua persona attraverso il mistero di Dio.

Si comprende che i Profeti , essendo a favore del feto <<Pro-feta>>  e conoscitori delle leggi di Dio, hanno raggiunto la capacità di vedere e comprendere questa realtà, individuare gli spiriti immondi  e liberare le anime incatenate.

Nella natura dell'uomo è presente la possibilità nell'età anziana di permettere alla coscienza incarnata in quel corpo di realizzare una consapevolezza maggiore, questa capacità si esprime nell'essere in grado di uscire in astrale separandosi dal corpo fisico.

Le persone che nella loro vita non si sono evolute e non hanno guarito  e risolto il loro Karma negativo, per liberarsi dai peccati delle proprie azioni, cadono nella tentazione che provoca questa capacità di potersi muovere in questa dimensione.

Queste coscienze involute, spostandosi spazialmente come forma astrale cercano di impossessarsi dei corpi delle persone ignare e inconsapevoli;  quando ci riescono, si verifica il fenomeno della possessione o dell' indemonizzazione.

Queste conoscenze sono state nascoste al genere umano, che si viene così a trovare in schiavitù del simile che si è trasformato in un demonio e che alla morte cerca di perpetuare,  in questo modo,  la sua esistenza nel mondo materiale impossessandosi e continuando a vivere nel corpo di altre persone che diventano schiave.

Gli spiriti immondi, quindi, sono esseri che anche dopo morti, non hanno abbandonato questo mondo e che possono vivere anche millenni in questa situazione. Spesso diventano demoni e provocano in continuazione gli uomini, anche introducendosi nei corpi umani per vivere in simbiosi con gli esseri così posseduti e spesso alla loro morte passano nei corpi dei loro parenti costringendoli in schiavitù.

Si dice che ci sono anche altri demoni che vengono da altri pianeti. Si dice che i  demoni che provengono da Urano sono molto malvagi e puzzolenti.

Durante le feste si creano particolari situazioni in cui porte dimensionali verso altri mondi si aprono permettendo il contatto con il nostro. In questa situazione i  defunti riescono a comunicare con gli esseri umani  di questo pianeta e possono anche fare del male o uccidere persone, quindi bisogna stare molto attenti.

Il bambino é insieme una promessa e una speranza per l'umanità. – Maria Montessori

Maria Montessori (1870-1952), prima donna a laurearsi in medicina in Italia, ha dedicato la propria vita allo studio del bambino.

Oltre 50 anni di osservazioni compiute direttamente su bambini di tutto il mondo le hanno consentito di esplorare lo sviluppo del bambino non solo sul piano sensorio-motorio, ma anche cognitivo , affettivo- emotivo, nella sua globalità.

Il metodo Montessori nasce dal principio dell’osservazione e della sperimentazione, la dottoressa Montessori ha per prima introdotto la metodologia scientifica in campo pedagogico fondando “La pedagogia scientifica”

Il metodo Montessori nasce dal principio dell’osservazione e della sperimentazione, la dottoressa Montessori ha per prima introdotto la metodologia scientifica in campo pedagogico fondando “La pedagogia scientifica”

Montessori ha elaborato un metodo pedagogico che offre una visione dell’educazione come aiuto alla vita con un approccio di tipo globale nei confronti di ciascun bambino. Questo metodo è di ampio successo e ha trovato un largo consenso in tutto il mondo.

Queste parole rivelano l’intimo bisogno del bambino ‘Aiutami a fare da solo’ Maria Montessori

Ogni bambino è dotato di potenzialità uniche e irripetibili, nel rispetto del proprio sviluppo deve essere accompagnato nella crescita in modo da potersi esprimere liberamente e in maniera completa.

Ciascun bambino deve essere rispettato e ascoltato nel suo intimo bisogno di conoscenza e di esplorazione della realtà che lo circonda.

Il metodo Montessori è fondato sullo studio del naturale sviluppo del bambino, la sua flessibilità consente a ogni bambino di essere guidato nella crescita coltivando il suo naturale e spontaneo interesse per la conoscenza.

L’educazione è un processo naturale effettuato dal bambino, e non è acquisita attraverso l’ascolto di parole, ma attraverso le esperienze del bambino nell’ambiente – Maria Montessori

Il metodo Montessori è giustamente definito di tipo rivoluzionario perché pone al centro del processo di apprendimento il singolo bambino e i suoi bisogni.

L’educazione Montessori si basa sull’idea che la conoscenza non debba essere trasmessa attraverso le “lezioni dell’insegnante” dove il bambino è obbligato a un’attività di ascolto dell’adulto.

L’ apprendimento durante l’infanzia è un processo spontaneo e deve essere coltivato e accresciuto dall’adulto che accompagna il bambino, mai imposto. Questo obiettivo viene raggiunto attraverso tre punti chiave del’educazione Montessori : l’ambiente, il materiale didattico, il ruolo dell’insegnante.

L’ambiente

L’ambiente deve essere ricco di motivi d’interesse che si prestano ad attività e invitano il bambino a condurre le proprie esperienze Maria Montessori

Le classi Montessori sono ambienti studiati e scientificamente programmati dove nulla è affidato al caso. La classe nasce ed è costruita dall’insegnante Montessori che predispone tutto il materiale di sviluppo cognitivo in maniera che sia liberamente fruibile al bambino.

E’ un ambiente dove i bambini sono liberi di rispondere ai loro interessi naturali e dove sono contemporaneamente guidati e osservati da un’ insegnante con preparazione specifica. L’innata passione dei bambini verso la conoscenza è incoraggiata dal fatto che gli si concede l’opportunità di impegnarsi spontaneamente in varie attività, sotto la guida di un adulto. Attraverso il loro lavoro, i bambini sviluppano concentrazione e una gioiosa auto-disciplina.

L’indipendenza: l’ambiente deve essere preparato per consentire ai bambini di diventare fisicamente indipendenti dagli adulti. Il bambino non solo diventa capace di fare le cose da solo, ma egli inizia ad essere capace di scegliere e decidere le cose in maniera autonoma.

L’ambiente deve permettere entrambe queste cose grazie al modo in cui sono disposti i materiali e soprattutto grazie alla professionalità degli adulti che lo accompagnano. L’ordine: l’ordine è qualcosa che pervade l’ambiente Montessori. Per un bambino piccolo che frequenta la Casa dei Bambini l’ordine dell’ambiente è ovvio ma l’ordine in realtà è anche alla base dell’approccio degli adulti, della presentazione delle attività ecc..

La scelta: l’ambiente deve dare al bambino l’opportunità di scegliere cosa fare fra una serie di attività che sono adatte ai i suoi bisogni.

La libertà: la libertà del bambino è essenziale,per scegliere, per lavorare il tempo che vuole, per non lavorare, per lavorare senza essere interrotto da altri bambini o dagli orari imposti da una tabella… purché questo non interferisca con il diritto degli altri bambini di fare lo stesso.

Fu uno dei più importanti esponenti dell'illuminismo tedesco, e anticipatore, nella fase finale della sua speculazione, degli elementi fondanti della filosofia idealistica.

- « L'illuminismo è l'uscita dell'uomo dallo stato di minorità che egli deve imputare a se stesso. Minorità è l'incapacità di valersi del proprio intelletto senza la guida di un altro. Imputabile a se stesso è questa minorità, se la causa di essa non dipende da difetto d'intelligenza, ma dalla mancanza di decisione e del coraggio di far uso del proprio intelletto senza essere guidati da un altro. Sapere aude! lett.: "abbi il coraggio di conoscere!" Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza! È questo il motto dell'Illuminismo. »

                        (Immanuel Kant da Risposta alla domanda: che cos'è l'Illuminismo?, 1784)

In ogni caso, ciò che sto elaborando non è solo un metodo, come ognuno può vedere e constatare, poichè include buona parte di tutte le esperienze del pensiero umano e tutto il lavoro degli uomini (maschi e femmine), che mi hanno preceduto e che ho avuto la possibilità di analizzare.
Penso che oggi più che mai bisogna utilizzare il meglio del pensiero umano di ogni disciplina per cercare di realizzare bene il controllo della propria mente e del proprio corpo nella piena consapevolezza del proprio essere.

Utilizzare le caratteristiche proprie dei singoli ricercatori  della verità
(come dice Isaac Newton) e quindi:
                                                              «understanding» (l'intelligenza della comprensione) comune a tutti gli uomini, caratterizzato in positivo dalla dinamicità della ricerca individuale della verità,

acquista una forte valenza e connotazione etica nel momento in cui supera l'atteggiamento limitativo dell'uomo.

Ricordo che stiamo parlando dell'atteggiamento limitativo prodotto dai pregiudizi e da un istruzione che,
                   pone e ingabbia i docenti e gli studenti all'interno di uno schema, dove sia i docenti che gli studenti sono sempre confinati nel vicolo cieco delle formule e delle etichette, perché, la strada aperta della logica e dei fatti non gli viene indicata, impedendogli, quindi, di superare i limiti imposti dal dogmatismo religioso, politico, scientifico e sociale.

Io penso di avere avuto l'opportunità di superare questi limiti fuori dai comuni canali culturali e cioè fuori da quelli scolastici, sociali ed istituzionali, <<arrangiandomi>> nella ricerca individuale della verità, cercando «l'understanding» (l'intelligenza della comprensione) come dice Isaac Newton, incominciando così a comprendere anche il significato e l'importanza del lavoro svolto da questi ricercatori del passato.

Ho cercato, quindi, di
completare la ricerca, dandogli la dignità che merita, perchè, altrimenti tutte le scoperte del passato rischiavano di rimanere non bene contestualizzate e non fruibili per le persone.

Infatti come ho già detto: generazioni intere hanno cercato e sviluppato, impostori di ogni genere hanno rubato, occultato, secretato ed impedito.

Nello spirito della condivisione, della libera cooperazione e della libera divulgazione, nella mia lunga ricerca per scoprire cosa si agita in questo mondo e nello stesso tempo cercando di capire cosa accidenti volessero dire tutti questi grandi pensatori del passato, dopo svariate riflessioni si venuta a maturare in me una forma elementare di linguaggio interpretativo portandomi alle seguenti conclusioni:

1 ) - quello che si agita in questo mondo, ho cercato di descriverlo nella pagina : << il terzo pensiero >>

2 ) - Ciò di cui ci parlano i ricercatori della verità del passato è, a mio avviso, il traguardo che, essi, hanno raggiunto nell'avanzamento dell'evoluzione umana e, quindi, segnali di speranza, oltre che stimoli di consapevolezza, per riavvicinare l'uomo alla conoscienza della verità, lasciando alle future generazioni sempre maggiori possibilità di riuscire in questo intento.

Or-dunque, a mio avviso, questi due punti indicano che:
                                                                            - è utile mettere insieme tutti questi studi del passato;
                                                                            - fare una buona sintesi di tutti i lavori dei ricercatori;
                                                                            - realizzare nella propria coscienza gli stessi livelli di consapevolezza;
                                                                              ottenuti dai nostri predecessori;
                                                                            - ottenere ulteriori risultati.

Fare tutto questo, a mio avviso è, oggi, assolutamente necessario per la nostra difesa e sopravivenza perchè :

appare abbastanza plausibile la possibilità che l'intera umanità abbia subito e stia ancora subendo un pesante condizionamento e una instillazione di engrammi negativi, che si attivano ripetutamente nel nostro cervello, si riperquotono continuamente sulla nostra vita quotidiana e mettono costantemente ed immotivatamente l'uomo contro la sua stessa specie. 

Attraverso alcuni di questi argomenti che ho sviluppato, ho semplicemente posto l'attenzione sulla differenza tra teoria e pratica, che, oggi nella comunità di questo pianeta, a mio avviso consiste, maggiormente e sostanzialmente, in uno squilibrio di percezione.

<<Secondo l'educazione e l'istruzione ricevuta, noi percepiamo la realtà in un certo modo. Questa realtà nella vita pratica, molto spesso, non corrisponde alla nostra visione (che è deformata dal nostro software mentale alterato <<lo definirei sfasamento del senso pragmatico>>), di conseguenza rischiamo di allontanarci dalla verità, sgretolando la nostra integrità interiore ed il nostro equilibrio tra anima, spirito e corpo.>>

E' utile comprendere ( per capire meglio ciò che voglio dire ) che nei pochi mesi di permanenza all'università a Cosenza 1978-1979,
pur trovandomi nel luogo in cui convergevano (a quel tempo) un nucleo importante di ragazzi e ragazze, provenienti, nella maggior parte, dai paesi di tutta la Calabria
<< e penso che questo non era cosa da poco, perchè si trattava di un'insieme di risorse umane pulsanti>>
pur avendo intorno a me persone con cui avevo stabilito un ottimo rapporto ed un reciproco rispetto,
mi ritrovai sostanzialmente solo, perchè la necessità che aveva ognuno di noi di riuscire a dare esami ( e questo significava tenere un ritmo di studio serrato - in genere anche più di 15 ore al giorno -) in un contesto di regole che spinse a dire, in più di un'occasione il vicepreside della facoltà di lettere, che dormiva nella mia stanza insieme ad un altro studente: qua è come quando facevo il militare.

Tutti i ragazzi e le ragazze avevano bisogno di laurearsi, perchè avevano bisogno di guadagnare un pezzo di pane, quindi, tutti erano costretti a seguire quelle regole e quei ritmi, potendo di conseguenza dedicare poco tempo a ricerche alternative, mentre uscire da schemi così prestabiliti significava abbandonare gli studi.

Io in quel periodo ed in quel contesto ero, praticamente, l'unico a parlare di psicologia sperimentale, a praticarla e a fare ragionamenti così diversi da quegli schemi attivi in un università così <<giovane>>, ma già così arcigna a mettere in pratica una disciplina nazionale e mondiale, che considera gli studenti, numeri a cui inculcare logiche meccaniche e poco riflessive.

Come ho detto, non mi mancò l'amicizia sincera degli altri studenti, ma il sistema in cui eravamo immersi tutti, in generale, era progettato solo per far emergere ideologie da quattro soldi
.............................................................................................................................................................................................................
(incapacità di correzione; politica mediocre; terroristi allo sbando. <<scusate il mio linguaggio diretto, ma servirebbe a qualcosa evitare il problema ?>>),
.............................................................................................................................................................................................................
e non per concentrare l'attenzione sulle persone come me, che, nonostante la giovanissima età, cercavano consapevolezza e parlavano, di psicologia di filosofia e di metodologia.

Penso che sia un miracolo se molti studenti sono sopravissuti a un tale lavoro di logorio della coscienza, dinnanzi alla beata latitanza e inconsapevolezza dei dirigenti di questo sistema da idioti.

 Che la forza sia con me e con chiunque cerca il proprio bene.

Possa il vento tra le pieghe del tempo portare il messaggio della verità e nel
mistero dell'evoluzione possano completarsi e concretizzarsi bene sia le
intuizioni che le legittime aspirazioni di ogni studente.
Possa anche il più umile dei ricercatori della verità risvegliarsi nel sentiero
della consapevolezza e nel utile, libero e giusto ricordo della propria
coscienza.

Risveglio: svègliati, o tu che dormi?
Efesini 5:14 Per questo sta scritto: «Svègliati, o tu che dormi, déstati dai morti e Cristo ti illuminerà». (C.E.I.).

 

    Dio nostro   (Iahvè I H V X M   

    I  -  INFINITO      
    H -  SPIRITO SANTO   
    V -  VITA SACRA UNIVERSALE        
    X -  MISTERO ETERNO
 
 M -  MORTE SACRA UNIVERSALE

        - che sei nei cieli -
che sei nel soprannaturale,
che sei nel regno che va oltre questo mondo
che sei nell'infinito, nelle cose,
che sei nei valori morali spirituali nelle verità eterne, più sane e pure,
che non si sono mai contaminate che sei nella forza della vita che spinge a muoversi e a migliorarsi.

sia la mia volontà nella tua misericordia, nella tua gratuità ...pace, luce

in ogni luogo, in ogni tempo estingui ogni mio debito accaduto anche nelle precedenti vite

come in cielo così sia in terra
venga il tuo regno nella mia coscienza

nella tentazione liberami dal maligno, dal malvagio, dall'ignoranza
e io possa nutrirmi dei frutti della tua misericordia, omniscienza, pace, luce, verità, giustizia
nella mia umiltà siano manifesti e fruibili nella mia coscienza

cosi sia, amen _


Questo non vuol dire che dall'università degli studi della Calabria non siano uscite brave persone o bravi insegnanti e professionisti, ma sicuramente (in quegli schemi, <<probabilmente, presenti in tutte le università di questo pianeta>>) non c'è posto per persone, che hanno intuizioni particolari sulla scienza, sulla filosofia, sulla psicologia e sulla metodologia.

Io mi ponevo delle domande, che richiedevano un'attenzione forte, il tempo necessario e una valutazione intelligente, per permettere alle risorse umane di manifestarsi bene.

Purtroppo, anche, l'università <<con queste regole e in queste condizioni>>, non riusciva e non riesce a riconoscere le risorse presenti al suo interno e non era e non è in grado di gestire le personalità più estrose, comportandosi, come fanno, più o meno, gli ambienti poco acculturati o come fanno i partiti politici, ecc., che seguono solo schemi antiquati e deleteri alla società civile.

Purtroppo tutto ciò mi ha costretto a inventare concetti e metodi, che non si trovano nei libri o nei luoghi istituzionali di studio.

Rendendomi conto che
in questo pianeta molte ricerche, lavori e scoperte, anche, dei pensatori del passato sono stati-e occultati, mentre nei corsi di studio sono state propinate solo informazioni totalmente insufficienti e mediocri,

Luca 11,52: Guai a voi, dottori della legge, che avete tolto la chiave della scienza. Voi non siete entrati, e a quelli che volevano entrare l'avete impedito".

ho dovuto, rivolgere l'attenzione verso di me cercando attraverso una ricerca interiore tutto ciò che la società intorno a me non voleva e non poteva dare.

Molti
anni dopo, questa problematica che ha vissuto e vive la nostra società odierna
                                                      ...................................................................................................................................................
                                                      - (di fronte alla palese latitanza degli uomini delle istituzioni omertosi ed incoscienti)
                                                      .............................................................- a cosa servono classi dirigenti così ignoranti ?
                                                      ...................................................................................................................................................
è stata rilevata <<con estrema decisione e chiarezza>> anche da uno dei migliori fisici italiani Giuliano Preparata,
che esprimendosi pubblicamente, in concetti semplici, ha evidenziato le falle, gli errori e le brutture dei nostri tempi.
                                                        (ricordo che negli <<articoli dalla rete>> c'è la sua testimonianza diretta)

Giuliano Preparata Frequenta il Liceo classico Umberto I di Roma, e si laurea a Roma in Fisica Teorica, summa cum laude, relatore Raoul Gatto, nel 1964. L'anno successivo è a Firenze, borsista CNR, poi professore incaricato di Fisica dei neutroni. Dal 1967 al 1972 insegna nelle più prestigiose università americane quali Princeton, Harvard, Rockefeller, New York University. Consegue la libera docenza in Fisica Teorica, nel 1969; vince il concorso a cattedra di Fisica Teorica nel 1975. Dal 1974 al 1980 è Staff Member nella Theory Division del CERN di Ginevra.

Giuliano Preparata ha dedicato gran parte della sua attività scientifica alla fisica delle alte energie portando rilevanti contributi alla costruzione del Modello Standard, la nuova sintesi delle interazioni subnucleari. In particolare ha chiarito la natura di campo quantistico di Dirac del Quark, premessa fondamentale della unificazione elettrodebole, e ha proposto una soluzione al problema cruciale del confinamento del colore nell'ambito della Cromodinamica quantistica (QCD).[senza fonte]

Dal 1987 ha rivolto la sua attenzione anche ai problemi della materia condensata e alla fisica nucleare nel quadro della teoria quantistica dei campi, avanzando nuove teorie su soluzioni coerenti della QED in sistemi abbastanza densi e abbastanza freddi applicabili alla fusione fredda.

Ha inoltre sviluppato con Cecilia Saccone, Ordinario di Biologia Molecolare all'Università di Bari, un modello markoviano di evoluzione molecolare che ha ricevuto notevole attenzione da parte della comunità scientifica internazionale[senza fonte].

Ha pubblicato circa 400 lavori nei seguenti campi: fisica subnucleare, fisica nucleare, fisica del laser, superconduttività, superfluidità, acqua liquida e solida, materia condensata (vetri, colloidi, elettroliti, ecc.), fisica delle stelle di neutroni, astrofisica dei GRB (Gamma ray burst), fusione fredda. Si è inoltre interessato alle proprietà dei campi elettromagnetici dell'acqua, in una serie di lavori sperimentali poi ripresi nel 2009 dal Premio Nobel per la Medicina Luc Montagnier.

Giuliano Preparata è ricordato soprattutto per la sua partecipazione a una tra le vicende più controverse del secolo passato, la fusione fredda, ma è stato in realtà un fisico dai molteplici interessi e dalla biografia complessa. A dieci anni dalla morte, avvenuta il 24 aprile del 2000 a Grottaferrata, si moltiplicano le iniziative che provano a tracciare un bilancio del suo lavoro.

Giuliano Preparata .......    La nostra società, della verità non si interessa più.

....... questo è ben noto nella fisica della percezione, se noi non ci aspettiamo qualche cosa potremmo anche avere davanti un elefante e non lo percepiamo come tale, ma come una montagna ......

Siamo stati boicottati dalla scienza ufficiale, in modo tenace ed insensato, dalla finanza internazionale e da tutti i poteri forti.

La scienza è una filosofia naturale. La ricerca scientifica non può essere una carriera, deve essere una sorta di missione, perchè se uno ha in mhente la carriera ha in mhente altre cose.
Se una cosa da fastidio ai grandi poteri non si fa.
Se Einstein vivesse oggi i suoi lavori non sarebbero sicuramente pubblicati, su questo io non ho il minimo dubbio.
Una qualsiasi persona sconosciuta all'ambiente scientifico, che facesse una qualsiasi osservazione o facesse notare un errore, oggi non verrebbe preso in alcuna considerazione.
Il ricercatore autonomo che ha una grande idea, magari di grande interesse sociale, non ha nessuna possibilità di accedere ai finanziamenti in questo contesto dove anche un
Archimede Pitagorico verrebbe ridicolizzato.



A questo punto, penso che ognuno si renderà conto che e bene accorgersi che qualcosa non va in questo pianeta e che lasciare l'uomo in queste condizioni può solo portarlo a peggiorare la sua situazione.

Infatti ci sono chiari segnali, che indicano che il pianeta è ammalato: parlo delle repentine variazioni di temperatura e degli eventi climatici forti, ecc., che in pochi minuti possono spazzare via milioni di esseri viventi, mentre noi tutti, continuiamo ancora a sparare bombe atomiche nel sottosuolo e nel soprasuolo.

Come si può comprendere, tutta la nostra intelligenza e conoscenza della matematica, della fisica e delle tecnologie, noi la utilizziamo per aggredire il pianeta e per cercare di ammazzarci a vicenda.

Penso
che
è ora di smetterla di enfatizzare i progressi scientifici e tecnologici, poichè dietro questi progressi non c'è alcuna presa di consapevolezza e questo significa, quindi, che non abbiamo la coscienza per comprendere il significato delle nostre azioni e, ne tantomeno, di questi avanzamenti della tecnologia che continuiamo a gestire con assoluta incoscienza.

Penso sia chiaro a chiunque che avanzare tecnologicamente, senza avanzare moralmente e coscientemente, significa solo che stiamo allevando manovali della scienza e bestiame umano, facilmente controllabili da chiunque si presenta in questo pianeta per prendere in giro l'uomo con tutte le sue vanità e con tutte le sue debolezze.

Comprenderete allora perchè è importante che muti l'atteggiamento tenuto nelle università, negli istituti e in generale nelle scuole e che vengano ripresi i valori che non vanno mai persi di vista, trasmettendo veramente il sapere e non pezzi di informazioni alterate e inutili.

Bisogna,
inoltre, tenere in seria considerazione ciò che dice Giuseppe Mazzini:
Senza Educazione Nazionale
comune a tutti i cittadini, eguaglianza di doveri e di diritti è una formula vuota di senso:
la conoscenza dei doveri, la possibilità dell'esercizio dei diritti,
sono lasciate al caso della fortuna o all'arbitrio di chi sceglie l'educatore.

Penso che sia ora di incominciare a prendere in seria considerazione il metodo Montessori, e che venga introdotto in modo intelligente in tutte le scuole <<aggiungo>>, aiutando gli studenti a sviluppare l'intelligenza della comprensione.

Nello stesso tempo consiglio di non ignorare o denigrare altri metodi come il metodo Silva, il metodo Hammer ecc.,
ma di valutare, scientificamente, il loro contenuto, rimuovendo e correggendo i punti inutili.

A mio avviso, quando le valutazioni sono libere da pregiudizi o interessi di parte e quando le questioni vengono affrontate con una seria analisi, penso che, emerge da sola la verità su ciò che è dannoso e su ciò che va scartato.

In ogni caso,
come dice, anche, giustamente, Giuliano Preparata, bisogna prendere in considerazione, anche, i ricercatori autonomi sconosciuti agli ambienti scientifici.

Consiglio di non sottovalutare questa espressione di Giuliano Preparata, e invito a riflettere su ciò che dice, anche,
Isaac Newton, che a sua volta ripete:
                                                                     é ai singoli ricercatori della verità che Dio si rivolge.

Aggiungo, che sarebbe
ulteriormente più interessante cercare di capire perchè Isaac Newton parla dei singoli ricercatori  della verità, ai quali soltanto Dio si rivolge.


Con questo documento e con le riflessioni qui contenute, in cui inserisco altri ulteriori parametri, dando così il mio modesto contributo alla ricerca, penso che d'ora in avanti si sarà in grado di valutare meglio tutto quello che si muove intorno a noi.

La cosa più importante che voglio ribadire è che, non serve a niente riuscire a fare calcoli astronomici o costruire tecnologie modernissime, se poi mettiamo tutto il nostro essere al servizio del demonio, a cui ci inchiniamo in modo inconsapevole e come automi.

Il mio dialogo con Stefano ha messo in evidenza interrogativi che fino adesso non erano stati considerati e valutati in questo pianeta:    
         chi gestisce
il nostro sapere;
         chi gestisce
la nostra intelligenza;
         chi gestisce
la nostra volontà;
         chi gestisce ed utilizza
il nostro consenso cosciente ed inconscio.
         chi gestisce
la nostra evoluzione;

Possiamo iniziare a dare alcune risposte precise e circoscritte, invitando tutti alla responsabilità e al diritto-dovere di essere uomini (femmine e maschi) veri, liberi e giusti.

Penso che tutti noi cittadini di questo mondo abbiamo un problema che dobbiamo affrontare e risolvere bene.

Cerco di spiegarmi affinchè tutti possano comprendere.

Poniamo che una persona viene istruita e dotata degli attributi che gli permettono di assolvere ad
un compito civile nella nostra società, per esempio:
                  
giudice;
                  medico;
                  
ingegnere;
                  ricercatore: fisico, chimico, biologo, ecc.;

                  operaio ecc..
                  soldato;

Ora, ognuna di queste persone svolgerà il proprio mestiere in uno Stato, in una Nazione.

Ora, tutti sanno che nessuno Stato, neanche il più dichiaratamente laico, può veramente esimersi dal tenere conto del sentimento religioso prevalente sul suo territorio.
Ciò perché ogni Stato, con maggiore o minore sollecitudine, tende ad adeguare le proprie norme al senso del giusto che emerge dalla società civile.
Ma il senso del giusto di ciascuno non può non risentire dei valori morali che tradizionalmente vengono trasmessi anche attraverso la cultura religiosa della famiglia o dell’ambiente in cui si vive.
In questo modo la religione, ufficialmente esclusa dalla sfera politica, vi rientra in modo indiretto ma ugualmente determinante.

La legge dei popoli ? (my simple and humble opinion).
La politica, la Religione ecc. vive sul sudore di Dio, erroneamente si credono i padroni dello Stato, ma lo Stato: non ha padroni le sue leggi sono eterne ed immutabili lo stato è opera di Dio non dell'uomo. ogniqualvòlta sono violate le sue leggi automaticamente decadono come cittadini e le Nazioni cessano d'esistere.

Giobbe 34:12 In verità, Dio non agisce da ingiusto e l'Onnipotente non sovverte il diritto! (C.E.I.).
Atti 17:26 Egli creò da uno solo tutte le nazioni degli uomini, perché abitassero su tutta la faccia della terra. Per essi ha stabilito l'ordine dei tempi e i confini del loro spazio, (C.E.I.).
Ecclesiaste 3:15 Ciò che è, già è stato; ciò che sarà, già è; Dio ricerca ciò che è già passato. (C.E.I.).

morning Castroregio (Cs.).


A questo punto abbiamo un problema serio, come ho già detto prima:

Nel Vangelo, testo ufficiale della religione cristiana troviamo i seguenti insegnamenti, che nessuno, fino adesso, ha rilevato e che in ogni caso nessuno decide di cancellare. Invito ognuno a verificare da se.

Luca 14:26, «Se uno viene a me e non odia suo padre, sua madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle e perfino la propria vita, non può essere mio discepolo. (C.E.I.).
Luca 12:51 Pensate che io sia venuto a portare la pace sulla terra? No, vi dico, ma la divisione. (C.E.I.).
Luca 12:52 D'ora innanzi in una casa di cinque persone (C.E.I.).
Luca 12:53 si divideranno tre contro due e due contro tre; padre contro figlio e figlio contro padre, madre contro figlia e figlia contro madre, suocera contro nuora e nuora contro suocera». (C.E.I.).
Luca 14:33 Così chiunque di voi non rinunzia a tutti i suoi averi, non può essere mio discepolo. (C.E.I.).
Luca 16:9 Ebbene, io vi dico: Procuratevi amici con la disonesta ricchezza, perché, quand'essa verrà a mancare, vi accolgano nelle dimore eterne. (C.E.I.).

Luca 12:49 Sono venuto a portare il fuoco sulla terra; e come vorrei che fosse già acceso! (C.E.I.).


Nel Corano, testo ufficiale della religione islamica troviamo i seguenti insegnamenti, che si commentano da se e ognuno può verificare personalmente:

Sura XXXIII Al-Ahzâb I Coalizzati

50. O Profeta, ti abbiamo reso lecite le spose alle quali hai versato il dono nuziale, le schiave che possiedi che Allah ti ha dato dal bottino. Le figlie del tuo zio paterno e le figlie delle tue zie paterne, le figlie del tuo zio materno e le figlie delle tue zie materne che sono emigrate con te e ogni donna credente che si offre al Profeta, a condizione che il Profeta voglia sposarla. Questo è un privilegio che ti è riservato, che non riguarda gli altri credenti. Ben sappiamo quello che abbiamo imposto loro a proposito delle loro spose e delle schiave che possiedono, così che non ci sia imbarazzo alcuno per te. Allah è perdonatore, misericordioso .

Sura IV Al-Nisâ' (le donne)

3. E se temete di essere ingiusti nei confronti degli orfani, sposate allora due o tre o quattro tra le donne che vi piacciono ; ma se temete di essere ingiusti, allora sia una sola o le ancelle che le vostre destre possiedono , ciò è più atto ad evitare di essere ingiusti.

6. Mettete alla prova gli orfani finché raggiungano la pubertà e, se si comportano rettamente, restituite loro i loro beni. Non affrettatevi a consumarli e a sperperarli prima che abbiano raggiunto la maggiore età. Chi è ricco se ne astenga, chi è povero ne usi con moderazione .E quando restituite i loro beni, chiamate i testimoni; ma Allah basta a tenere il conto di ogni cosa.

11. Ecco quello che Allah vi ordina a proposito dei vostri figli: al maschio la parte di due femmine. Se ci sono solo femmine e sono più di due, a loro [spettano] i due terzi dell’eredità, e se è una figlia sola, [ha diritto al] la metà. Ai genitori [del defunto] tocca un sesto ciascuno se [egli] ha lasciato un figlio. Se non ci sono figli e i genitori [sono gli unici] eredi, alla madre tocca un terzo. Se ci sono fratelli, la madre avrà un sesto dopo [l’esecuzione de]i legati e [il pagamento de]i debiti. Voi non sapete se sono i vostri ascendenti o i vostri discendenti ad esservi di maggior beneficio. Questo è il decreto di Allah. In verità Allah è saggio, sapiente.

Sura IX Al-Tawba - il pentimento o la disapprovazione

5. Quando poi siano trascorsi i mesi sacri, uccidete questi associatori ovunque li incontriate, catturateli, assediateli e tendete loro agguati. Se poi si pentono, eseguono l’orazione e pagano la decima, lasciateli andare per la loro strada. Allah è perdonatore, misericordioso.


Ora, la conclusione a cui io arrivo è, a mio avviso, grave e pericolosa, e in sostanza culmina con i seguenti interrogativi.
( interrogativi, che rivolgo a tutti gli abitanti di questo pianeta ).

           Un:
                  
giudice;
                  medico;
                  
ingegnere;
                  ricercatore: fisico, chimico, biologo, ecc.;

                  operaio ecc..
                  soldato;

  che si ispira agli insegnamenti di queste religioni ( come quelli sopra elencati ) e che li segue, che cosa farà
  nella vita ?

Non credo che è un mio esercizio di fantasia se penso che molti di questi uomini (femmine e maschi) potrebbero facilmente cadere vittime della delinquenza e della criminalità.
Invito chiunque a correggere queste mie conclusioni.

Penso sia chiaro a tutti che utilizzare un metodo ha senso e significato solo quando si ha la giusta consapevolezza e la piena coscienza del proprio intendere, volere e agire, altrimenti le conseguenze sono nefaste.

Ognuno comprenderà, che realizzare il controllo della propria mente, del proprio corpo e quindi della propria vita è indissolubilmente legato all' ARBITRIO = CAPACITA' DI GIUDICARE E DISPORRE DI SE E DEI PROPRI BENI.

La conoscenza è alla base di tutto.

Ne consegue che se il controllo non è il proprio, ma di qualcun'altro o di qualcos'altro. Se l'individuo non sa cosa sta facendo, non sa perchè lo sta facendo, oppure lo fa con una convinzione che non corrisponde al vero, significa che è stato letteralmente ingannato.
Luca 14:26
«Se uno viene a me e non odia suo padre, sua madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle e perfino la propria vita, non può essere mio discepolo. (C.E.I.).

Sura IX Al-Tawba - il pentimento o la disapprovazione
5. Quando poi siano trascorsi i mesi sacri, uccidete questi associatori ovunque li incontriate, catturateli, assediateli e tendete loro agguati.

Questa condizione dell'uomo indica :
che è stato escluso dal vero processo attivo;
che sta subendo una limitazione passiva;
che sta compiendo un' inazione;
che è stato inibito come coscienza e che qualcun'altro usa il corpo umano ( e la vita in esso presente ) in sua vece come uno strumento o come un animale.

l'esorcista ?

   Ormai i morti sono tra i vivi vagano come spiriti immondi su questa terra alla ricerca d'ignari viventi   suggerendo alle loro orecchie porcherie mentali e subliminali per manipolare la verità del sangue piaga del decrepito sacerdozio, amara realtà tra anime e spiriti nei corpi, che ospitano più di un essere nella loro natura.

   (Russo Stefano 19 maggio 2015, Poesia ermetica - my simple and humble opinion).
                           foto - maggio 2015, ~morning Castroregio (Cs.).


Si comprende che tutto ciò è incompatibile con l'evoluzione. Ecco perchè l'uomo di questi tempi, in questo pianeta, è praticamente fermo e rischia letteralmente l'involuzione se non riesce a difendersi e a evolversi bene.

Tutto questo indica addirittura che il corpo potrebbe reagire contro la persona - presente nel corpo stesso -, perchè non la riconosce, essendosi la coscienza incarnata addormentata nel corpo senza aver mai realmente comunicato e preso il legittimo controllo.

       
Probabilmente anche in condizioni difficili, fino a 8-10 anni conserviamo una certa capacità di entrare nell'inconscio e comunicare, dopo, nella nostra attuale cultura, con l'educazione ricevuta e la sovrapposizione di un istruzione solo materiale, ogni persona perde questa consapevolezza.

Penso che cercare di ri-percepire l'inconscio, imparando di nuovo ad entrare consapevolmente in contatto con la propria realtà spirituale, di cui abbiamo perso conoscenza, implica una modifica sostanziale nel nostro modo di pensare che si può realizzare bene solo con l'avvicinamento alla legge profetica, alla giusta morale e a un sano comportamento coerente.

Penso che così come noi non percepiamo l'inconscio, l'inconscio non percepisce noi.

Come entrare in contatto con il proprio inconscio ?

Purtroppo, non avendo altri mezzi, che lo studio e la mia ragione, di fronte all'inettitudine e all'incapacità dell'ambiente scientifico di tutto il pianeta nel dare risposte e difese al genere umano, mi permetto di abbozzare alcune ipotesi, che ho elaborato in svariati decenni di osservazioni, che mi portano a concludere, che ancora oggi, come avveniva ieri, il sistema cerebrale delle persone, non è utilizzato solo dal legittimo proprietario, cioè dalla legittima anima incarnatasi nel corpo, ma anche da altri spiriti disincarnati (chiamati spiriti immondi o demoni).

Possiamo dire che il corpo umano ancora oggi funziona da cassa di risonanza alle influenze degli spiriti e di chi è consapevole di quest'influenza, la quale dipende a sua volta dalla nostra debolezza.

In questa mancanza di consapevolezza e di autocontrollo si verifica così un fenomeno paragonabile a una pentola a pressione, che, raggiunto il livello limite, da sfogo a manifestazioni corporee, su cui si sovrappongono le frequenze dei pensieri degli spiriti immondi e dei male intenzionati, spingendo le persone a fare gesti e azioni non loro, escludendole dalla vita attiva, incanalandole in una partecipazione costrittiva e coercitiva di schiavitù, dove le coscienze sono imprigionate è impossibilitate a difendersi e a reagire.

Sto praticamente dicendo che la maggioranza degli uomini, ancora non è in grado prendere da solo le decisioni sulle proprie azioni, ma subisce il controllo mentale di altri spiriti, capaci di imporre le scelte di vita e il comportamento.

La gran parte della maggioranza degli uomini (maschi e femmine) di questo pianeta, ancora non è consapevole del fatto che è manipolata da altre entità che ne controllano il destino e le azioni.

Questa debolezza del genere umano viene costantemente mantenuta dalla cultura dominante, sopratutto da quella religiosa, attraverso l'educazione e poi ulteriormente sviluppata con la pubblicità occulta e subliminale.

Per entrare nei dettagli e dire in parole semplici quello che generalmente succede, mi trovo costretto ad affermare che la manifestazione naturale della sessualità, in base a quello che ho potuto comprendere, in un individuo, normalmente, dovrebbe avvenire a 18 anni, mentre oggi le persone subiscono violenza e vengono stimolate precocemente a sviluppare libidine, perdendo così il ritmo naturale sul proprio sesso e perdendo contemporaneamente il controllo del proprio corpo, che può essere acceso e spento da altri, divenendo contestualmente inconsapevole strumento di sfruttamento.

Penso che è ora di spiegare  che  ogni  uomo  maschio  o  femmina,  non  ha  bisogno  di  nessuna  istruzione particolare  su  come  attivare  e condividere  la  propria  sessualità,  perché,  per  eredità naturale  si  riceve   la  conoscenza  di  tutto  il  kamasutra  alla   nascitadai  propri  genitori.

Aggiungo che non  c’è  bisogno  di  nessuna  esperienza  sessuale  per  essere  maturi e sentirsi completi, mentre l’attivazione armoniosa della  propria  sessualità,  avviene  quando  c’è  un  sentimento vero  verso  una  persona dell’altro sesso, a cui si vuole bene e da cui si e voluti bene. 

E' ora di smettere  di  dire  ai  giovani  che:  se  non  si hanno rapporti  sessuali  non  si  è  maturi;  creando  così  un  complesso, che ha  tarato  tante generazioni,  spingendole  ad  avere  esperienze  sessuali,  che  si  sono  rivelate  di basso profilo e una vera delusione  (un  inganno).

Salvaguardando  sempre  l’amore  vero,  non  si  danno  le  cose   preziose  come  la  propria intimità a gente qualsiasi. E ora  di smetterla  con  questa  falsa  indicazione culturale  pubblicitaria,  che  spinge  i ragazzi  e  le ragazze  ad  avere  un’esplosione  sessuale  precoce,  ( per  fare   un  esempio,diciamo  l’età che  va  dai 10 – 13  anni  in  media ),  costruendo una  tale  forzatura  mentale, che  innescherà  in seguito,  un  processo  di  masturbazione  automatica,  che per  correggerla (detto  con  un  poco di umorismo) ci sarà bisogno veramente della presenza divina.

Mentre in  modo  naturale  la  sessualità dovrebbe  emergere  verso  i  (diciamo)  18 anni,  con sensazioni di calore  piacevole  sulla  pelle.

Bisogna  capire  cos’è  la  sana  sessualità,  e  sviluppare  una  sana  sessualità. 

Esprimetevi,  siate  forticredete  nei  vostri  sogni in  Dioamatevi,  capite  la  vostra sessualità, siate  ironici fate  del  sesso  sicuro,  non  giudicate  gli  altri  per  il  colore  della loro  pelle  o  per la  religione. Ragazzi  e  ragazze date  senso  e  valore  alla vostra  vita; non  sciupatela, non perseguite vuote Prospettive.

Con insperata meraviglia ho osservato la capacità di Stefano nel superare tutte le negatività e tutte le barriere somatiche, psicologiche e spirituali, che impediscono la presa di coscienza e la guarigione.

Tra le tante ipotesi che ho pensato per difendermi dagli spiriti immondi vi è quella di spostare la coscienza dallo stato di veglia ad un altro stato di meditazione posizionandosi su una frequenza cerebrale diversa da quella usata dagli spiriti.

Questo perchè, se questi spiriti comunicano con il nostro cervello alla frequenza della veglia (quindi, senza che questa comunicazione telepatica attraversi le nostre tempie e diventi visibile e sensibile alla nostra coscienza, arrivando direttamente alla nostra nuca <<zona inconscia>>), cambiando la nostra frequenza cerebrale dovremmo disintonizzarci.

Di conseguenza è ipotizzabile che ad un altra frequenza e quindi ad un altro stato di meditazione, questi spiriti, non potendo più comunicare con la nostra struttura psicofisica, perderebbero la capacità e la possibilità di imporci la loro presenza e la loro sporca imposizione.

Stefano mi ha fatto, però, riflettere, anche, sul fatto che se un demone è capace di costringerci a fare pensieri, gesti e azioni che non vogliamo compiere, questo avviene perché ci sono lacune, debolezze e traumi irrisolti nella nostra coscienza.

Esiste in sostanza una predisposizione ad accettare questa forma di violenza ed imposizione. Questa predisposizione ha la sua origine in nostri desideri, debolezze e inclinazioni.

Questo fatto sviluppa come conseguenza la necessità di rimuovere questi punti critici dalla nostra propria personalità.

Solo così facendo nessun demone potrebbe più trovare appigli dentro di noi per manipolarci o sottometterci.

   
      Preparatevi, quindi, ad agire con la
      massima saggezza.
che la forza sia anche con me e con chiunque cerca il proprio bene.

la forza della vita che spinge a muoversi e a migliorarsi.

E per dire ancora di più e intenderci meglio,
quella forza a cui noi possiamo attingere e difenderci, oltre che
dal maligno generato da noi stessi,
dal malvagio (qualsiasi entità che con la provocazione vuol fare cadere in tentazione)
e dalle tenebre, spesso invisibili, ingannevoli e subdole oltre che pericolose per ogni anima.

Dobbiamo stare molto attenti perchè nel sogno possiamo essere programmati, subire violenza o fare violenza ad altri, perchè ancora siamo inconsapevoli di tutte le realtà in cui viviamo.

Attraverso gli esercizi spirituali che sto proponendo, bisogna prendere consapevolezza del proprio corpo, della propria mente, di quello che facciamo durante lo stato di veglia e di quello che facciamo durante lo stato di sonno e di sogno e divenire persone responsabili e capaci di realizzare il nostro proprio bene.

sviluppare il corretto equilibrio tra la propria coscienza, il proprio corpo, la propria psiche e la propria mente.

Disattivare la manipolazione degli spiriti immondi e del demonio sul proprio corpo.

Riattivare il controllo cosciente sul proprio corpo.

Impegnandomi a fare del mio meglio per dare un modesto contributo alla conoscenza di alcuni fenomeni. Grazie a Dio che mi ha dato un corpo fisico capace di sopportare tutte le violenze a cui siamo stati tutti sottoposti e un cervello capace di ricostruire i percorsi neurali danneggiati.

Userò, quindi, l'unico laboratorio gratuito che ho ricevuto alla mia nascita: la mia mente, visto che non ho mai ricevuto dalle istituzioni alcun finanziamento per indagare, studiare e cercare la verità, ne, come ho già detto, ho ricevuto sostegni o mezzi scientifici per verificare le mie ipotesi.

Mi pongo di conseguenza i seguenti quesiti:

cosa succede in un organismo umano quando vi è un conseguente eccitamento prodotto da un pensiero generato autonomamente all'interno di un individuo ?

e cosa succede invece

quando l'eccitazione viene prodotta da un onda esterna al proprio cervello ?

La mia domanda in pratica è:
si possono scientificamente individuare dei parametri biologici tipici di una reazione prodotta in un organismo stimolato all' interno della propria
mente ?

e differenziarli da altri parametri che si generano quando siamo in presenza di un influenza esterna alla propria mente, che cavalca la mente stessa o la stimola con pensieri ad essa estranei ?

Una cosa interessante da fare, penso che sarebbe studiare la variazione dei battiti del cuore, durante un sogno.
Una difesa da uno spirito immondo nel sogno, per lo sforzo sostenuto, sicuramente farà aumentare i battiti del cuore.



scruta i sentimenti e i pensieri del cuore ? (my simple and humble opinion).

Caterva d'atei credenti: nel presente, atti ed azioni cambiano il passato nell'avvenire Glaciale e severo sarà il giudizio dell'Eterno nella verità del sangue e dell'amore, guerriero di Dio sempre difendersi senza peccare scevro d'ogni odio dal vero nemico quello interiore invisibile sudicio e sedizioso parassita del pensiero che cerca dimora nelle tenebre del tuo cuore, meglio discernere ed affinare i propri sensi nell'io dell'ego, poiché il salario del peccato è la rovina dell'uomo ecc.

(Russo Stefano 12 ‎ottobre ‎2017, Poesia ermetica - my simple and humble opinion). ~morning Castroregio (Cs.).

Ebrei 4:12 Infatti la parola di Dio è viva, efficace e più tagliente di ogni spada a doppio taglio; essa penetra fino al punto di divisione dell'anima e dello spirito, delle giunture e delle midolla e scruta i sentimenti e i pensieri del cuore. (C.E.I.)
Matteo 10:28 E non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l'anima; temete piuttosto colui che ha il potere di far perire e l'anima e il corpo nella Geenna. (C.E.I.)
1Giovanni 3:15 Chiunque odia il proprio fratello è omicida, e voi sapete che nessun omicida possiede in se stesso la vita eterna. (C.E.I.) 
Giobbe 34:12 In verità, Dio non agisce da ingiusto e l'Onnipotente non sovverte il diritto! (C.E.I.)

perchè come ho già detto :
L'esperienza mi consente di ribadire che riappropriarsi del proprio corpo può richiedere una vita intera, se si riesce a trovare il modo. Questo, dovrebbe far riflettere ogni abitante di questo pianeta su quanto sia pericoloso quello che accade in questo mondo, dove le persone vengono violentate dall'infanzia e già nel feto con il consenso inconscio o cosciente dei genitori, che anche senza rendersi conto <<perchè (i genitori) procreati a loro volta nell'ignoranza>> possono compiere azioni capaci di programmare negativamente il feto e il corpo del nascituro.
Le nuove coscienze incarnate possono, così, ritrovarsi in un corpo già geneticamente programmato e menomato.
Durante i primi anni di vita e di educazione, una ulteriore diseducazione, può portare alla incapacità di riconoscere il proprio corpo e, quindi, di riconoscersi come anima detentrice di dignità, di diritti, di doveri, perdendo la capacità cosciente della propria realtà, incanalandosi verso un'esistenza in cui l'uomo vive tutta la sua vita :

a ) - nella pigrizia, senza intraprendere il sentiero dello studio, della riflessione e della meditazione;
b ) - nel sonno cadaverico dell'ignoranza inconsapevole, divenendo incapace di dirigere i propri pensieri nello stato
       naturale senza distrazioni e perdendo totalmente la capacità di trasformare i sogni in luce;
c ) - nella confusione e distrazione, incapace di entrare nello stadio di meditazione che non conosce blocchi e
       interferenze;
b ) - Nell'incapacità di rimuovere eventuali blocchi, desideri, attaccamenti ed entrare, quindi, nella chiara
       consapevolezza dell'insegnamento per riconoscere e vincere l'illusione;

Come dice Stefano :

Il proprio corpo: questo sconosciuto ? (my simple and humble opinion).
Il percorso interiore,
dialogare con il proprio corpo, la mente ed i suoi livelli di coscienza per migliorare il modo di essere nell'avere, consapevolezza, libertà riscoprire la natura e l'evoluzione, vincere le barriere del sonno letargico ed utopie del mondo, sconfiggere la programmazione neurolinguistica nociva e deleteria per la propria salute e benessere, ristabilire una priorità di valori necessari e sufficienti per la salvezza dell'integrità morale, sessuale, spirituale, esistenziale, sentimentale etc.
Russo Stefano

Il proprio corpo: nostra abitazione sulla terra.
2Corinzi 5:1 Sappiamo infatti che quando verrà disfatto questo corpo, nostra abitazione sulla terra, riceveremo un'abitazione da Dio, una dimora eterna, non costruita da mani di uomo, nei cieli. (C.E.I.).

finché non sia formato Cristo in voi !
1Tessalonicesi 5:23 Il Dio della pace vi santifichi fino alla perfezione, e tutto quello che è vostro, spirito, anima e corpo, si conservi irreprensibile per la venuta del Signore nostro Cristo. (C.E.I.).
Galati 4:19 figlioli miei, che io di nuovo partorisco nel dolore finché non sia formato Cristo in voi! (C.E.I.).

Riappropriarsi del proprio corpo ? (my simple and humble opinion)
La Pasqua Cristiana, una pasqua morta senza luce e risveglio oblio eterno, protervia ed ignoranza di presuntuosi fedeli, Cardini ipocriti di una Dottrina Demoniaca, che produce tenebre rincorre un'idea falsa su Dio se si spegne il vostro spirito, diverrete realmente anime morte senza rinascita e risveglio, senza alcun ricordo di Dio?
riappropriatevi del vostro corpo
esso non appartiene alla scienza, alla religione o spirito immondo etc.
Dio creò l'uomo i vostri genitori sono soltanto procreatori della vita, Caterva d'atei credenti che pregano il serpente maledetto da Dio.
                   (Russo Stefano ‎2  ‎ottobre ‎2016, Poesia ermetica - my simple and humble opinion).
                   
Genesi 1:27 Dio creò l'uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò. (C.E.I.) 
Genesi 5:2 li creò maschio e femmina, li benedisse e diede loro il nome di «uomo», nel giorno che furono creati. Nuova Riveduta
1Corinzi 15:38 E Dio gli dà un corpo come ha stabilito, e a ciascun seme il proprio corpo.(C.E.I.).

immagini relative a il serpente gesù
https://www.google.it/search?q=il+serpente+gesù&hl=it&rlz=1T4VSND_


Atti 5:29 Rispose allora Pietro insieme agli apostoli: «Bisogna obbedire a Dio piuttosto che agli uomini. (C.E.I.).
Apocalisse 22:9 Ma egli mi disse: «Guardati dal farlo! Io sono un servo di Dio come te e i tuoi fratelli, i profeti, e come coloro che custodiscono le parole di questo libro. È Dio che devi adorare». (C.E.I.).


The inside freedom. (my simple and humble opinion).
Dentro di se fermare nel silenzio dell'attimo il tempo, liberarsi dal suo divenire oltre l'azione ed inazione, cambiare l'evoluzione dell'io nell'ego nel presente spirituale, con la chiave del sogno e scegliere il futuro di un passato migliore, coscienza dell'immortale paradiso dell'infinita libertà e solitudine di dio amore, è necessario usare il pensiero lontano dalle utopie per divenire un nuovo essere nell'avere ecc.

(Russo Stefano  Oggi 27 settembre 2017, Poesia ermetica - my simple and humble opinion)
  ~morning Castroregio (Cs.).

Ecclesiaste 3:15 Ciò che è, già è stato; ciò che sarà, già è; Dio ricerca ciò che è già passato. (C.E.I.).

Ecclesiaste 7:24 Ciò che è stato è lontano e profondo, profondo: chi lo può raggiungere? (C.E.I.).

...
lo Spirito Santo... senza.. . Dio è lontano, Cristo rimane nel passato, il Vangelo è una lettera morta, la Chiesa una semplice organizzazione, l'autorità una dominazione, la missione una propaganda, il culto un'evocazione e l'agire cristiano una morale da schiavi. ...
(ATENAGORA). (da Umanesimo Spirituale. Dialoghi tra Oriente e Occidente (San Paolo Edizioni),  pag. 564 ISBN 978-88-215-7706-2).


Il metodo Montessori utilizzato per l'istruzione dei bambini può essere sviluppato con tutte le informazioni che sto proponendo, per adeguarlo alle nostre conoscenze ed offrire uno strumento valido agli educatori del nostro tempo.

Io, come la maggior parte degli abitanti di questo pianeta, non ho avuto la possibilità di ricevere questo tipo di schema educativo, infatti la mia scuola elementare era fatta di punizioni con la faccia rivolta verso il muro, inginocchiate sui fagioli, bacchettate, voti come lo zero abbelliti dai fiocchi dell'uovo di pasqua e giri per il paese con le orecchie d'asino (di carta).

Non ho mai avuto, <<che io ricordi>> particolari doti di intelligenza, e potrei dire che sono dotato di intelligenza normale, quindi negli schemi educativi delle scuole di base <<che ho vissuto>> non ho mai avuto la possibilità di sperimentare ed utilizzare tutte le mie caratteristiche intellettuali.

La mia permanenza scolastica è stata sempre valutata nell'ambiente dell'istruzione istituzionale come irrilevante e appena sufficiente.
<<tranne qualche particolare parentesi iperbolica nel senso di qualcosa che stupisce, o ellittica nel senso di qualcosa di sott'inteso e talmente condensato da apparire di difficile interpretazione (son mortale, misero e di breve vita)>>.

Basterebbe una sana riflessione per capire che il metodo Montessori è valido, ma, mi permetterò di aggiungere alcune considerazioni personali ricavate dalla mia modesta esperienza di vita per sottolineare meglio il tema ed ampliare le conoscienze in merito.

In tutta la mia vita educativa ho sempre avuto l'impressione di non ricevere alcun tipo di informazione utile che mi permettesse di sviluppare qualche tipo di capacità o abilità << naturalmente, da questa espressione sono da escludere la mia famiglia naturale ed acquisita>>.

Era come se non riuscissi a ricevere informazioni dall'apprendimento istituzionale e sociale, tanto che ho sempre dovuto iniziare da capo e da solo a sviluppare conoscenze e capacità sociali, professionali e lavorative.

Penso che oggi le persone non riescono ad istruirsi ed educarsi, perchè
l'attuale tipo di insegnamento scolastico proposto in questo pianeta non è capace di interpretare i processi sociali e della vita e di conseguenza ci allontana dalla realtà.
A mio avviso, si può dire, che stiamo vivendo un'educazione scolastica scadente e inefficace.

Ora cercherò di raccontare bene alcune esperienze che ho vissuto nella scuola superiore (istituto tecnico per geometri) e che, secondo la mia opinione rafforzano la validità dei metodi che stimolano l'autoapprendimento e l'autodeterminazione.

Nell'istituto tecnico per geometri di Trebisacce ai miei tempi, per la quantità di persone presenti, esistevano tre corsi: a, b e c. Io ero iscritto nel corso c, dove i docenti cambiavano in continuazione ed in genere arrivavano stabilizzati dopo le ferie di Natale. Quindi da ottobre fino a dicembre si studiava poco, anche per i continui scioperi che viveva la nostra società negli anni settanta.

L'aspetto positivo di questa cosa era che nel corso c arrivava in media sempre gente nuova e quindi docenti, diciamo, con una mentalità meno vincolata e più aperta ai cambiamenti.

Durante uno di questi scioperi, in accordo con il professore di matematica, noi studenti decidemmo di fare la scuola autogestita.

Di conseguenza a turno ogni studente leggeva a casa un pezzo di libro e poi lo doveva spiegare ed insegnare in aula agli altri compagni, mentre l'insegnante stava a sorvegliare.

Per l'occasione studiai tutti i teoremi sulla trigonometria per non fare una brutta figura e imparai a memoria gli schemi principali per cercare di trasmettere l'argomento agli altri, scrivendo tutto sulla lavagna, senza utilizzare alcun sostegno se non che la propria memoria e il proprio intendimento.

La cosa mi riuscì bene, perche questa parte della matematica è facilmente associabile a concetti pratici, come calcolare distanze, angoli ecc. e non ha bisogno di molti esempi esplicativi.

Quella fu una delle poche occasioni in cui presi un voto elevato (era il terzo geometri) e mi permise di essere tra i migliori studenti in topografia poi, al quinto anno.
La preparazione così raggiunta in trigonometria mi consentì (al quinto geometri) di avere l'aiuto dell'ingegnere di topografia e, contestualmente, impedire che fossi escluso dall'esame di stato, visto che l'insegnante di economia ed estimo mi aveva presentato all'ammissione con il voto di ZERO.

  
Non abbattetevi se un insegnante vi valuta poco, pensate piuttosto alla sua difficoltà di trasmettere qualcosa di utile, di stimolare la vostra capacità di apprendimento e preparatevi a fare da soli quando la società non comprende che avete altri tempi, altri ritmi, altri interessi e doni diversi da quelli che si aspetta la gente che vi sta attorno.
 

In seguito a questa esperienza di autogestione, all'inizio dell'anno scolastico successivo (il quarto geometri), il professore di matematica decise di delagare a turno, agli studenti, il giudizio sul voto di merito che seguiva le interrogazioni.

Giunto il mio turno, quanto dovetti dare il voto ad un mio compagno di scuola, gli assegnai un sette, anche se non era stato in grado di rispondere su niente.

A quel punto, come si dice:
APRITI CIELO, il professore di matematica sgomento, preso dalla delusione, interruppe l'idillio che era nato con noi studenti.

Mentre io osservavo e memorizzavo la scena, notavo che i compagni all'inizio erano tutti contrari, ma dopo un poco, qualcuno iniziava a riflettere cercando di capire questo mio atteggiamento incomprensibile e quindi a dissociarsi dai più intransigenti.

Lo studente interrogato era rimasto in uno strano stupore, perchè se da un lato era cosciente di non meritare un voto così alto per la sua prestazione così bassa, dall'altro lato, lo voleva quel voto, al punto tale che incominciava a esternare un atteggiamento di meraviglia e compiacimento, perchè, finalmente, lui valeva qualcosa.

Io osservavo e intuivo che questa persona, in quel momento ed in questa circostanza, stava maturando una profonda riflessione, e lo vedevo anche da
lla sua faccia, da cui traspariva il tipico atteggiamento emotivo di chi è stupefatto e arrossisce visivamente.

Avevo intuito che in questo compagno di scuola in quegli istanti si stava manifestando un vivo senso di responsabilità e di autostima, perchè avevo valorizzato la sua persona aldilà del, solo, suo merito scolastico, inoltre percepivo contestualmente la sua intenzione di volersi impegnare, proprio, perchè, in quel modo e senza essermene reso conto gli avevo detto inavvertitamente in un linguaggio sconosciuto e amichevole: tu puoi eccellere anche in questa materia.

Oggi posso permettermi questa spiegazione e posso esprimerla compiutamente, poichè in quel momento non potevo fare altro che osservare e memorizzare, anche e perchè il professore e altri studenti avevano letteralmente staccato la spina (come si dice) e quindi non volevano ne discutere e ne continuare a fare lezioni autogestite.

Senza averne avuto l'intenzione
avevo introdotto un punto interrogativo che l'ambiente scolastico in quel momento non era in grado di elaborare e, quindi, tutti fummo costretti a fermarci e a riprendere secondo il metodo di studio classico.

Il quarto anno di studi proseguì in modo particolare, come racconterò,
sottoponendo anche alla vostra attenzione un' esperienza scolastica che mostra come il concetto di tempo assume una grande importanza nell'insegnamento.

Nell'istituto per geometri l'insegnamento della matematica viene sospeso al quarto anno.
-questo a mio avviso è un errore grave, perchè
il geometra è un matematico puro e sottraendo un anno nei corsi di studio si produce, come conseguenza, l'incapacità di affrontare gli studi successivi e i problemi legati all'ingegneria-

A corredo di questa mia affermazione cito l'episodio riferito all'ing. Corrado Brogi, compilatore della nota e pregevole enciclopedia italiana della matematica, che essendosi diplomato da geometra e volendo frequentare la facoltà di ingegneria, dovette conseguire anche il diploma liceale.

La spiegazione dei limiti per il professore di matematica si rivelò un mezzo incubo.
Alla fine della spiegazione, alla domanda :

                                                        avete capito ?

nessuno di noi studenti rispose.
Alla lezione successiva il professore spiegò tutto di nuovo, ma alla fine della spiegazione, nessuno di noi aveva ancora capito niente.
La cosa si ripetè per otto lezioni consecutive.
All'ottava lezione, di colpo il cervello di noi tutti si apri alla comprensione del concetto di limite e finalmente iniziammo a comprendere questa parte della matematica, che purtroppo non riuscimmo a completare bene, perchè l'anno scolastico era alla fine e facemmo appena in tempo a iniziare lo studio sulle derivate.

Ma la sensazione di stupore verso la mia persona rimase anche nell' anno scolastico successivo (il quinto geometri), fino al punto di spingere i docenti a contrapporsi tra di loro sul mio merito, ed in particolare l'ingegnere di topografia, che mi difese con forza, capovolgendo la valutazione dell'insegnante di economia ed estimo, il quale mi aveva presentato con il punteggio di ZERO.
(devo dire che nonostante tutto quello che succedeva, alla fine risultarono di più quelli favorevoli al mio diploma, compreso il preside).



Penso sia giunto il momento di sviluppare un'istruzione e un'educazione sincera e vera per noi tutti che viviamo in questo pianeta. Colgo, quindi, l'occasione per condividere con gli studenti e con i ricercatori della verità l'espressione più genuina in questa nuova epoca:

Qualità e rivoluzione del sapere nel terzo millennio ? (my simple and humble opinion).

L'illusione di sapere e la disonestà culturale forse l'origine della nuova ignoranza, divergenza tra realtà e conoscenza della scolastica inficia l'evoluzione dell'io nell'ego. Sane abitudini senza l'attitudine etc, possono svanire nel tempo in questo mondo di tenebra, se rimangono soltanto i preziosi ricordi ed i frammenti di verità nel divenire della storia della vita?
(Russo Stefano ‎ 25 ‎febbraio ‎2017, Poesia ermetica - my simple and humble opinion).
~morning Castroregio (Cs.).

Isaia 55:2 Perché spendete denaro per ciò che non è pane, il vostro patrimonio per ciò che non sazia? Su, ascoltatemi e mangerete cose buone e gusterete cibi succulenti. (C.E.I.).
Isaia 55:1 O voi tutti assetati venite all'acqua, chi non ha denaro venga ugualmente; comprate e mangiate senza denaro e, senza spesa, vino e latte. (C.E.I.).


fuoco sacro

Dio disse: ? (my simple and humble opinion).
Caterva, miriadi d'atei credenti,
Il Maestro disse: in verità, voi sapete già discernere perché non giudicate da voi stessi ciò che è giusto, la disonestà culturale ed il disamore dilagano a causa dell'opulenza della vostra ragione, voi siete in grande errore quando dite di credere in Dio, d'inverno i suoi discepoli accesero il camino, mentre tutti si stavano riscaldando egli rispose, voi siete convinti che il fuoco sia acceso ? Siete come alberi senza foglie che affondano le radici nell'illusione di non esistere, nulla di concreto la vostra misera fede ecc.

(Russo Stefano 13 ‎gennaio ‎2018. Poesia ermetica - my simple and humble opinion).
foto - 13 ‎gennaio ‎2018~morning Castroregio (Cs.).

Giobbe 13:9 Sarebbe bene per voi se egli vi scrutasse? Come s'inganna un uomo, credete di ingannarlo? (C.E.I.). 
Giovanni 16:31 Rispose loro Gesù: «Adesso credete? (C.E.I.). 
Giobbe 34:12 In verità, Dio non agisce da ingiusto e l'Onnipotente non sovverte il diritto! (C.E.I.).
Esodo 3:2 E l'Angelo dell'Eterno gli apparve in una fiamma di fuoco, di mezzo a un roveto. Mosè guardò ed ecco il roveto bruciava col fuoco, ma il roveto non si consumava.  (Nuova Diodati)
Esodo 3:5 Dio disse: «Non avvicinarti qui; togliti i sandali dai piedi, perché il luogo sul quale stai è suolo santo».  (Nuova Diodati)

A questo punto ognuno si chiederà: Ma cosa vuol dire Stefano ?    Questa è una bella domanda.

In tutti questi anni di studi, di riflessioni e di osservazioni, una cosa è certa: Stefano è assolutamente imprevedibile, oltre ogni limite.

Di certo il suo modo di fare poesia e di esprimersi è sublime.

Mi è spesso capitato nei miei lunghi dialoghi con Stefano, di accorgermi che i miei pensieri si ampliavano in modo straordinario e le mie potenzialità logiche maturavano osservazioni e soluzioni notevoli ed insperate.

Di fronte a questa espressione ermetica su menzionata e ascoltando le osservazioni di Stefano, la mia mente ha incominciato a fare le seguenti elaborazioni:

Il nostro pensare ha assunto nel corso dei secoli una prevalenza sui sensi, fino ad arrivare a sopprimere ciò che essi ci stanno comunicando.

E, mentre la nostra coscienza da un lato agisce, come dice <<Friedrich Wilhelm Nietzsche>>: coprendo e mistificando gli istinti profondi da cui viene determinata e dall'altro, come dice <<Sigmund Freud>>: riflette in modo distorto tendenze e pulsioni inconsce che operano nel profondo della psiche in cui “l’Io non è più padrone in casa propria”.
E in conseguenza di ciò, di fronte all’Io cosciente, l’inconscio appare come una realtà estranea, una potenza psichica che gli sfugge e gli si oppone.

Appare chiaro, come accade a chiunque, e spesso anche a me, che in tutte queste osservazioni fatte pure dai nostri illustri predecessori è passato sotto traccia, sfuggendo all'attenzione, questa prevalenza della mente rispetto ai sensi.
Questa prevalenza, capace di alterare la nostra capacità razionale, creando un ulteriore difficoltà ad identificarci con il nostro io e deformando la relazione tra realtà e coscienza, in generale si può dire che è stata poco studiata.

Alla luce di tutto ciò, essendo chiare le intuizioni di Nietzsche e di Freud, secondo me bisogna concentrare la nostra attenzione anche su questo dato della mente programmata a prevalere sui sensi, che agisce come una lente deformata alterando la realtà che arriva alla nostra coscienza.


IL NOSTRO CERVELLO TRADUCE LE SENSAZIONI PRIMITIVE A SECONDO IL PROPRIO CODICE LINGUAGGIO ACQUISITO NELLA REALTA' DI OGNI GIORNO

A questo punto,
nella nostra indagine per risalire alla verità e scoprire tutti gli ostacoli che ci impediscono di realizzare la nostra libertà e il nostro destino, bisogna, quindi, incominciare a tenere presente:

1) - La relazione tra il nostro sommo bene e il nostro attuale stato di coscienza;

2) - La relazione tra il nostro stato attuale di coscienza e il nostro inconscio;

3) - La relazione tra la nostra mente e i nostri sensi:

      La relazione tra la struttura della nostra mente e la programmazione del super-io :
      Dobbiamo chiederci, quanto dell'educazione religiosa, familiare e sociale c'è nella struttura della nostra mente e in
      che quantità e qualità sta determinando il nostro codice linguaggio acquisito ?
      In che misura tutto ciò sta impedendo alla nostra coscienza di ascoltare i nostri sensi e sentire effettivamente
      la realtà allo stesso modo di come sentiamo che il fuoco è acceso ?
      Oppure è la nostra mente deformata che sta informando in modo sbagliato la nostra coscienza, senza tenere conto
      della realtà e di ciò che ci stanno dicendo i nostri sensi ?
      in questo caso, chi è perchè ha programmato il nostro super-io con una cultura che sta impedendo alla realtà di
      giungere alla nostra coscienza ?

Tutto lascia supporre che, in modo similare a come spiegato nella psicologia analitica, l’immagine idealizzata di una persona amata nell’infanzia (di solito un genitore), che continua a esercitare un’influenza sulla psiche dell’adulto,
allo stesso modo l'imago incanalata e costruita nella mente (M(h)ente) delle persone con la cultura religiosa, familiare e sociale deformata, stia impedendo le nostre capacità naturali e la possibilità dell'uomo di esprimere le sue qualità morali e logiche.

Siccome che oggi si ritiene come acquisito e si dice che la struttura umana è costituita da:

      - Anima
      - Coscienza
      - Spirito
      - Mente - mi chiedo: Chi era a conoscenza e in grado <<già 2000 anni fa>> di programmare il super-io delle
 - (M(h)ente)  persone, cristallizzandolo in una mhente che avesse prevalenza sui sensi e sulla capacità sensoriale ?
                     Parlo del dio Gesù che ha letteralmente fagocitato sia il profeta Gesù che il bambino Gesù, ingannando
                     tutti gli abitanti di questo pianeta.
                     Chi è stato in grado di operare la menzogna peggiore, cioè quella mescolata alla verità, in cui due
                     persone e due distinte identità storiche sono state sostituite da un'altra persona e da un'altra identità?
                     A questo tentativo di alterazione storica della realtà ai danni del genere umano e della sua evoluzione si
                     è aggiunta l'ulteriore manipolazione dell'imperatore Costantino, effettuata con il concilio di Nicea
                     (iniziata il 20 maggio del 325 D. C.).
                     Anche l'imperatore Costantino era già a conoscenza della struttura psicologica dell'uomo ?
                     Com'è che noi solo oggi stiamo arrivando a scoprire la struttura del DNA e la struttura psicosomatica
                     dell'uomo quando altri già la conoscevano e la plagiavano più di 2000 anni fa ?

      - Psiche
      - Prana
      - Soma

Tutte queste riflessioni e osservazioni mi hanno portato alla conclusione che è assolutamente necessario ristabilire, intanto, il giusto equilibrio tra la mhente e i sensi, affinché quest'ultima non deformi la percezione della realtà.

E' quindi chiaro che dobbiamo ri-imparare a contemplare, cioè posizionare precisamente la nostra attenzione sui nostri sensi ed ascoltare ciò che sentiamo senza alterare la nostra percezione con il modo di pensare che abbiamo costruito e che ci è stato inculcato.

Se dovessi chiedere a Dio lo farei in questo modo:

Dio della Verità
Dio della Giustizia
Dio della Libertà
Dio del Diritto
Dio del Dovere
nella futura rinascita
fammi nascere contemplando
in perfetto stato di attenzione
capace di impedire l'accesso
al mio inconscio alla mia coscienza e al mio corpo
a qualsiasi spirito immondo
e a qualsiasi tipo di manipolazione.

  l'evoluzione del pensiero
e l'esercizio dello spirito

The law of the mind:? La legge della mente ? (my simple and humble opinion).
Caterva, miriadi d'atei credenti,
Il Maestro disse: in verità, voi sapete già discernere perché non giudicate da voi stessi ciò che è giusto, la disonestà culturale ed il disamore dilagano a causa dell'opulenza della vostra ragione, voi siete in grande errore quando dite di credere in Dio, forse sta a voi scegliere, voi potete cambiare il futuro del vostro cammino, vegliate, pregate, agite nella verità dello Spirito per la vostra redenzione e salvezza ecc.?

(Russo Stefano 19 gennaio 2018. Poesia ermetica - my simple and humble opinion).
foto - 15-19 gennaio 2018~morning Castroregio (Cs.).

1Corinzi 3:22 Paolo, Apollo, Cefa, il mondo, la vita, la morte, il presente, il futuro: tutto è vostro!C.E.I.).
Ecclesiaste 3:15 Ciò che è, già è stato; ciò che sarà, già è; Dio ricerca ciò che è già passato.C.E.I.). 
Ecclesiaste 7:24