Dobbiamo chiederci cosa ha prodotto, al genere umano, l'avere sottratto alla nostra esperienza di vita quotidiana la verità sul sogno ed averlo impedito alla nostra percezione e consapevolezza.
Penso che da migliaia di anni si stia producendo una cultura tendente ad occultare la vita nel sogno.
Penso che chiunque ha oscurato alla nostra coscienza il sogno con un falsa cultura e lo ha relegato nella zona delle utopie,  minimizzandolo ad una semplice funzione fisiologica del cervello con una programmazione della negazione (di questo momento di vita  reale) ha solo contribuito a danneggiare, indebolire e limitare l'intera nostra evoluzione. - mimmo stamati.

Genesi 28:12 Fece un sogno: una scala poggiava sulla terra, mentre la sua cima raggiungeva il cielo; ed ecco gli angeli di Dio salivano e scendevano su di essa. (C.E.I.). 

Daniele 2:3 Egli disse loro: «Ho fatto un sogno e il mio animo si è tormentato per trovarne la spiegazione». (C.E.I.). 

Daniele 4:4 Allora vennero i maghi, gli astrologi, i caldei e gli indovini, ai quali
esposi il sogno, ma non me ne potevano dare la spiegazione. (C.E.I.).

Numeri 12:6 Il Signore disse: «Ascoltate le mie parole! Se ci sarà un vostro profeta, io, il Signore, in visione a lui mi rivelerò, in sogno parlerò con lui.
- Riveduta (Luzzi)

Geremia 23:28 Il profeta che ha avuto un sogno, racconti il sogno, e colui che ha udito la mia parola riferisca la mia parola fedelmente. Che ha da fare la paglia col frumento? dice l'Eterno. - Riveduta (Luzzi).

«Bisogna sognare?». (my simple and humble opinion).

Vangelo di Myriam -
73. Il discepolo Andrea si stupì davanti a tutti:
74. «Bisogna sognare?».
75. Allora il Maestro gli disse:
76. «Bisogna uscire dal sogno dei mondi
77. perché la gioia nasce nel Sogno
78. che ha concepito il gioco dei sogni e dei mondi.
79. Comprenda chi vuole comprendere.
80. Dorma chi si compiace nel lamento dei sogni.
81. Vi dico questo:
82. L’Uno sta nel risvegliarsi al Sogno ».
http://www.rosacroceoggi.org/…/Il%20Vangelo%20di%20Maria%20…

Numeri 12:6 L'Eterno quindi disse: «Ascoltate ora le mie parole! Se vi è tra di voi un profeta, io, l'Eterno, mi faccio conoscere a lui in visione, parlo con lui in sogno. Nuova Diodati.
foto - 28 aprile 2016, ~morning Castroregio (Cs.).

Io mi trovo sulla soglia?”. (my simple and humble opinion).

Isaia 29:8 Avverrà come quando un affamato sogna di mangiare, ma si sveglia con lo stomaco vuoto; come quando un assetato sogna di bere, ma si sveglia stanco e con la gola riarsa: così succederà alla folla di tutte le nazioni che marciano contro il monte Sion.(C.E.I.).

Vangelo di Myriam
219. Io mi trovo sulla soglia?”.
225. Il nous + è una morte perché è risveglio.
226. È la morte delle immagini costruite.
227. È l’istante in cui le maschere si disgregano
243. In verità, il risveglio nasce dal ricordo dell’Oblio
244. e dalla denuncia dell’Oblio negli atti.
245. Il raggiungimento del nous si ottiene per amore.
http://www.rosacroceoggi.org/…/Il%20Vangelo%20di%20Maria%20…

 
- Ricordiamo, per chi non lo sapesse, che la ë (in lingua arbëresh) ha un suono semimuto tendente ad a sorda
    Sogno ->  ëndërr  (in arbëresh)   Under  (in lingua inglese) ->  sotto
                              Underway – subway
sottopassaggio - metropolitana
Vedere dormendo
Il sogno non è solo un vedere
Il sogno … contatto dell’uomo con il soprannaturale
Il sogno è connesso allo spirito
Più persone possono fare lo stesso sogno
Dio parla nel sogno
Dio è contrario ai profeti di falsi sogni
Ci si è mai resi conto che qualche sogno è vero
Che qualcuno può averci contattati nel sogno
C’è un mondo che non vuole che si sappia che il sogno esiste
I sogni che creano la realtà
I sogni poi bisogna costruirli
Il delicato equilibrio tra sogno e realtà
Barriera tra reale e immaginario
Un sogno diviene realtà ( non era reale prima )

                                                                         
NOTE SPIEGATIVE
                  scindere                                          La realtà può vivere il reale
                                                                        in modo differente
Il vero ……………………………….............. La verità     .    ciò che è reale, per
                                                                        qualcuno può non esserlo
Il reale ……………………………….............. La realtà         reale -> verace -> vero->
                                                                        effettivo
                                                                         realtà anche soggetta a

                                                                         soggettività ecc.
         
(qui si acchiappano i sogni)

scavalcare il limite personale della percezione per avvicinarsi all’universale

Il sogno può aiutare a correggere quella verità latente manifestata nel sogno stesso
Può rivelare la semplicità di realtà molto complesse
Sogni
rivelatori
Sogni
premonitori
Sogni
da incubo ……. hanno tutt’altro significato
Sogni
da indigestione
Ecc.
come trasformare ciò in arte e umorismo, imparare a discernere, suscitare interesse
L’insegnamento e l’obbiettivo da proporre:

aiutare lo spettatore a districarsi ed interpretare correttamente un sogno,
senza cadere nella superstizione, ricordando che un sogno si può correggere, e se è brutto, si può cancellarlo, affinché non accada

                                                                        - Dalle  Pagine Straordinarie :   

  *  IMMUNODIFESE PSICOLOGICHE CULTURALI
      
TECNICHE DI SONNO NATURALE

  *  RAGGIUNGERE NEL SOGNO  L'ASTRALE  PURO
      SUPERARE LE BARRIERE TECNOLOGICHE SUBLIMINALI
      ED LE BARRIERE MAGICHE SUPERANDO IL SONNO
      LETARGICO

  *  LETARGICO. CADERE IN UNO STATO DI SONNOLENZA PROFONDA
      
OBLIO, TORPORE, SONNO MORBOSO, INERZIA DURANTE
      
LA QUALESI PUO' ANCHE PARLARE MA SENZA ALCUNA
      
CONSAPEVOLEZZA. IBERNAZIONE.

  *  IL NOSTRO CERVELLO TRADUCE LE SENSAZIONI PRIMITIVE
      
A SECONDO IL PROPRIO CODICE LINGUAGGIO ACQUISITO
      
NELLA REALTA' D'OGNI GIORNO.


Gesù credeva nei sogni?
E a quali sogni credeva?
Il sogno ha una sua fisiologia, molte volte si tratta di indigestione da cibo.
Il buon sonno è importante… dormire bene

      

      Quando invece è un messaggio universale?

                                                                           Dai Testi Biblici


















     *  IL REGNO DEI MORTI

     *  IL REGNO DELL'ASTRALE

     *  IL REGNO DEL MONDO
         IL SOGNO
          IL SONNO
          LA VEGLIA







Matteo 1:19 Allora Giuseppe, suo sposo, che era uomo giusto e non voleva esporla ad infamia, deliberò di lasciarla segretamente.
Matteo 1:20 Ma, mentre rifletteva su queste cose, ecco che un angelo del Signore gli apparve in sogno, dicendo: «Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria come tua moglie, perché ciò che è stato concepito in lei è opera dello Spirito Santo.

Atti 2:17 E avverrà negli ultimi giorni, dice Dio, che spanderò del mio Spirito sopra ogni carne; e i vostri figli e le vostre figlie profetizzeranno, i vostri giovani avranno delle visioni e i vostri vecchi sogneranno dei sogni.
 (si rialaccia all'apocalisse la fine del mondo) 

Genesi 20:3 Ma DIO venne da Abimelek in un sogno di notte, e gli disse: «ecco, tu stai per morire, a motivo della donna che hai preso, perché ella è sposata».
Genesi 20:4 Abimelek però non si era accostato a lei, e disse: «Signore, faresti tu perire una nazione, anche quando fosse giusta?

Differenziare tra sogni importanti ed altri che sono zavorra
Come si vede nel sogno successivo, fatto da Giuseppe ... ci vuole cautela, anche nel raccontare, per non suscitare strane impressioni

Genesi 37:5 Or Giuseppe fece un sogno e lo raccontò ai suoi fratelli; e questi lo odiarono ancora di più.
Genesi 37:6 Egli disse loro: «Udite, vi prego, il sogno che ho fatto.
Genesi 37:7 Noi stavamo legando dei covoni in mezzo al campo, quand'ecco il mio covone si drizzò e rimase dritto, mentre i vostri covoni si raccolsero e si inchinarono davanti al mio covone».
Genesi 37:8 Allora i suoi fratelli gli dissero: «Dovrai tu regnare su di noi, o dovrai tu veramente dominarci?». E lo odiarono ancor di più, a motivo dei suoi sogni e delle sue parole.

Nei passi seguenti, il Signore istruisce in sogno Salomone.

1Re 3:5 A Gabaon, l'Eterno apparve in sogno di notte a Salomone. DIO gli disse: «Chiedi ciò che vuoi che io ti dia».
1Re 3:6 Salomone rispose: «Tu hai usato grande benevolenza col tuo servo Davide, mio padre, perché egli camminava davanti a te con fedeltà, con giustizia e con rettitudine di cuore verso di te, tu hai continuato a usare con lui questa grande benevolenza e gli hai dato un figlio che sedesse sul suo trono, come oggi avviene.
1Re 3:7 Ora, o Eterno, mio DIO, tu hai fatto regnare il tuo servo al posto di Davide mio padre ma io non sono che un fanciullo e non so come comportarmi.
1Re 3:8 Inoltre il tuo servo è in mezzo al popolo che tu hai scelto, un popolo grande, troppo numeroso per essere contato e calcolato.
1Re 3:9 Concedi dunque al tuo servo un cuore intelligente, perché possa amministrare la giustizia per il tuo popolo e discernere il bene dal male. Chi infatti potrebbe amministrare la giustizia per questo tuo popolo così numeroso?».
1Re 3:10 Piacque al Signore che Salomone avesse fatto questa richiesta.
1Re 3:11 DIO allora gli disse: «Poiché hai domandato questo e non hai chiesto per te né lunga vita. né ricchezze, né la morte dei tuoi nemici, ma hai chiesto intelligenza per comprendere ciò che è giusto.
1Re 3:12 ecco, io faccio come tu hai chiesto: ti do un cuore saggio e intelligente, cosicché non c'è stato nessuno come te prima di te e non sorgerà nessuno come te dopo di te.
1Re 3:13 Ti do pure ciò che non hai domandato: ricchezze e gloria, cosicché fra i re non vi sarà nessuno come te, per tutti i giorni della tua vita.
1Re 3:14 Se poi cammini nelle mie vie osservando i miei statuti e i miei comandamenti, come fece Davide tuo padre io prolungherò i tuoi giorni».
1Re 3:15 Salomone si svegliò, ed ecco era un sogno. Egli tornò allora a Gerusalemme, si presentò davanti all'arca del patto del Signore e offerse olocausti e sacrifici di ringraziamento, e fece un banchetto per tutti i suoi servi.

In seguito alcuni passi sui profeti di sogni falsi.

Geremia 23:30 Perciò ecco», dice l'Eterno, «io sono contro i profeti che rubano gli uni agli altri le mie parole.
Geremia 23:31 Ecco». dice l'Eterno, «io sono contro i profeti che usano la loro lingua e dicono: Egli dice
Geremia 23:32 Ecco, io sono contro quelli che profetizzano sogni falsi», dice l'Eterno, «e li raccontano e traviano il mio popolo con le loro menzogne e con le loro millanterie, benché io non li abbia mandati né abbia dato loro alcun ordine; perciò non saranno di alcuna utilità a questo popolo», dice l'Eterno.

L'interpretazione dei sogni...Tu puoi, perchè lo Spirito dei Santi è in te.

Daniele 4:19 Allora Daniele, il cui nome è Beltshatsar, rimase per un momento spaventato e i suoi pensieri lo turbavano. Il re prese a dire: «Beltshatsar, non ti turbino né il sogno né la sua interpretazione». Beltshatsar rispose e disse: «Signor mio, il sogno si avveri per i tuoi nemici e la sua interpretazione per i tuoi avversari.
Daniele 4:20 L'albero che tu hai visto, che era divenuto grande e forte, la cui cima giungeva al cielo e si vedeva da tutte le parti della terra,
Daniele 4:21 il cui fogliame era bello, il frutto abbondante, in cui c'era cibo per tutti, sotto il quale dimoravano le bestie dei campi e sui cui rami facevano il nido gli uccelli del cielo,
Daniele 4:22 sei tu, o re, che sei diventato grande e forte; la tua grandezza è cresciuta ed è giunta fino al cielo e il tuo dominio fino alle estremità della terra.
Daniele 4:23 Quanto poi al guardiano, un santo, che il re ha visto scendere dal cielo e dire:

Nei passi successivi, Il profeta fa un sogno che lo aiuta. In questo caso, il sogno viene interpretato e spiegato da un angelo all'interno del sogno stesso.

Daniele 7:1 Nel primo anno di Belshatsar, re di Babilonia, Daniele, mentre era a letto, fece un sogno ed ebbe visioni nella sua mente. Poi scrisse il sogno e narrò la sostanza delle cose.
Daniele 7:2 Daniele dunque prese a dire: «Io guardavo nella mia visione, di notte, ed ecco, i quattro venti del cielo squassavano il Mar Grande,
Daniele 7:3 e quattro grandi bestie salivano dal mare, una diversa dall'altra.
Daniele 7:4 La prima era simile a un leone ed aveva ali di aquila. Io guardavo, finché le furono strappate le ali; poi fu sollevata da terra, fu fatta stare ritta sui due piedi come un uomo e le fu dato un cuore d'uomo.
Daniele 7:5 Ed ecco un'altra bestia, la seconda, simile ad un orso; si alzava su di un lato e aveva tre costole in bocca, fra i denti, e le fu detto: "Levati, mangia molta carne".
Daniele 7:6 Dopo questo, io guardavo, ed eccone un'altra simile a un leopardo, che aveva quattro ali di uccello sul suo dorso; la bestia aveva quattro teste e le fu dato il dominio.
Daniele 7:7 Dopo questo, io guardavo nelle visioni notturne, ed ecco una quarta bestia spaventevole, terribile e straordinariamente forte, essa aveva grandi denti di ferro; divorava, stritolava e calpestava il resto con i piedi, era diversa da tutte le bestie precedenti e aveva dieci corna.
Daniele 7:8 Stavo osservando le corna, quand'ecco in mezzo ad esse spuntò un altro piccolo corno, davanti al quale tre delle prime corna furono divelte; ed ecco in quel corno c'erano degli occhi simili a occhi di uomo e una bocca che proferiva grandi cose.

L'antico di giorni.
Daniele 7:9 Io continuai a guardare finché furono collocati troni e l'Antico di giorni si assise. La sua veste era bianca come la neve e i capelli del suo capo erano come lana pura; il suo trono era come fiamme di fuoco e le sue ruote come fuoco ardente.
Daniele 7:10 Un fiume di fuoco scorreva, uscendo dalla sua presenza; mille migliaia lo servivano e miriadi di miriadi stavano davanti a lui. Il giudizio si tenne e i libri furono aperti.
Daniele 7:11 Allora io guardai a motivo delle grandi parole che il corno proferiva guardai finché la bestia fu uccisa, e il suo corpo distrutto e gettato nel fuoco per essere arso.
Daniele 7:12 Quanto alle altre bestie, il dominio fu loro tolto, ma fu loro concesso un prolungamento di vita per un periodo stabilito di tempo.

Un figlio d'uomo.
Daniele 7:13 Io guardavo nelle visioni notturne ed ecco sulle nubi del cielo venire uno simile a un Figlio dell'uomo; egli giunse fino all'Antico di giorni e fu fatto avvicinare a lui.
Daniele 7:14 A lui fu dato dominio, gloria e regno, perché tutti i popoli, nazioni e lingue lo servissero; il suo dominio è un dominio eterno che non passerà, e il suo regno è un regno che non sarà mai distrutto».

Un angelo interpreta la visione.
Daniele 7:15 «Quanto a me, Daniele, il mio spirito rimase addolorato nell'involucro del corpo e le visioni della mia mente mi turbarono.
Daniele 7:16 Mi avvicinai a uno di quelli che stavano lì vicino e gli domandai la verità di tutto questo; ed egli mi parlò e mi fece conoscere l'interpretazione di quelle cose:
Daniele 7:17 Queste grandi bestie, che sono quattro, rappresentano quattro re che sorgeranno dalla terra;
Daniele 7:18 poi i santi dell'Altissimo riceveranno il regno e lo possederanno per sempre, per l'eternità
Daniele 7:19 Allora desiderai sapere la verità intorno alla quarta bestia, che era diversa da tutte le altre e straordinariamente terribile, con denti di ferro e artigli di bronzo, che divorava, stritolava e calpestava il resto con i piedi,
Daniele 7:20 e intorno alle dieci corna che aveva sulla testa, e intorno all'altro corno che spuntava e davanti al quale erano cadute tre corna, cioè quel corno che aveva occhi e una bocca che proferiva grandi cose e che appariva maggiore delle altre corna.
Daniele 7:21 IO guardavo e quello stesso corno faceva guerra ai santi e li vinceva
Daniele 7:22 finché giunse l'Antico di giorni e fu resa giustizia ai santi dell'Altissimo, e venne il tempo in cui i santi possedettero il regno.
Daniele 7:23 Ed egli mi parlò così: "La quarta bestia sarà un quarto regno sulla terra che sarà diverso da tutti gli altri regni e divorerà tutta la terra, la calpesterà e la stritolerà.
    The dream's gate ? (my simple and humble opinion).

    La porta dei sogni è stata aperta, il tempo dischiude il suo cerchio nella rosa dei
    venti, il viandante raccoglie i frutti dell'amore in un brivido di morte del paradiso,
    libertà attraverso l'infinito silenzio lentamente va lontano nello spirito, soffia il
    vento sulla via oltre l'inverno della vita.
             (Russo Stefano 13 dicembre 2015, poesia ermetica).



Sogno
Occidente ed Oriente
Esplorazione negli abissi dell’Anima

...
I sogni di chiarezza sono legati alla nostra saggezza innata, ai semi karmici che abbiamo prodotto attraverso l’esperienza della meditazione e alle azioni positive svolte anche nella nostra attività quotidiana. Vi sono altri sogni legati alla chiarezza nei quali è possibile fare molte cose, come studiare, leggere, o apprendere. Una persona che riceve una "trasmissione", anche se in quel momento non ha la capacità di comprendere, in futuro prima o poi scoprirà il significato dell’insegnamento.

I sogni, in conclusione, sono parte della nostra vita. Nella vita abbiamo il giorno e la notte. Di notte abbiamo confusione nei sogni; di giorno abbiamo confusione nella mente; giudichiamo, pensiamo, creiamo tante cose. Mantenere la consapevolezza nello stato del sogno, significa continuare la stessa presenza che abbiamo durante il giorno, e, con la pratica, farla progredire.

Ritornerà così ad essere unica la relazione originaria all'interno dell'individuo, o lo stato della relazione fra il maschile e il femminile, soggetto e oggetto, luce e ombra, verità e amore.

http://www.guruji.it/ilsogno.htm

 Sonno ed autodifesa nel sogno: la difesa del diafano ricordo.

Atti 2:17
Negli ultimi giorni, dice il Signore,

Io effonderò il mio Spirito sopra ogni persona;i vostri figli e le vostre figlie profeteranno,

i vostri giovani avranno visioni

e i vostri anziani faranno dei sogni. (C.E.I.).

Questo ricordo spesso è l'ultimo prima di svegliarsi dal sonno, diafano poiché tende a scomparire dalla memoria cosciente. 
 
diafano agg.

1 che lascia passare un po' di luce SIN. trasparente

2 gracile e pallido: un bambino di aspetto diafano.

                                                                                        Foto -Oggi 26 dicembre 2011,~16:22 Castroregio (Cs.).

Stefano Russo

Dio e gli angeli parlano nel sogno?

Genesi 31:11 L'angelo di Dio mi disse in sogno: Giacobbe! Risposi: Eccomi. (C.E.I.).
Numeri 12:6 L'Eterno quindi disse: «Ascoltate ora le mie parole! Se vi è tra di voi un profeta, io, l'Eterno, mi faccio conoscere a lui in visione, parlo con lui in sogno. (Nuova Diodati).

                                                                                                                                   Foto -Oggi 28 dicembre 2011,~21:01 Castroregio (Cs.).

Aggiungo ulteriori concetti e spiegazioni - ( mimmo stamati )

Dopo tutti i concetti, le citazioni e le riflessioni proposte, comprenderete che è importante riappropriarsi della capacità di vivere bene e coscientemente anche il sogno, poichè è un'altra parte della nostra vita.
Vita non meno densa di quella che viviamo e assaporiamo quando siamo nella veglia da svegli.
Ora, cosa abbiano compiuto, tutti coloro che hanno occultato e tolto al cammino dell'umanità, in questi millenni, la possibilità di evolversi bene e liberarsi definitivamente dalla schiavitù, ognuno potrà comprenderlo con la propria ragione.
Comunque sia, io posso dire solo ciò che vedo, ciò che odo e ciò che sento.
Visto che si dice, che il nostro corpo astrale fisiologicamente ha bisogno di uscire dal corpo somatico anche per breve tempo ogni giorno, viene da se, naturale, pensare che nel periodo in cui la nostra coscienza si sposta nella dimensione del sogno, dopo aver oltrepassato le varie barriere del sonno, vive un esperienza.
Questa esperienza di vita vissuta nel sogno nella attuale coscienza e cultura degli abitanti di questo pianeta è priva di significato ed è relegata nel dimenticatoio collettivo come periodo di tempo ininfluente e di valore trascurabile.
Bisogna aggiungere che tutto ciò è avvenuto per una scelta voluta e compiuta da tutti coloro che hanno imposto e proposto un insegnamento continuo, operato quotidianamente alle popolazioni di questo pianeta, inculcando negli strati più profondi delle famiglie insegnamenti e credenze demenziali.
Il risultato è stato un impoverimento generale nel pensiero e nella vita di miliardi di persone, superato solo dallo sconfinato aiuto dello Spirito Santo.
Grazie a questo aiuto le persone sincere hanno fortificato e temprato la propria esistenza, risorgendo dalle proprie ceneri, vita dopo vita.
Abbiamo avuto così la cultura, l'arte e la conoscenza e oggi possiamo finalmente dire : Il piacere di usare la ragione.
Osservando con attenzione i testi di storia (anche se molte volte incompleti ed alterati) si nota a più riprese il comportamento di gruppi di governanti (ed elite occulte) distorti nel pensiero e nell'animo, che, accaparrando il potere nell'avanzamento di varie civiltà succedutesi in questo pianeta, hanno posto continuamente in stato di schiavitù le popolazioni.
Estremamente chiarificatore è l'avvenimento della distruzione di Gerusalemme nel 70 dopo Christo, propinato nei libri di storia come conseguenza alla rivolta della popolazione.

In tale modo gli usurpatori e gli stregoni dell'impero romano si lavavano la coscienza distruggendo violentemente la consapevolezza che stava nascendo e stava maturando in quel luogo e in quel contesto storico.
Di fatto le linee assurde di questi dittatori hanno inteso riprendere con forza la pratica della schiavitù annullata dalla predicazione cristiana, andando addirittura oltre e cioè sostituendo tutti i testi evangelici con surrogati romani in cui il padre padrone primeggia in modo assoluto e diventa addirittura Dio.
E' il dio romano, il padre, o dio l'imperatore, che trasforma anche il pensiero di Gesù Cristo.
Infatti nei testi biblici, modificati appositamente, viene trasformato il maestro Gesù, in Dio.
Ricordiamo che il vero il Gesù, che ha predicato, non si è mai definito Dio e non si è mai nemmeno sognato di sostituirsi a Dio, tanto che ha detto apertamente:
Luca 18:19 Gesù gli rispose: «Perché mi dici buono? Nessuno è buono, se non uno solo, Dio..
Oggi potremmo dire che è stata la mutazione di un virus, cioè è stata mutata la schiavitù che non riusciva più ad attecchire in questa nuova consapevolezza che stava nascendo in questo pianeta ed è stata trasformata in religione di Stato imbevuta con i concetti del dio padre, imperatore romano. Ed ecco che nei testi del nuovo testamento il termine Dio ed il termine Eterno diventano così rarefatti fino a scomparire e vengono sostituiti ad arte con il termine signore e piano piano si deifica il Gesù che ha predicato, fino al punto di trasformarlo in un Gesù adatto all'impero romano, che arriva a dire scemenze come queste:

Luca 14:[26] «Se uno viene a me e non odia suo padre, sua madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle e perfino la propria vita, non può essere mio discepolo. (C.E.I.).
Luca 16:[9] Ebbene, io vi dico: Procuratevi amici con la disonesta ricchezza, perché, quand'essa verrà a mancare, vi accolgano nelle dimore eterne. (C.E.I.).

Matteo 5 [44] ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per i vostri persecutori,
1Corinzi 5: [5] questo individuo sia dato in balìa di satana per la rovina della sua carne, affinché il suo spirito possa ottenere la salvezza nel giorno del Signore. (C.E.I.).
Luca 12:49 Sono venuto a portare il fuoco sulla terra; e come vorrei che fosse già acceso!
Luca 12:51 Pensate che io sia venuto a portare la pace sulla terra? No, vi dico, ma la divisione.
Matteo 10:34 Non crediate che io sia venuto a portare pace sulla terra; non sono venuto a portare pace, ma una spada.

Penso che è ora di riprenderci la nostra dignità e libertà.